L’acqua tema centrale della festa dell’ambiente, gli immigrati imparano a coltivare i campi

L’acqua tema centrale della festa dell’ambiente, gli immigrati imparano a coltivare i campi

CAPANNORI – Un’iniziativa dal grande valore ambientale, educativo e culturale che accompagna le nuove generazioni alla scoperta del nostro territorio. Questa è “FestAmbiente 2016” una manifestazione di “Legambiente” che si tiene dal 26 al 29 maggio.

Il tema di quest’anno è l’acqua. “In programma – spiega il neo presidente, Giordano Del Chiaroci sono una serie di escursioni naturalistiche nelle aree protette del territorio di Capannori, escursioni che coinvolgono i ragazzi dei vari istituti scolastici alla scoperta dei torrenti nelle protette delle nostre campagne, come la Gherardesca di Colle di Compito”.

La manifesta zione è realizzata in collaborazione con il Consorzio di Bonifica Toscana Nord, con cui Legambiente spesso collabora. Nell’ambito di “FestAmbiente” sarà inaugurato un progetto per celebrare i dieci anni di attività del nostro circolo e cioè quello dell’”Orto Sociale”.

L’iniziativa coinvolge gli immigrati presenti sul nostro territorio che sono così avviati all’agricoltura; è stato messo a loro disposizione un terreno agricolo e gli è stato insegnato a coltivarlo. Un progetto dalla forte carica inclusiva che dà dignità e autonomia a persone che hanno grandi potenzialità e voglia di riscatto.

In questo caso stiamo parlando di un terreno agricolo nei pressi della scuola media Lorenzo Nottolini di Lammari – dice ancora Del Chiaro – che è stato coltivato da profughi pakistani e che sarà inaugurato nell’ambito di “FestAmbiente”. A partire dal nuovo anno scolastico poi saranno coinvolti i ragazzi degli istituti comprensivi del territorio per far scoprire loro una agricoltura sana e biologica. I ragazzi che parteciperanno alle escursioni saranno chiamati ad un contest, un concorso fotografico legato al tema dell’acqua: potranno così immortalare gli attimi della loro giornata e a chiusura della manifestazione ci sarà un vincitore cui sarà assegnato un premio”.

La manifestazione risponde pienamente all’obiettivo dell’associazione ambientalista e cioè quello di educare le nuove generazioni al rispetto dell’ambiente e del territorio attraverso piccoli, ma significativi, gesti quotidiani e concreti. “Legambiente” Capannori e Piana lucchese comprende un’area territoriale molto ampia che include anche i comuni di Altopascio, Porcari, Montecarlo e Villa Basilica.

“Un ambito operativo di 5 comuni – racconta ancora il presidente – una grande responsabilità per il nostro circolo. Il territorio ha immense potenzialità dal punto di vista ambientale, geografico, culturale e paesaggistico, ma è anche un territorio assai fragile sotto l’aspetto geologico, geomorfologico ed ecosistemico. E’ necessaria un’azione coordinata che consenta di tutelare il patrimonio esistente e che vada a valorizzarlo e promuoverlo. I nostri progetti trovano un forte riscontro da parte della popolazione che ci supporta e ci incoraggia nelle iniziative che promuoviamo, le persone rimangono talvolta impressionate dalla passione che investiamo nelle nostre attività e questo ci spinge a continuare con forza e determinazione. Credo che in questi anni siamo cresciuti proprio grazie alla costante attività sul territorio, all’impegno delle persone di grande esperienza che ne fanno parte e al sostegno delle nuove generazioni”.

Per il programma completo di “FestAmbiente” si può consultare il sito www.legambientecapannori.it

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com