Bindocci: “Necessaria chiarezza sulle partecipate. Propongo una Commissione di indagine”

Bindocci: “Necessaria chiarezza sulle partecipate. Propongo una Commissione di indagine”

LUCCA – <<Il Comune ha annunciato una rivoluzione delle partecipate, credo invece che occorra anche fare delle indagini su quello che è successo in questi anni, sopratutto nella assegnazioni di servizi esterni (sotto soglia sopratutto) e nella gestione del personale.
Mi sembra di poter dire – dopo aver fatto diversi accesso agli atti- che c’è stata una gestione parecchio libera per non dire disinvolta.
Proporrò quindi quanto prima di istituire una Commissione di Indagine , che è prevista dall’art.15 del Regolamento del Consiglio Comunale perché ci si dedichi a verificare la gestione delle società Partecipate a Lucca.
Se come credo si rileveranno danni e responsabilità è l’occasione per andare fino in fondo chiedendo risarcimenti e quanto altro previsto nelle diverse sedi.

 

Per legge queste società sono sottoposte al controllo analogo, cioè ad una verifica analoga a quella della Pubblica amministrazione, le assunzioni per esempio dovrebbero avvenire con selezioni ad evidenza pubblica e non con transazioni com sindacati compiacenti o con altri metodi, i costi del personale devono sottostare a certi principi, ma invece sto trovando altre cose dove la chiarezza è un optional.
Ci vuole rispetto per la legge e per i soldi pubblici oltre che per o lavoratori che devono essere trattati tutti al solito modo.

 

Se la amministrazione non ha niente da temere consentirà certamente di fare questa Commissione. È un ruolo che non può essere svolto dalla Commissione – presieduta da Cantini e di cui sono membro- che segue le partecipate perché questa ha un ruolo politico e deve restare tale. Dovrebbe essere composta dai vari capigruppo perché credo che tutti debbano vedere cosa è successo. Insomma visto che è prossima la rivoluzione nelle partecipate a Lucca, come ha annunciato la amministrazione, credo sia l’occasione di fare le pulizie o quanto meno chiarezza. Assunzioni, trattamenti economici e assegnazioni di servizi -sopratutto sotto soglia- da mettere sotto la lente di ingrandimento>>.

Massimiliano Bindocci
Portavoce M5S LUCCA

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter