Centro sportivo “Vasco Zappelli”: project financing e poi l’affidamento in concessione

Centro sportivo “Vasco Zappelli”: project financing e poi l’affidamento in concessione

VIAREGGIO – La giunta Del Ghingaro ha approvato la delibera che avvia un’indagine esplorativa volta ad individuare l’eventuale presenza di operatori economici interessati alla presentazione di proposte di Finanza di Progetto per la progettazione e esecuzione dei lavori di ristrutturazione e di riqualificazione – nonché il successivo affidamento in concessione – dell’impianto sportivo comunale “Vasco Zappelli”.

 

L’impianto, che si sviluppa su una superfice di circa 30mila metri quadrati nel quartiere del Varignano, consiste di un campo da calcio a 11 comprensivo di spogliatoi, un campo da calcio a 5, un campo da tennis, una pista di pattinaggio e una di roller skate, due campi da basket a 3, un campo polifunzionale, un 1 ricovero per kayak con annessi spogliatoi, un campo da basket coperto con una tensostruttura metallica e telo in PVC e blocco spogliatoi. A questo va aggiunto un bar, il blocco spogliatoi, altri locali con varia destinazione e la casa del custode.

 

I soggetti interessati possono richiedere le informazioni all’Ufficio Sport del Comune di Viareggio (ufficiosport@nullcomune.viareggio.lu.it).

 

Tutte le proposte ritenute idonee saranno sottoposte al vaglio dell’Amministrazione comunale che potrà indicare modifiche necessarie per l’approvazione del progetto di fattibilità. Una volta approvato, il progetto di fattibilità sarà posto a base di gara alla quale sarà invitato il proponente che potrà esercitare il diritto di prelazione.

 

Il Progect Financing è uno strumento nuovo e flessibile che permette all’Amministrazione di usufruire sia della progettazione esterna che di capitale privato: aiuta, in un certo senso, a superare le rigidità a cui è sottoposto l’Ente pubblico.

 

«Vogliamo una struttura all’avanguardia e aggiornata – commenta il sindaco Giorgio Del Ghingaro -: cerchiamo innovazione e inventiva. Il Vasco Zappelli può e deve diventare uno dei poli aggregativi non solo del quartiere ma della città».

 

«Quartiere particolare il Varignano – continua il primo cittadino -, inclusivo, colorato, che in questi anni ha visto uno sviluppo e lavori non paragonabili con il resto di Viareggio. Penso al centro commerciale Burlamacca che ha rivalutato un’area importantissima che era stata lasciata preda di ruderi e accampamenti. Penso alla nuova chiesa – un evento indimenticabile la sua dedicazione – che ha cambiato per sempre i punti di riferimento, non solo fisici o urbanistici, della città. Ma penso anche alle fognature e a tutti i piccoli grandi interventi sulle strade primo fra tutti la viabilità di Largo Risorgimento».

 

«Molto c’è ancora da fare per il Varignano – conclude Del Ghingaro -: ma il quartiere ha ormai cambiato marcia. Un Vasco Zappelli tutto nuovo sarà la spinta che serve: un ulteriore, importantissimo, punto di riferimento per la città».

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com