Cambio di appalto a parità di condizioni per le pulizie al San Luca

Cambio di appalto a parità di condizioni per le pulizie al San Luca

LUCCA – Dal 1 Dicembre cambia la azienda che gestisce il personale delle pulizie presso l’ospedale San Luca, il cambio di appalto riguarda circa 60 persone, la ditta uscente era la Coop Service che continuerà a gestire una parte dei servizi presso l’Ospedale mentre la ditta subentrante è la Colser di Parma.

Il cambio di appalto non ha previsto nessuna riduzione di orari nè riduzione di personale, unico brivido è stato per la data, ci sono stati infatti dubbi fino all’ultimo sulla data in cui sarebbe avvenuto il cambio di appalto, prima si era ipotizzato il 1 Novembre, poi il 1 Dicembre, poi sembrava a Gennaio ed alla fine invece sarà il 1 Dicembre.

Era stato chiesto delle tre sigle sindacali presenti di incontrare per tempo Gesat, la società privata che gestisce l’ospedale, per avere chiarezza, ma Gesat non ha nemmeno risposto.

Il 21 Novembre c’è stato comunque l’incontro e l’accordo con la ditta subentrante, la Colser di Parma. Per la Uiltrasporti erano presenti le tre RSA Sonia Bianchi, Antonella Pieri, Franca Dell’Aste e Massimliano Bindocci, ed hanno partecipato anche le delegazioni di Fisascat Cisl e Filcams CGIL.

Nell’accordo firmato unitariamente la Colser ha preso l’impegno di assumere tutto il personale a parità di condizioni (orario – livello – anzianità), l’incontro è stato molto lungo e complesso, sarà assunto dalla nuova ditta anche il personale a tempo determinato, che è parecchio numeroso, i contratti scadevano per lo più il 31 Dicembre, Colser poi gli ha prorogato fino al 31 Gennaio.

Dunque sull’esito siamo soddisfatti, ma se è positivo il fatto che si sia realizzato un cambio di appalto senza riduzioni, resta un difficile rapporto con il gestore GESAT, che per il personale in appalto non non ha mostrato neanche stavolta molta attenzione, si pensi anche alla annosa questione del parcheggio per cui chi lavora negli appalti.

Obiettivo nostro come Uiltrasporti dopo aver tutelato insieme alle altre organizzazioni sindacali il personale nel passaggio alla nuova azienda è di verificare che la nuova organizzazione del lavoro risponda anche alle esigenze di chi lavora (sopratutto donne) e che il servizio venga anche in futuro potenziato o mantenuto a livelli almeno attuali.

 

 

Massimiliano Bindocci e Simone Marsili

Uiltrasporti Lucca

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter