Carabinieri e Comics sicuri: tre arresti, sei denunce e calo dei furti ai visitatori

Carabinieri e Comics sicuri: tre arresti, sei denunce e calo dei furti ai visitatori

LUCCA – Si è conclusa la scorsa notte l’operazione “Comics Sicuri” del Comando Provinciale Carabinieri di Lucca, che dal 31 ottobre al 4 novembre u.s. ha visto i militari dell’Arma quotidianamente e capillarmente impegnati sul territorio, per garantire la sicurezza di tutti i cittadini, organizzatori e visitatori della manifestazione “Lucca Comics & Games”, ma non solo.

 

Quotidianamente in aggiunta all’importante dispositivo impegnato nel centro storico, in concorso con le altre forze di polizia, con compiti specifici di tutela dell’ordine della sicurezza pubblica dell’evento, che ha visto anche l’impiego di numerosi contingenti dell’Arma impegnati nelle molteplici specialità (dalle unità cinofili a quelle antiterrorismo e antisabotaggio), l’Arma dei Carabinieri ha prodotto uno sforzo importante per rafforzare l’ordinario dispositivo di controllo del territorio, sia nelle altre località più periferiche della città di Lucca, sia nei Comuni limitrofi, da dove numerosi sono affluiti nel capoluogo per visitare la manifestazione.

 

Nel complesso l’Arma dei Carabinieri, peraltro unico presidio di polizia presente nel centro storico, ha registrato un importante calo delle denunce di furto presentate dai visitatori della manifestazione, le quali sono state dal 31 ottobre al 4 novembre nel complesso 15, a fronte di 56 ricevute nei giorni interessati dallo stesso evento nell’anno precedente.

 

Nel corso delle attività condotte i Carabinieri hanno poi tratto in arresto tre persone:

  • 2 perché responsabili di furto su autovettura, sorpresi in occasione della giornata inaugurale della manifestazione intenti ad asportare oggetti, anche di scarso valore, dalle auto in sosta nella frazione San Concordio, entrambi allo stato detenuti presso la casa circondariale di Lucca;
  • 1 responsabile di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti, sorpreso in possesso di diverse dosi di hashish pronte per la cessione, peraltro all’interno di un parco della città frequentato da minori, anch’egli allo stato detenuto presso la casa circondariale di Lucca.

 

Ulteriori sei soggetti sono stati denunciati in stato di libertà, dei quali:

  • 3 per il reato di porto abusivo di armi o oggetti atti ad offendere, perché sopresi nel centro storico, rispettivamente in possesso di un coltello di genere proibito, una katana con lama affilata e tagliente e una mazza da baseball;
  • 3 per violazione delle prescrizioni inerenti la misura del rimpatrio con foglio di via obbligatorio dal Comune di Lucca cui erano sottoposti.

 

Parallelamente sono state applicate ulteriori 3 misure di prevenzione di rimpatrio con foglio di via obbligatorio, nei confronti di altrettante persone, gravate da precedenti specifici, sottoposte a controllo nel Comune di Lucca, sebbene dimoranti altrove senza avere alcun particolare valido motivo.

 

Sei sono state le contravvenzioni amministrative elevate:

  • 4 nei confronti di altrettante persone sorprese ad esercitare la vendita abusiva di alimenti e bevande all’interno del centro storico;
  • 2 nei confronti di soggetti controllati in stato di ubriachezza, tale da molestare gli altri visitatori. 

 

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter