Il M5S si rivolge all’azienda Ascit: manca il parcheggio per i dipendenti

Il M5S si rivolge all’azienda Ascit: manca il parcheggio per i dipendenti

LUCCA – “A distanza di circa sette mesi dalla fine dei lavori, i dipendenti sono ancora senza parcheggio.

Come Movimento 5 Stelle vogliamo mantenere l’attenzione sul fatto che i dipendenti Ascit, non possano usufruire di un parcheggio nei pressi dell’acquistata nuova sede aziendale.

Come risulta agli atti comunali i lavori sono finiti a Luglio 2015 e negli incontri dello scorso 9 Febbraio in Comune alla presenza del Sindaco e Presidente di Provincia Dott. Luca Menesini e del 12 Febbraio presso la sede aziendale, è stato ribadito che il parcheggio non potrà essere ripristinato a breve.

Una dichiarazione di semplice “malinteso” non può nascondere ciò che è l’uso di un terreno agricolo a parcheggio; evidentemente a Capannori qualcuno pensava di vivere in un paese dalle “buone pratiche” ed essere al di sopra della Legge, qualunque essa sia nella declinazione nazionale, regionale o Regolamento Comunale.

Toccava forse attendere l’arrivo del Movimento 5 Stelle in Consiglio Comunale per evidenziare, ciò che anche i dirigenti comunali hanno certificato nero su bianco, dopo la nostra denuncia?

Ci rivolgiamo, quindi, a tutti i Cittadini che giornalmente sono a combattere contro un sistema che prima ti accusa e poi solo dopo si ricorda di avere bisogno del tuo voto per mantenere la poltrona.

Come Movimento 5 Stelle abbiamo evidenziato che l’abuso edilizio c’è stato e non basteranno colloqui o pareri a farci modificare ciò che sosteniamo.

Pertanto, invitiamo tutti a riflettere su queste semplici domande:

1) Ma se Ascit non ha comprato, ancora il terreno sul quale faceva parcheggiare gli automezzi aziendali e dei dipendenti, (avvisiamo il Presidente ASCIT Gatti di avere le foto, a scanso di “querele improprie”), come può dimostrare il titolo giuridico all’utilizzo dell’area cosi come AUTOCERTIFICATO dai consulenti Ascit?

2) E se l’attuale proprietario del terreno agricolo, che sappiamo essere un dipendente Ascit, non avesse più intenzione di vendere il terreno alla stessa Azienda per cui lavora?

3) Come fa l’Azienda ad affermare di poter realizzare un parcheggio nel futuro se non ha ancora la disponibilità del bene?

A Tutte queste domande rispondiamo noi dicendo che attualmente i contribuenti di Capannori stanno pagando dal mese di Novembre un servizio navetta dal Campo Sportivo di Marlia verso la sede Ascit e viceversa.

Ma se il parcheggio andava bene prima perché non rifarlo ora con una semplice stesa di ghiaia?

L’intelligenza è più forte della menzogna”.

Movimento 5 Stelle – Gruppo Consiliare di Capannori

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com