Un lucchese a capo della Fondazione per la ricerca in psichiatria e neuroscienze

LUCCA – Rendere meno soli i pazienti psichiatrici e le persone a loro vicine. E’questa la missione della neonata Fondazione BRF Onlus – Istituto per la ricerca scientifica in Psichiatria e Neuroscienze che verrà presentata il 28 novembre 2015 a Lucca (Palazzo Bernardini, dalle 15.30) in un pomeriggio di scienza.

Nata dall’iniziativa di alcuni clinici e ricercatori dell’Universitàdi Pisa, la Fondazione BRF Onlusèun ente privato e senza fini di lucro, che ha come Presidente il Prof. Armando Piccinni (Universitàdi Pisa) e come responsabile ricerche la Prof.ssa Donatella Marazziti (Universitàdi Pisa) e annovera nel suo comitato scientifico personalità internazionali come Marc Potenza (Yale University), Dan J. Stein (University of Cape Town), ma anche Stephen W. Porges (University of Carolina) e Sue Carter (Indiana University). Fra gli italiani spiccano il Prof. Umberto Galimberti e il Prof. Eugenio Picano (CNR).

Vogliamo creare un polo scientifico – spiega il Presidente Armando Piccinni – che punti a sviluppare e finanziare nuovi progetti di ricerca, affinare le conoscenze di tutti i professionisti del settore medico, ma anche dare un risvolto applicativo alle ricerche per il miglioramento delle condizioni di vita dei malati psichiatrici e in generale dell’uomo. Spesso il paziente psichiatrico soffre per una doppia condizione: quella che gli viene consegnata dalla sua malattia, e quella che invece gli impone con l’isolamento e l’incomprensione la società. Il nostro desiderio èquello di tendere una mano, anche attraverso la divulgazione scientifica, a queste persone e alle loro famiglie”.

Il pomeriggio di scienza del 28 novembre vedràla presenza di tre luminari di chiara fama, che si avvicenderanno con altrettante lezioni. A cominciare saràil Prof. Enrico Alleva con “Ruolo delle neurotrofine nel controllo dello stress e delle emozioni nell’animale e nell’uomo”, a seguire il Prof. Patrick Pageat con “La comunicazione chimica dall’animale all’uomo: l’affascinante storia dei feromoni”, l’incontro termineràcon il Prof. Fortunato Tito Arecchi e la sua lezione “Dal caos al linguaggio: la creativitàcognitiva”.

L’occasione saràutile anche per illustrare le future ricerche della Fondazione BRF Onlus.

Attualmente – spiega Donatella Marazziti, responsabile ricerche – stiamo portando avanti numerosi studi. Il piùimportante èforse quello sui pazienti bipolari che saràcondotto in un modo innovativo: per monitorare il disturbo utilizzeremo un braccialetto elettronico che verràpresentato proprio nel corso dell’incontro del 28 novembre e che ci aiuterànello studiare il comportamento dei pazienti e, attraverso una app, ad anticiparne le crisi”.

Importanti sono anche gli studi sulle dipendenze comportamentali, nello specifico sulla food addiction e sulla dipendenza dalle nuove tecnologie supportato anche dall’accordo recentemente siglato con ENPAB (Ente Nazionale di previdenza e di assistenza a favore dei biologi), che ha portato alla nascita di una rete che mira a promuovere indagini sul comportamento alimentare e a favorire l’aggiornamento professionale rispetto alle dipendenze alimentari.

Ulteriori studi in corso – continua il Presidente Armando Piccinni – hanno come focus il temperamento e un approccio teorico ad un nuovo modello di struttura temperamentale, l’utilizzo di nuovi trattamenti nei disturbi d’ansia di sostanze naturali in collaborazione con l’istituto internazionale di ricerca IRSEA –France,lo studio sull’influenza della radiazione luminosa nella cronobiologia dei disturbi dell’umore”. 

In corso è anche una collaborazione con un’azienda leader mondiale di videogiochi per il riconoscimento precoce dei giocatori patologici; l’incidenza della patologia depressiva nel mondo dello sport agonistico; l’incidenza della food addiction in popolazioni giovanili; la dipendenza da Internet all’interno di popolazioni scolastiche.

1 commento

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

1 Commento

  • Admin
    26 novembre 2015, 23:00

    al momneto li riempite solo di psicofarmaci per legarli ai distretti di salute mentale e alle case farmaceutiche..senza diritto di protestare altrimenti tso,,

    strutture serie ZERO

    RISPONDI

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com