Alla Festa dell’Aria la mostra “Mongolfiera” dell’artista versiliese Alberto Magnolfi

LUCCA – Anche quest’anno l’artista versiliese Alberto Magnolfi sabato 8 e domenica 9 settembre proporrà nell’ambito della Festa dell’Aria di Capannori la sua mostra “Magnolfiera”: vecchie lampadine, trasformate in piccole mongolfiere che, grazie a speciali colori fluorescenti, sono in grado di accendersi magicamente senza l’ausilio di elettricità.

 

Questa tecnica, già proposta con successo in numerose esposizioni, è frutto di varie esperienze artistiche maturate accanto al maestro viareggino Giorgio Michetti, 106 anni, l’ultimo testimone del pallone frenato del Matanna.

 

Quest’anno i due artisti, insieme a Luca de Gaetani e Azzurra Casamassima hanno progettato per la Festa dell’Aria uno spazio “Super-fluo”.

 

Le tecniche di questi quattro artisti si sono recentemente fuse per gioco, smontando un vecchio computer rotto, perfetto per essere trasformato in un teatrino meccanico, sostituendo le parti elettroniche con carillon a molla e dipingendo un fondale fosforescente sullo schermo. Si tratta di una sorta di moderno Pinocchio, come quello che proprio Michetti illustrò nel lontano 1945.

 

Così, mentre le “Magnolfiere” sono ormai avvistate e fotografate in varie parti del mondo, la tecnica Super-Fluo, presentata quest’anno al MuSa di Pietrasanta e a Villa Argentina a Viareggio, continua a stupire e meravigliare migliaia di persone.

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com