Anche tre volontari della Misericordia di Borgo a Mozzano a sostegno delle popolazioni terremotate in Albania

Anche tre volontari della Misericordia di Borgo a Mozzano a sostegno delle popolazioni terremotate in Albania

BORGO A MOZZANO – Anche la Misericordia di Borgo a Mozzano si mobilita a sostegno delle popolazioni dell’Albania, duramente colpite dal recente e grave sisma: tre volontari sono partiti questa mattina, sabato 30 novembre, per portare soccorso. I volontari di Borgo a Mozzano sono partiti insieme ad altre Misericordie lucchesi (tra cui quella del Barghigiano), su disposizione della Federazione Toscana delle Misericordie, già presente nelle zone del sisma da alcuni giorni. I volontari borghigiani sono Massimo Possenti, Mattia Simonetti e Ronaldo Solluffi, un giovane volontario di origini albanesi. La destinazione prevista dei volontari toscani è quella di Durazzo.

 

 

La Misericordia di Borgo a Mozzano, fondata nel 1897, fece il suo primo intervento di “protezione civile” soccorrendo le popolazioni di Villa Collemandina, colpite dal gravissimo sisma del 7 settembre 1920. Dopo la “rifondazione” della Misericordia, avvenuta nel 1971, la Misericordia è stata sempre presente in tutti gli scenari di calamità nazionali, a partire dal terremoto del Friuli del 1975, dell’Irpinia nel 1980 e così via. Dopo il terremoto dell’Aquila i volontari di Borgo a Mozzano gestirono, in prima persona, per sei mesi, una tendopoli a Lilletta di Bagno. Nel 1999 la Misericordia fu presente nell’emergenza profughi del Kossovo in un campo a Durazzo (in Albania) e, nel 2004, volontari di Borgo a Mozzano furono presenti anche nello Ski Lanka colpito dal gravissimo tsunami. 

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com