Cinema: a Camaiore arriva “Vertigo – La donna che visse due volte” di Hitchcock

Cinema: a Camaiore arriva “Vertigo – La donna che visse due volte” di Hitchcock

CAMAIORE – È uno degli indiscussi maestri della settima arte e i suoi film sono pietre miliari della storia del cinema: dopo Gli Uccelli, proiettato all’inizio dell’anno al cinema Borsalino a Camaiore, arriverà in sala Vertigo di Alfred Hitchcock in Italia uscito col titolo La donna che visse due volte, al cinema delle scuderie granducali di Seravezza mercoledì 4 dicembre alle 21:15 e sabato 7 alle 18:00.
Il film sarà poi replicato Lunedì 16 e Martedì 17 al Cinema Borsalino a Camaiore.

 

Ecco tornare in sala, in una nuova versione restaurata e distribuita dalla Cineteca di Bologna, il capolavoro mistery del 1958 con James Stewart e Kim Novak che, secondo il sondaggio della rivista Sight and Sound per conto del British Film Institute, è il miglior film di sempre.

 

Tratto dal romanzo della coppia di giallisti francesi Pierre Boileau e Thomas Narcejac D’entre les morts, Vertigo è la storia del detective Scottie, interpretato da James Stewart, che si ritrova qui bloccato da una patologia psicologica, quelle vertigini che non saranno soltanto un tallone di achille per l’indagine che deve compiere ma anche un elemento simbolico che incarna il senso di colpa dell’ex poliziotto che ha visto morire il suo compagno. Scottie ha l’incarico di proteggere la bellissima Madeleine (la Novak) la moglie di un amico, perseguitata da strane ossessioni, ma questa, in circostanze misteriose, si suicida. L’uomo cade in depressione e poco dopo incontra un’altra donna che ha con la prima un’incredibile somiglianza.

 

Il regista ha spostato l’azione del romanzo dalla Parigi del dopoguerra alla San Francisco anni Cinquanta e la città californiana diventa protagonista del film quanto Novak e Stewart, con le immagini del Golden Gate sotto il quale Madeleine si getta in acqua e con il Palace of the Legion of Honor, ovvero il museo dove Madeleine va tutti i giorni a sedersi davanti al quadro della sua antenata Carlotta Valdes.

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com