La Lucchese batte una bella Spal con le reti di Mingazzini e Lo Sicco

LUCCA, 14 febbraio – Torna alla vittoria la Lucchese e lo fa battendo e raggiungendo in classifica gli storici avversari della Spal per 2 a 0 grazie all’euro gol di Mingazzini in apertura e al sigillo di Lo Sicco nella ripresa. Vittoria sofferta dei rossoneri che dopo il vantaggio hanno subito l’iniziativa ospite fino al due a zero e anche dopo gli estensi non hanno mai smesso di provarci. Nel primo tempo i rossoneri hanno sofferto moltissimo sugli esterni la scelta di giocare con Espeche a destra e Calcagni a sinistra, poi quando Galderisi ha invertito i due terzini, finalmente la pantera è riuscita a arginare la manovra biancoazzurra e affacciarsi in avanti. Nella ripresa stesso leit motiv, ma il fortino rossonero non ha ceduto anche grazie al salvataggi sulla linea di Calcagni, poi Lo Sicco ha colpito in contropiede sull’unico svarione ospite. Domenica i rossoneri saranno imopegnati a Carrara

La Gara

Nolè e Chianese depositano un mazzo di fiori in curva per ricordare Lorenzo Vannelli, tifoso rossonero morto questa notte, ricordo onorato anche da uno strscione esposto in Curva Ovest. Galderisi schiera Calcagni terzino sinistro e Risaliti centrale a far coppia con Calistri ex di turno, mentre in avanti conferma i 4 di Pontedera, e al posto di Degeri va Pizza. Come con il Pontedera Galderisi lascia alti Ferretti e Pagano per bloccare gli esterni, lasciando Pizza e Mingazzini in un 2 contro 3, proprio come contro i granata. Dopo un buon avvio della Spal, al primo contropiede Pagano conquista una punizione, che batte per Mingazzini, il quale fa due passi e lascia partire un bolide che si infila nel sette più lontano, realizzando un gol bellissimo. Sotto la pioggia incessante la Spal dopo un periodo di riflessione, torna a spingere e al 23′ va vicina al gol quando Nava mette un cross velenoso in area ma ne Fioretti ne Zigoni arrivano all’appuntamento col gol. Al 26′ poi si accende una mischia in area rossonera, sugli sviluppi di un corner, ma i rossoneri vengono salvati da un fallo di confusione assegnato alla difesa dal signor De Angelis. La Lucchese soffre in mezzo al campo l’inferioritò numerica e Mingazzini, ammunito già al minuto 11, rischia in più occasioni il rosso. Al 37′ nuova punizione pericolosa di Giani. Galderisi vede la brutta prova di Espeche e Calcagni, e li scambia di ruolo, cercando di limitare i danni. Al 45′ Zigoni da fuori si libera bene al tiro e calcia un rasoterra che Di Masi è costretto a deviare in corner, poi è tempo di tè caldo.

In avvio di ripresa i biancoazzurri continuano a premere, e la Lucchese agisce di rimessa. Al 5′ Pagano in diffida rimedia il giallo e salterà Carrara. I padroni di casa riescono a tenere il baricentro più alto, ma gli ospiti continuano a giocare e vanno vicinissimi al pai al 14′ Fioretti quando da centroarea sulla respinta coi pugni di Di Masi batte a colpo sicuro ma Calcagni salva tutto sulla linea. Semplici cambia e toglie al 16’st Giani, centrale difensivo per Rovini, attaccante passando quindi a un 4-3-3. Al 20′ nuovo campanello di allarme, Di Quinzio da fuori calcia il sinistro a giro e chiama Di Masi aall’intervento a mano aperta, il pallone si impenna e ricade sulla traversa e poi fuori. Gol sbagliato gol subito, al 22′ Lo Sicco approfitta di una palla vagante su passaggio sbagliato di Cottafava, si lancia in campo aperto, arriva da solo davanti al portiere e infila sotto le gambe diMenegatti per il 2 a 0. Galderisi si copre e toglie Ferretti per Santeramo, passando al 4-5-1 con Lo Sicco e Pagano ali. Gli estensi non mollano e tentano il forcing, la Lucchese si arrocca, Fioretti alla mezzora per due volte impegna Di Masi, poi le energie iniziano a mancare. Al 37′ Galderisi toglie il migliore in campo Mingazzini per Strizzolo. Semplici si gioca anche la carta Finotto, per Di Quinzio, anche lui tra i migliori. Al 45′ Fioretti di testa da pochi metri manda tra le braccia di Di Masi, e l’ultima occasine è per la panteera: al 46′ Strizzolo va giu in area su cross di Pagano, sembra rigore, ma il signor De Angeli non ravvede alcun fallo.

