Lucchese-Siena, il derby torna dopo 15 anni

LUCCA – L’ultima volta che Lucchese e Siena si sono affrontate in campionato le torri gemelle erano ancora al loro posto. Sembra un secolo fa, e calcisticamente parlando è quasi così. Altri tempi, basti pensare che allora al Porta Elisa erano in 6500 a sostenere la Pantera verso una disperata e sfortunata rincorsa al ritorno in B.

In quel gennaio del 2000 finì 1 a 1 (gol di Colacone su rigore e poi Pagano) tra i bianconeri primi della classe e i rossoneri che inseguivano. Era la prima Lucchese di Grassi, che dopo la retrocessione del ’99 provava a ritornare in cadetteria,  con Discepoli prima e Orrico poi in panchina e in campo nomi che fanno venire i lucciconi: Binho Cribari e Marianini, Russo e Giusti e poi Paci e Colacone. La pantera chiuse sesta, non senza polemiche per un finale avaro di vittorie mentre la Robur guidata da Sala tornò in B dopo 52 anni di attesa con la sorpresa Cittadella. All’andata, nella gara inaugurale del campionato la Robur aveva vinto per 2 a 0, grazie al gol di Sciaccaluga e all’ autorete di Ferrara.

Ma non è stato quella l’ultima volta che le due cugine si sono incontrate, nel 2002 2003 in Coppa Italia nella fase a gironi, finì con un pari che non permise a nessuna delle due il superamento del turno.

La storia di questo derby toscano inizia però nel lontanissimo 1923 con una scoppola: la Lucchese vinse per 7 a 0 all’andata, e perse inspiegabilmente per 2 a 1 al ritorno contro il fanalino di coda bianconero. Per la rivincita si dovette aspettare il ’32-’33 e poi ’33 ’34  nell’allora campionato di prima divisione girone F i rossoneri furono sempre vincenti. Le due compagini si incontrano di nuovo nel ’35-’36 in quella che si chiamava Divisione nazionale serie B che la Lucchese vinse segnando la bellezza di 75 gol in 34 partite, contro la Robur fu pari all’andata per 1-1 e 3 a 1 a Lucca. Appuntamento successivo nel 1939-40, in serie B, la Lucchese si giocò la promozione con Livorno e Atalanta ma chiuse terza con 4 sconfitte consecutive tra maggio e giugno. Il Siena fu quinto, ma il derby in questione fini per due volte pari 2 a 2 all’andata e 1 a 1 al ritorno a Siena. Si replica l’anno successivo con vittorie casalinghe prima del Siena, poi della Lucchese, mentre nel ’41-’42 la pantera retrocederà dalla B chiudendo con solo 11 punti e rimediando due sconfitte dai contradaioli (4-1 e 0-1).

La guerra ferma il mondo, ma non la voglia di calcio e nel dopoguerra la Lucchese torna alla ribalta con lo storico presidente Fontana (allenatore il campione del mondo nel 1938 Aldo Olivieri) vincendo la serie B girone B del ’46-’47  conquistando la promozione in A grazie alle 27 reti di Ugo Conti; a Siena i rossoneri si imposero per 1 a 0, ma persero al ritorno per 2 a 0. 

Mentre i rossoneri sono nel calcio che conta il Siena arranca in 4° serie, si arriva al campionato ’54-’55 quando anche i rossoneri sono precipitati dalle stelle alle stalle: l’anno successivo la Robur conquista la promozione, mentre la Lucchese dovrà aspettare il ’57-’58.

In Serie C l’anno seguente la Lucchese rimedia 2 sconfitte, e per rivedere vincere i rossoneri si dovrà attendere la gara di ritorno, al Porta Elisa del 1960 dove si imposero per 4 a 0. Nel ’61 poi nonostante le due sconfitte contro il Siena, la Lucchese conquista la promozione. Tre anni dopo è di nuovo sfida in serie C: i bianconeri vincono in casa 2-1 e poi pari al Porta Elisa per 1-1, stessa sorte l’anno seguente a campi invertiti (2-0 e 0-0). 

Nel ’65-’66 la Lucchese retrocede nonostante la vittoria all’ultimo turno per 4-2 proprio contro i bianconeri (all’andata finì 3-0). Le due toscane si ritrovano in C nel ’69-’70 e questa volta è la Robur a retrocedere, gli incontri finirono 1 a 0 a Siena e 2 a 1 a Lucca. Poi nel ’76-’77 ancora una vittoria per parte su terreni amici (3-1 a Siena e 2-1 a Lucca). 

L’anno successivo la Lucchese centra il secondo posto e mantiene la C1, mentre il Siena viene retrocesso nella nuova lega ovvero la C2, anche in questo caso vittorie interne (1-0 al Porta Elisa e 3-2 al Franchi). Le due toscane si rincontrano nel ’79: la Lucchese è retrocessa in C2 e affronta il Siena trovando un pari in casa (0-0) e una sconfitta per 0 a 1 al Franchi.

Si arriva così al 1981-1982 quando il Siena conquista la promozione battendo due volte la Lucchese, poi nel ’84 i bianconeri tornano in C2 e fanno due volte pari contro la Pantera, vincendo il campionato e andando ad attendere i rossoneri che saliranno in C1 l’anno successivo. Ma le due compagini saranno inserite in gironi differenti e per la Robur arriva tra l’altro una retrocessione che rimanda a lungo l’appuntamento con la Pantera. Nel ’90, guidata dall’Omone, la Lucchese torna a ruggire in cadetteria, dove rimane per 9 anni, gli anni d’oro di Maestrelli e Vitale.

Lucchese e Siena non si sono più affrontate in partire ufficiali da quel gennaio 2000 da cui siamo partiti. Lo faranno, sabato sera, in notturna, inaugurando così il nuovo impianto di illuminazione. Una festa doppia percui vale la pena di esserci.

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com