Lucchese battuta da un Tuttocuoio mai domo

LUCCA, 26 aprile – La Lucchese dura un ora a Pontedera contro il Tuttocuoio, dopo il vantaggio di Espeche nel primo tempo, concede nella ripresa il pari a Chierillo e poi il gol partita a Deiola. Brutta sconfitta, la terza consecutiva, per la pantera che ora viene scavalcata in classifica al nono posto,ultimo utile per partecipare alla Coppa Italia, proprio dai neroverdi. La sconfitta è stata condita anche dall’espulsione nel finale di Pizza, e dire che i rossoneri per un’ora hanno dominato, andando vicini al raddoppio in avvio di ripresa, con Forte che in acrobazia ha colpito l’incrocio dei pali, poi, complici i cambi azzeccati da Alvini, il Tuttocuoio è rinato, il centrocampo rossonero si è fermato e i padroni di casa hanno saputo colpire due volte, quanto basta per affondare una Lucchese visibilmente stanca e forse ormai appagata dalla salvezza ormai matematica.

La Gara:
Il primo brivido arriva al minuto 13 quando Calcagni serve in area Forte, che di destro prova a incrociare, ma l’ex di turno Bachini mura la conclusione neutralizzandola. Un minuto più tardi è Ferretti a mangiarsi un gol fatto sullo splendido cross di Pagano dalla sinistra l’esterno rossonero è bravo a piazzarsi al centro, ma in tuffo di testa spizza male a lato da posizione ottimale. La gara non è particolarmente bella, ma la Lucchese sembra crederci di più e al 16′ Forte è bravo in area a liberarsi del marcatore e scaricare in porta un bolide di sinistro, Bacci si supera e respinge.
Per i neroverdi risponde capitan Colombo al 20′ quando con una serpentina si presenta in area e di sinistro, da posizione defilata, chiamando Pazzagli all’intervento in tuffo. La gara si trascina fino al 32′ quando si rivede il Tuttocuoio in contropiede, Colombo però spreca malamente con un colpo piazzato, che di piazzato ha ben poco visto che finisce a tre metri dalla porta. La svolta arriva al 36′ quando su cross di Calcagni, Scapinello di testa da due passi chiama Baldi alla risposta mirabile, la palla però finisce all’irrompente Espeche che scarica violentemente in porta per l’1 a 0. Due minuti dopo la pantera potrebbe subito raddoppiare con Forte bravo a bucare centralmente, ma Falivena salva tutto con un intervento ad hoc.

La ripresa prende il via senza cambi, dopo un buon avvio del Tuttocuioi al 6′ su cross di Pagano priam forte, poi Ferretti non arrivano puntuali all’appuntamento co pallone. Risponde subito la formazione di casa. Al 7′ Colombini compie una vera e propria entrata da macellaio su Ferretti, ma la sig.ra Spinelli non sanziona. ALvini decide quindi di cambiare qualcosa, toglie Bachini, arretra Balde e inserisce Civilleri in mezzo al campo. E’ ancora la Lucchese ad andare vicinissima al raddoppio al 12′ quando Pagano scherza Deiola e crossa per Forte che si avita in acrobazia e calcia schiacciando il pallone che poi va a sbattere sull’incrocio dei pali. Alvini prova a inserire anche Cherillo per Tempesti, risponde Galderisi con Lo Sicco al posto di Scapinello. La Lucchese però finisce la benzina in mezzo al campo, la partita diventa nervosa e il Tuttocuoio ne approfitta subito trovando il pari al 21’st con una bella imbucata centrale di Colombo che serve l’inserimento in verticale di Cherillo, in probabile fuorigioco, il neoentrato a tu per tu con Pazzagli lo infila facendo passare il pallone tra le gambe al portiere e siglando il pari. I neroverdi si rendono ancora pericolosi alla mezzora con Colombo, è il preludio al gol che arriva un minuto dopo, Colombo dal limite serve Civilleri che scarica su Deiola, Nolè è troppo lontano per chiudere e il diagonale destro fulmina Pazzagli. Galderisi allora manda in campo Strizzolo, a sinistra, e sposta Pagano in mezzo al campo, togliendo Mingazzini e lasciando il centrocampo già in difficoltà in mano neroverde. Alvini risponde togliendo Agrifogli per Ingrosso. Per l’assalto finale Galderisi manda in campo anche Raicevic per Ferretti, schierando un 4-2-4 che però dura ben poco, Pizza infatti al 40′ si fa ammonire per la seconda volta, rimediando così il rosso che corona una gara veramente mal giocata dal mediano rossonero. Nei cinque minuti di recupero la pantera prova disordinatamente a farsi vedere dalle parti di Bacci in maniera disordinata e non trova mai la via della porta.

Il Tabellino:

Tuttocuoio – Lucchese: 2-1
Marcatori: 36′ Espeche, 21’st Cherillo, 31’st Deiola
TUttocuoio (3-5-2): Bacci; Bachini (10’st Civilleri), Favilena, Colombini; Deiola, Balde, Gargiulo Serrotti, Agrifogli (35’st Ingrosso);  Tempesti (15’st Cherillo), Colombo ( Morandi, Mancini, Scicchitano, Gioé) Allen: Alvini
Lucchese: Pazzagli; Calcagni, Espeche, Calistri, Nolè; Pizza, Mingazzini (33’st Strizzolo); Pagano, Scapinello (18’st Lo Sicco), Ferretti (38’st Raicevic); Forte (Di Masi, Risaliti, Cazè, Degeri, Strizzolo) allen: Galderisi
Arbitro: sig.ra Tea Spinelli di Terni
Ammoniti: Deiola, Pizza, NOlè, Ferretti, Bacci, Ingrosso
Espulsi: 40’st Pizza per somma di ammonizioni
Corner: 5 a 3
Recupero: 1 e 4

Francesco Matteucci
@loschermo

Le pagelle di Tuttocuoio Lucchese: Alvini batte Galderisi

2 commenti

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

2 Commenti

  • Admin
    27 aprile 2015, 12:10

    Quando c’era il muratore…

    RISPONDI
  • Admin
    29 aprile 2015, 04:33

    Per fortuna la Lucchese ha vinto con la Pistoiese creando la metà delle occasioni degli arancioni e con il S. Marino giocando una partita svogliata. Dopo due gare fortunate sono venute la sconfitta di Teramo, contro una squadra più forte e due partite sfortunate (fortuna e sfortuna si pareggiano nei campionati) con Ancona e Tuttocuoio. Con il Tuttocuoio la Lucchese poteva fare il 2 – 0 e a quel punto tutti a casa. Con l’Ancona un pareggio sarebbe stato il risultato giusto per una partita squalliduccia. Per evitare la ripetizione della cinquina già occorsa a Pagliuca è necessario battere la Reggiana e fare un bel regalo alla SPAL. Non credo sarà impossibile. comunque complimenti a tutti. L’obbiettivo era la salvezza anticipata ed è stato centrato alla grande.

    RISPONDI

.

Newsletter