Arresti, sequestri, patenti ritirate e denunce: il bilancio di questa settimana di ‘Estate Sicura’ dei Carabinieri

Arresti, sequestri, patenti ritirate e denunce: il bilancio di questa settimana di ‘Estate Sicura’ dei Carabinieri

LUCCA – Prosegue l’attività di prevenzione e contrasto alla cosiddetta criminalità diffusa, su tutta la provincia, da parte dei Carabinieri del Comando Provinciale di Lucca, nell’ambito dell’operazione “Estate sicura”.

 

Nel corso di uno specifico servizio coordinato che ha interessato anche i Reparti Speciali che operano nella provincia di Lucca, sono stati conseguiti, complessivamente i seguenti risultati: sono stati sottoposti a controllo 111 veicoli e 141 persone (di cui 19 pregiudicate e 17 sottoposte a misure di prevenzione o di sicurezza, 2 arrestate e 3 denunciate in stato di libertà); in materia di circolazione stradale, sono stati sequestrati due veicoli per violazioni varie, elevate 12 contravvenzioni al codice della strada, ritirate 5 patenti di guida e una carta di circolazione; per quanto riguarda il contrasto alla diffusione degli stupefacenti sono stati sequestrati complessivamente 12 grammi di cocaina e 2 di hashish; infine sono stati controllati 14 esercizi pubblici.

 

Entrando nel dettaglio delle operazioni più significative, il Nucleo Radiomobile della Compagnia di Castelnuovo di Garfagnana ha tratto in arresto, per resistenza a pubblico ufficiale, un marocchino di 40 anni, senza fissa dimora il quale nel primo pomeriggio di ieri, in Coreglia Antelminelli, frazione Piano di Coreglia, all’interno di un esercizio pubblico, in evidente stato di ebbrezza, disturbava gli avventori. All’arrivo dei militari chiamati dai clienti del bar, il maghrebino opponeva decisa resistenza al controllo di polizia avventandosi contro il personale, condotta reiterata anche in caserma. Stamattina sarà presentato presso il Tribunale di Lucca per il rito direttissimo davanti al GIP.

 

Sempre il Radiomobile della Compagnia di Castelnuovo di Garfagnana ha denunciato in stato di libertà un rumeno di 24 anni, disoccupato e pluripregiudicato, per violazione della legge sugli stranieri in quanto colpito da un decreto di allontanamento dal territorio nazionale emesso dalla Prefettura di Milano.

 

I Carabinieri della Stazione di Pietrasanta, ieri pomeriggio, hanno arrestato in flagranza del reato di furto aggravato un rumeno di 31 anni residente a Viareggio, nullafacente e pregiudicato, il quale, poco prima, all’interno del supermercato “TUODI’”, sull’Aurelia, si era impossessato di generi alimentari e merce varia del valore di 100 euro circa. Anche lui sarà presentato stamattina per la Direttissima.

 

La Stazione di Massarosa ha denunciato una donna di 37 anni, Viareggina, incensurata per simulazione di reato, la quale per giustificarsi con il marito in merito all’ammanco di 100 euro, aveva denunciato falsamente ai militari di essere stata rapinata del proprio portafogli.

 

La Stazione di Castelnuovo di Garfagnana, in Molazzana, ha denunciato a piede libero un 42enne del luogo per guida in stato d’ebbrezza alcolica poiché, alla guida del proprio veicolo e sottoposto all’esame strumentale risultava positivo con un tasso alcolemico pari a 2,18 g/l. La patente di guida è stata ritirata.

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter

Creocoworking