Il Giannotti com’era, a palazzo Micheletti storia di un microcosmo lucchese

LUCCA – In tanti non hanno voluto mancare alla sua inaugurazione: gente che nel Giannotti ci vive, ci ha vissuto o, come il sindaco Tambellini, ci andava sin da ragazzo per la fiera o in giro per botteghe.

Vado al Giannotti e poi a Lucca si diceva un tempo che fu. Un microcosmo che va dalla rotonda fuori porta S. Maria sino al Montescendi, come viene chiamato ancor oggi. Un tempo vero e proprio cuore commerciale della città, forse perché spostato a nord e dunque più protetto dalle possibili incursioni da parte degli odiati pisani. Un borgo che si è profondamente trasformato nel tempo, pur mantenendo in parte la sua vocazione artigianale e commerciale.

E fino al 18 ottobre, nel giardino di palazzo Micheletti al civico 300, è aperta la Mostra fotografica dedicata a Borgo Giannotti, alle sue origini, ai suoi negozi, alle persone che hanno vissuto e operato in questo vivace quartiere commerciale alle porte della città.
Organizzata dagli Amici dell’Archivio Fotografico Lucchese, conservato a Villa Bottini grazie all’amore di Maria Pacini Fazzi e dei suoi collaboratori, la mostra è stata inaugurata dal sindaco Alessandro Tambellini e l’assessore alle attività produttive Giovanni Lemucchi.

Una cerimonia sobria, nella quale l’associazione non si è dimenticata delle tante persone che a vario titolo hanno contribuito al suo allestimento. Medaglie sono state donate a Giuseppina Micheletti, Mariella Morotti, Giuseppina Micheletti, Mariella Morotti, Livio Chiocchetti, Giovanni Pacini, Giampaolo dell’Osso, Massimo Checchia, Marco Piegaia, Francesco Paganucci, Pierangelo Giannecchini, Marta Marsili, Romolo Landucci, Cesare Rocchi, Alvo Quilici e Gabriele Moriconi.

Organizzata dagli Amici dell’Archivio Fotografico Lucchese Arnaldo Fazzi, patrocinata e sostenuta dal Comune di Lucca, assessorato alla cultura, assessorato allo sviluppo economico e alle attività produttive, Archivio Fotografico Lucchese, Archivio storico comunale, con il sostegno e il contributo della Fondazione Banca del Monte di Lucca, Incas Torrefazione Lucchese, Farmacia Contucci e della tipografia San Marco, la mostra attinge dal patrimonio fotografico conservato nell’Archivio Fotografico del Comune e nell’Archivio Storico Comunale e intende risvegliare l’interesse della città sul Borgo Giannotti: l’esposizione, articolata in varie sezioni, raccoglie fotografie e documentazione conservata negli archivi comunali e materiale messo a disposizione da privati e aziende.

La mostra resterà aperta fino al 18 ottobre con il seguente orario: dal lunedì al venerdì 15,30-19,30; sabato e domenica 10-13/15,30-19,30.

1 commento

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

1 Commento

  • Admin
    3 ottobre 2015, 21:19

    Il Giannotti… cuore vita e anima di Lucca ,un sincero grazie a chi ha organizzato la mostra , tanti bei ricordi vissuti insieme con persone di grande umanità che hanno animato il Giannotti.
    Grazie, grazie , grazie .

    franco pollastrini

    RISPONDI

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com