Ultime fatiche per la pallavolo lucchese prima della chiusura dei campionati

Lucca, 10 aprile – Dopo la pausa pasquale le pallavoliste lucchesi si accingono a riprendere il campionato e la forma fisica messa a dura prova dai pranzi familiari. Scherzi a parte, queste due settimane sono servite agli allenatori dei vari team impegnati nelle diverse realtà per collaudare o riorganizzare squadre che si trovano di fronte allo scatto finale prima della conclusione dei campionati, tra un mese esatto. La vittoria o la salvezza matematica è stata conquistata con diverse giornate di anticipo solo da Nottolini, Pantera e Oasi, mentre tutte le altre rappresentanti lucchesi si trovano a dover stringere i denti fino all’ultimo, sapendo che in molti casi la loro sorte verrà decretata sul filo di lana.

L’attenzione più che meritata concessa in questi giorni da alcuni quotidiani alla Nottolini Volley non può esaurirsi con la conquista della salvezza: il prossimo scontro al PalaPiaggia di Capannori sarà di indubbio livello, contro una Zambelli Orvieto quarta in classifica e neovincitrice della Coppa Italia di B1. Le ragazze di Becheroni non hanno più niente da perdere, possono giocare con la tranquillità di chi sa di essere immune ad ogni attacco o dare prova di non mollare mai, neppure di fronte all’evidenza. Ovviamente gli spettatori che accorreranno come sempre numerosi si augurano di vedere il gran bel gioco a cui le ragazze li hanno abituati, anche per ribadire il merito di una salvezza raggiunta solamente con le proprie forze in questo difficile campionato nazionale.

Anche il campionato regionale di serie C promette grandi incontri, pur presentando una situazione più variegata. Con la salvezza assicurata la condizione migliore è sicuramente quella della Pantera Lucca, solitaria al quarto posto e pronta per queste ultime 5 gare: la prossima sfida vedrà le giovani di Lapiccirella impegnate in casa della Pallavolo Buggiano, che dal suo posto di fanalino di coda non si presenta forse minacciosa ma comunque da domare. Solo 3 punti sopra al Buggiano troviamo la nostra Pallavolo Versilia, che in questa disperata corsa alla salvezza si troverà ad ospitare sabato in casa la Asd Volley Livorno, nono e quindi sulla carta nettamente superiore alle versiliesi: le ragazze non possono però permettersi di fare differenze tra squadre più o meno forti ormai, l’unico modo per raggiungere la salvezza è dare il tutto per tutto. Vicina in classifica ma lontana per punti al Volley Livorno troviamo l’ultima militante in questo campionato regionale, la Delta Luk, per cui la salvezza è un obiettivo da difendere con le unghie e con i denti: con 3 squadre in 4 punti sul filo del rasoio tutto può succedere, così ogni sfida diventerà decisiva per le giovanissime di Orti, che dovranno mantenere la lucidità fino alla fine. Obiettivo che parte con il vantaggio della partita casalinga, contro una Polisportiva Elba che arriverà sabato pomeriggio al PalaITIS sicuramente provata dalla traversata: una occasione da non perdere nonostante gli 8 punti di superiorità che la dividono dalle lucchesi sulla carta.

Ciò che è scritto sulla carta vale tuttavia relativamente poco in categorie come la serie D, dove tutto può ancora succedere, specialmente con gli ultimi sforzi del campionato. L’unica certezza proviene dal fiore all’occhiello del campionato, l’Oasi Volley, capolista solitaria e già sicura nuova partecipante della serie C 2015/16. Alle imbattibili viareggine la ventiduesima giornata prospetta una trasferta fiorentina a Ponte a Elsa contro un dignitosissimo Elsasport che pur dal suo quinto posto non spera in niente di più di un punticino. Situazione in bilico invece per la Pallavolo Garfagnana, che dal terzultimo posto non può permettersi passi falsi: lo scontro diretto di sabato a Castelnuovo contro la Polisportiva Cerretese potrebbe far respirare le garfagnine, le quali devono però assolutamente conquistare il punteggio pieno. Nessuna certezza matematica ma tensione meno pressante per l’Asd Discobolo, che domenica attenderà il fanalino di coda Kelli Grosseto alla palestra Viani di Viareggio giusto per formalità e per raggiungere la quota di 30 punti. Tutt’altro sforzo è richiesto all’Olympic System invece, unico esponente nel girone B della stessa categoria, che si trova a dover affrontare in queste ultime gare le squadre più impegnative, senza potersi ritenere matematicamente salva: la prossima gara può considerarsi la prima “pettata” per le ragazze di Tomei, che finiranno a Ponte a Egola (PI) contro la terza potenza della classifica, la Casa Culturale Folgore.

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com