Borselli e Consani sulla tentata violenza a una donna: “Lucca non è più una città sicura, serve maggiore vigilanza”

Borselli e Consani sulla tentata violenza a una donna: “Lucca non è più una città sicura, serve maggiore vigilanza”

LUCCA – Solidarietà alla trentatreenne che ha subito un tentativo di violenza sessuale mentre si trovava sugli spalti delle mura nei pressi dell’uscita di San Frediano, zona purtroppo già teatro di brutali episodi di violenza: l’aggressore, un nigeriano di appena vent’anni, l’ha brutalmente picchiata per poter abusare di lei, ma solo grazie alla repentina segnalazione di alcuni cittadini al centralino della questura e al celere intervento sul posto della pattuglia della sezione volanti si è riusciti ad evitare il peggio.

 

A esprimerla e a commentare il fatto accaduto sono Serena Borselli e Cristina Consani, consigliere comunali rispettivamente di Lucca in Movimento e SìAmo Lucca. “Non è tollerabile una situazione del genere nella nostra città e chiediamo a gran voce che le autorità competenti prendano al più presto i dovuti provvedimenti affinché tutte le donne, giovani e meno giovani, si sentano protette e sicure nel vivere la loro città, senza temere di correre alcun rischio fisico e psichico – spiegano le due esponenti delle liste civiche -. Lo diciamo da attiviste politiche ma soprattutto da donne: non è concepibile che una donna che deve andare a lavorare o una ragazza che deve andare a scuola, abbia paura di percorrere da sola tratti di strada, peraltro in centro città. Come è possibile continuare a muoversi liberamente per svolgere le più normali attività quotidiane se corriamo il rischio di essere aggredite, picchiate, violentate?”.

 

La riflessione di Borselli e Consani si spinge anche oltre. “Una violenza non finisce nel momento in cui l’aguzzino abusa di noi donne, ma continua lasciando un segno indelebile sul corpo, ma soprattutto nella psiche di ogni donna. Occorre maggior vigilanza, un più alto numero di uomini della sicurezza dispiegati nelle varie zone della città per la salvaguardia dell’incolumità di ragazze e donne giovani e meno giovani – aggiungono le due consigliere -. Ringraziamo sentitamente le forze dell’ordine e i loro interventi sempre tempestivi ed efficienti. SiAmoLucca e Lucca in Movimento si attiveranno per avere un dialogo anche con le altre forze politiche per riportare Lucca ad essere la città tranquilla e serenamente vivibile, così com’era un tempo… non molto lontano”.

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com