CardioLucca 2019: si chiude l’edizione dei record

CardioLucca 2019: si chiude l’edizione dei record

LUCCA – CardioLucca 2019, un successo dal prezioso valore culturale, che ha visto proprio nel cestro storico cittadino tre giorni di intenso confronto sulla moderna scienza del cuore e sullo stato di avanzamento della ricerca cardiovascolare. Si sono conclusi (ieri, sabato 9 febbraio) nell’auditorium di San Francesco i lavori di un appuntamento scientifico di indiscussa eccellenza ma soprattutto apprezzato nella comunità scientifica nazionale che ha visto riunirsi a Lucca da protagonisti oltre mille specialisti provenienti da ogni parte d’Italia.

 

Significative le presenze del presidente mondiale dei cardiologi, il portoghese Fausto Pinto e del responsabile europeo del progetto cuore professor Alfio Quarteroni del Politecnico di Milano. E’ proprio la forza dei numeri che aiuta a far comprendere al meglio la dimensione di un evento che va ormai da anni ben oltre i confini regionali, contribuendo a rendere ancora più attrattiva la città oltretutto in un periodo di bassa stagione. Accanto ai mille specialisti presenti, ai cento relatori, alla ventina di tavole rotonde, focus, approfondimenti di altissimo livello. Circa 600 sono le persone hanno pernottato in questi giorni nella nostra provincia per seguire i lavori dell’edizione quest’anno titolata “Cuore d’autore”. Un successo per una città ricca di arte e forte di storiche tradizioni, divenuta culla della cultura del cuore grazie alla scuola cardiologica lucchese, peraltro molto apprezzata in azienda Toscana Nord Ovest come ha sottolineato al saluto il direttore Mauro Maccari.

 

Soddisfatto il professor Francesco Bovenzi, che ha organizzato il convegno, direttore dalla Cardiologia lucchese. “A Lucca il cuore incontra la scienza – spiega – in una tappa di un lungo viaggio della cardiologia lucchese che soddisfa i clinici per lo scambio di tante conoscenze che aiutano ad affrontare al meglio l’assistenza cardiovascolare in ospedale come sul territorio” La sua sincera gratitudine l’ha espressa verso i colleghi cardiologi del San Luca, un gruppo di eroi li ha definiti che lavorano responsabilmente in una squadra unica e coesa, grato anche verso gli infermieri e i tecnici, verso le istituzioni aziendali e la città tutta a cominciare dal suo primo cittadino, prof Alessandro Tambellini, sensibile e sempre molto vicino alle problematiche medico sanitarie della sua città, grazie anche a chi con crescente interesse e personale impegno e amicizia ha sostanziato il successo di CardioLucca 2019”.

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com