Volley: destini ancora incerti per molte delle lucchesi ad una giornata dalla chiusura dei campionati

Lucca, 5 maggio – Una penultima giornata difficile da decifrare per le lucchesi del volley, che si trovano in maggioranza sul filo del rasoio per la retrocessione dalle rispettive categorie, con le felici eccezioni di Nottolini in B1, Pantera in C e Oasi capolista in D.

Una trasferta impegnativa per la Dì Lucca Nottolini, che è comunque riuscita a strappare due punti all’Evoluzione Ostia, concludendo sul 2 a 3 (14/25; 16/25; 25/15; 25/23; 7/15). In realtà la classifica di questo campionato di B1 era nettamente in favore della squadra capannorese, 3 posizioni sopra alle padrone di casa: nonostante questo, forse un piccolo calo di tensione, forse la determinazione delle romane, nel terzo set la partita è scivolata dalle mani delle ragazze di Becheroni, che hanno poi ripreso il solito gioco nell’ultimo e decisivo set. Niente di grave per le nostre conterranee, stabili in settima posizione e salve da tempo, mentre il risultato vale alle capitoline un respiro di sollievo (ma non ancora la certezza matematica di salvezza) in attesa dell’ultimo scontro.

L’intero bottino del derby di serie C è finito nelle mani della Pantera Lucca Volley, che ha chiuso con un netto 3 a 0 (25/22; 25/19; 25/9) lo scontro casalingo con la Delta Luk. Una vittoria che segna i destini di entrambe le lucchesi: per le padrone di casa questi tre punti equivalgono alla matematica ammissione ai play-off, obiettivo inizialmente utopico per la squadra di Lapiccirella ma divenuto piano piano realtà. Per Orti invece fare punti avrebbe significato la salvezza matematica, l’allontanamento da quella zona rossa che fa tanto paura: il destino però è stato buono, e la sconfitta del Sima Milleluci senza punti da parte dell’Elba ha regalato ugualmente al giovanissimo team la distanza necessaria per guadagnare la salvezza, rimandando comunque i festeggiamenti all’ultima giornata. Destino non così magnanimo nei confronti del Versilia, che sconfitto per 3 a 0 (25/18; 25/22; 25/22) dalla Aurelia Antica a Grosseto è adesso in balia delle altre squadre, in particolare del Capannoli e dello stesso Sima Milleluci. Ancora una giornata da brividi per le lucchesi della serie C quindi, che non potranno rilassarsi ancora per almeno una settimana.

Storia simile in D, dove il Garfagnana si trova attualmente fuori dalla zona retrocessione, ma continua a sudare freddo: la sconfitta contro il Volley Peccioli per 3 a 1 (24/26; 25/14; 25/12; 25/12) non regala certezze nemmeno alle garfagnine, insidiate da Carmignano ed Elba. La stessa Elba che ha sconfitto nettamente il Discobolo per 3 a 0 (25/19; 25/14; 25/15), lasciandolo però nella tranquillità dei suoi 4 punti di distanza dalla zona problematica. Serenità temporanea anche per l’Olympic System, che grazie ai 3 punti secchi sul Volley Delfino (25/19; 25/21; 25/20) si guadagna il decimo e primo posto utile per la salvezza, solamente due punti sopra alle inseguitrici. La prossima settimana sarà difficile per queste squadre, decise più che mai a dare il meglio di se stesse per tornare a giocare in questo campionato regionale il prossimo anno. Chi sicuramente non sarà più presente è l’Oasi Volley, che già promossa in serie C da due giornate si guadagna il primato dell’imbattibilità casalinga con la vittoria per 3 a 0 (30/28; 25/22; 25/13) sulla Soft Turris, in lotta per i play off.

Lucca, 5 maggio – Una penultima giornata difficile da decifrare per le lucchesi del volley, che si trovano in maggioranza sul filo del rasoio per la retrocessione dalle rispettive categorie, con le felici eccezioni di Nottolini in B1, Pantera in C e Oasi capolista in D.

Una trasferta impegnativa per la Dì Lucca Nottolini, che è comunque riuscita a strappare due punti all’Evoluzione Ostia, concludendo sul 2 a 3 (14/25; 16/25; 25/15; 25/23; 7/15). In realtà la classifica di questo campionato di B1 era nettamente in favore della squadra capannorese, 3 posizioni sopra alle padrone di casa: nonostante questo, forse un piccolo calo di tensione, forse la determinazione delle romane, nel terzo set la partita è scivolata dalle mani delle ragazze di Becheroni, che hanno poi ripreso il solito gioco nell’ultimo e decisivo set. Niente di grave per le nostre conterranee, stabili in settima posizione e salve da tempo, mentre il risultato vale alle capitoline un respiro di sollievo (ma non ancora la certezza matematica di salvezza) in attesa dell’ultimo scontro.

L’intero bottino del derby di serie C è finito nelle mani della Pantera Lucca Volley, che ha chiuso con un netto 3 a 0 (25/22; 25/19; 25/9) lo scontro casalingo. Una vittoria che segna i destini di entrambe le lucchesi: per le padrone di casa questi tre punti equivalgono alla matematica ammissione ai play-off, obiettivo inizialmente utopico per la squadra di Lapiccirella ma divenuto piano piano realtà. Per Orti invece fare punti avrebbe significato la salvezza matematica, l’allontanamento da quella zona rossa che fa tanto paura: il destino però è stato buono, e la sconfitta del Sima Milleluci senza punti da parte dell’Elba ha regalato ugualmente al giovanissimo team la distanza necessaria per guadagnare la salvezza, rimandando comunque i festeggiamenti all’ultima giornata. Destino non così magnanimo nei confronti del Versilia, che sconfitto per 3 a 0 (25/18; 25/22; 25/22) dalla Aurelia Antica a Grosseto è adesso in balia delle altre squadre, in particolare del Capannoli e dello stesso Sima Milleluci. Ancora una giornata da brividi per le lucchesi della serie C quindi, che non potranno rilassarsi ancora per almeno una settimana.

Storia simile in D, dove il Garfagnana si trova attualmente fuori dalla zona retrocessione, ma continua a sudare freddo: la sconfitta contro il Volley Peccioli per 3 a 1 (24/26; 25/14; 25/12; 25/12) non regala certezze nemmeno alle garfagnine, insidiate da Carmignano ed Elba. La stessa Elba che ha sconfitto nettamente il Discobolo per 3 a 0 (25/19; 25/14; 25/15), lasciandolo però nella tranquillità dei suoi 4 punti di distanza dalla zona problematica. Serenità temporanea anche per l’Olympic System, che grazie ai 3 punti secchi sul Volley Delfino (25/19; 25/21; 25/20) si guadagna il decimo e primo posto utile per la salvezza, solamente due punti sopra alle inseguitrici. La prossima settimana sarà difficile per queste squadre, decise più che mai a dare il meglio di se stesse per tornare a giocare in questo campionato regionale il prossimo anno. Chi sicuramente non sarà più presente è l’Oasi Volley, che già promossa in serie C da due giornate si guadagna il primato dell’imbattibilità casalinga con la vittoria per 3 a 0 (30/28; 25/22; 25/13) sulla Soft Turris, in lotta per i play off.

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com