Fare di Lucca città della musica è compito anche dell’informazione locale

Fare di Lucca città della musica è compito anche dell’informazione locale

LUCCA – Da Mauro Di Grazia, responsabile della Comunicazione del Centro di promozione musicale Animando, riceviamo e volentieri pubblichiamo.

Caro direttore.

chi scrive è il responsabile della Comunicazione del Centro di promozione musicale Animando che, all’interno della Rassegna “Il Settecento musicale a Lucca”, organizza otto dei tanti concerti ed eventi che dai prossimi giorni e fino al giugno promuoveranno cultura musicale nella comunità cittadina. Allego il programma di Animando (quello generale sarà diffuso a breve), del quale, a colpo d’occhio, si può cogliere il valore culturale. Le Associazioni partner che hanno lavorato concordemente a questa rassegna (Associazione musicale Lucchese, Sagra musicale lucchese, Centro Studi Boccherini, oltre ad Animando  e sotto la guida della Fondazione Puccini) hanno pensato ai cittadini lucchesi, prima che ai turisti, perché senza coinvolgimento della comunità la musica diventa sterile e perde di attrattiva per gli stessi visitatori esterni. Noi tutti abbiamo lavorato con passione, impiegando molto lavoro volontario e disponendo di finanziamenti limitatissimi, come è ormai abitudine per gli eventi culturali.

L’informazione cittadina ha dato e darà il giusto rilievo alla iniziativa? Fare di Lucca città della musica – obiettivo molto declamato – non è solo compito dei professionisti del ramo o dei politici: è anche dell’informazione che deve far conoscere all’opinione pubblica cosa si muove in quel campo, dandogli il giusto risalto, in proporzione misurata rispetto ad altri argomenti che più solleticano l’attenzione collettiva, ma non migliorano la comunità.

Pertanto chiediamo a te, come direttore responsabile, di partecipare attivamente a questa sfida, di non cestinare i comunicati stampa del Settecento Musicale, magari di inviare qualche giovane giornalista a partecipare ai nostri concerti e farne un resoconto, insomma di seguire gli eventi con attenzione critica e libertà di giudizio che giustamente la stampa rivendica. Ti preghiamo, in altri termini, di non oscurare le iniziative della Rassegna e anzi di contribuire a rafforzare l’interesse della comunità per questo patrimonio cittadino troppo trascurato e sottovalutato. E’ inutile lamentarsi delle bocciature e dei ranking negativi che la nostra città subisce, se l’intera comunità non reagisce, anche ricostruendo il valore del suo passato, attualizzandolo e portandolo fra la gente comune e i visitatori che ci apprezzano.

Siamo a disposizione per ogni vs richiesta e ti invieremo tutti materiali informativi utili allo conoscenza degli eventi. Grazie, se vorrai darci una mano. Cordiali saluti e buon lavoro

Mauro Di Grazia

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com