Il Tabellino:

Lucchese – SPAL: 2-0

Marcatori: 5′ Mingazzini, 22’st Lo Sicco

Lucchese (4-2-3-1): Di Masi; Espeche, Calistri, Risaliti, Calcagni; Pizza, Mingazzini (38’st Strizzolo); Ferretti (25’st Santeramo), Lo Sicco, Pagano, Forte (45’st Scapinello). (Pazzagli, Cazè, Bianchi, Russo) Allen: Galderisi

Spal: (3-5-2): Menegatti, Gasparetto, Cottafava, Giani (16’st Rovini) ; Lazzari, Capece, Gentile, Di Quinzio (40’st Finotto), Nava; Fioretti, Zigoni (Ranieri, Bellemo, Gerbaudo, Pappaianni, Rosina) Allen: Semplici

Arbitro: sig. Paride De Angelis di Abbiattegrasso

Ammoniti: Mingazzini, Pagano, Zigoni, Scapinello

Corner: 10 a 4

Recupero: 0 e 3

Spettatori:-1261 (509 abbonati)

Francesco Matteucci

@loschermo

54 commenti

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

54 Commenti

  • Admin
    14 febbraio 2015, 23:50

    Bella prestazione e vittoria raggiunta con un po’ di MERITATA fortuna. E fanno 13 risultati utili nelle ultime 15 partite. COMPLIMENTI!!

    I giovani tifosi della curva, per la seconda volta dall’inizio del campionato, hanno perso un buona occasione per non esternare. Invece purtroppo hanno esternato… Un paio di mesi fa mandavano in c..o il presidente. Oggi hanno scritto che lo stadio non va intitolato a nessuno per sempre.

    Colgo l’occasione per spiegare a questi tifosi che oggi lo stadio è intitolato a NIMO (per chi non sa il lucchese a NESSUNO). Porta Elisa infatti NON E’ IL NOME UFFICIALE dello stadio. Nessuno ha mai nominato in questo modo lo stadio comunale di Lucca. Si tratta solo di una denominazione geografica, una denominazione che comunque resterebbe e resterà in caso di intitolazione a chicchessia. Esempio chiaro è quello dello stadio di Milano in cui (per ora) giocano sia il Milan che l’Inter. Lo stadio si trova nel quartiere di SAN SIRO. Per una cinquantacinquina d’anni è stato sempre chiamato solo SAN SIRO. Nessuno però lo aveva mai intitolato al santo titolare della parrocchia del paese (poi quartiere) milanese. Dopo la morte di Giuseppe Meazza a qualcuno venne (GIUSTAMENTE) in mente di intitolargli lo stadio. Fortuna voleva che Meazza (due volte campione del mondo per la cronaca…quanti giocatori sono stati due volte vittoriosi in una finale mondiale?? POCHI!!) avesse giocato sia nell’Inter che nel Milan e l’operazione si fece. Ebbene, da quel momento in poi, lo stadio è conosciuto comi il GIUSEPPE MEAZZA DI SAN SIRO (o San Siro – Giuseppe Meazza). In sostanza il nome di Meazza non ha certo cancellato la storica denominazione geografica di San Siro. Nessun trauma a Milano nell’intitolazione dello stadio. Nessun appunto da parte dell’allora FOSSA DEI LEONI e degli allora BOYS SAN. Ma invece traumi inenarrabili l’intitolazione dello stadio li provoca nella inconcludente e litigiosetta Lucchina. Nella litigiosetta e inconcludente città lo stadio deve restare intitolato a PORTA ELISA (che la tr…o scrissero gli spezzini anni fa…). Ma chi è PORTA???? Porta…mah! si tratta forse di Hugo Porta (ex rugbista italo argentino per chi non lo sapesse)?? No no, si tratta di una porta, un foro, un arco!! Ma per un buco, un foro, un arco, a Lucca si fa una questione di puntiglio. Un buco, un foro un arco che continuerebbe a denominare lo stadio qualora fosse intitolato a qualcuno. A meno che la curva della Lucchese non voglia difendere l’imperitura memoria di Elisa Buonaparte, ovviamente preferendola a quella di un ex giocatore, allenatore o dirigente rossonero. Della serie…AMANO LA LORO STORIA! A condimento della esternazione si è poi proferito il coro “GIORNALISTA PEZZO DI M…A”, suppongo rivolto al povero Tronchetti che ha osato proporre di intitolare lo stadio a Ernesto Egri Erbstein. Concludo con un saluto a Tronchetti e un’esortazione agli ultrà. STUDIATEVI LA STORIA DELLA LUCCHESE! All’incontro con Susanna Egri non vi ho visto. Peccato. Vi siete persi una buona occasione per imparare. Ve lo dice uno che intitolerebbe lo stadio a GIUSEPPE DELLA SANTINA, ma che sarebbe comunque felice se fosse intitolato a Erbstein, un grade uomo di cui l’inconcludente e litigiosetta città dovrebbe essere ORGOGLIOSA.

    RISPONDI
  • Admin
    15 febbraio 2015, 01:47

    Siamo a metà classifica.. anche per questo anno i gufi andranno a letto senza carote.. grazie ragazzi.

    RISPONDI
  • Admin
    15 febbraio 2015, 15:59

    Bene, era davvero importante rimettere subito a tacere la lobby dei nostalgici del muratore.

    RISPONDI
  • Admin
    16 febbraio 2015, 03:55

    In quanto al logorroico AMMONIO, la questione è sempre la stessa.

    Se il 99% della gente avesse proposto di intitolare lo stadio a Erbstein, lui c’avrebbe attaccato un pippone infinito sulle mura, su Elisa Baciocchi, sul granduca Leopoldo, sull’aeroporto di Tassignano nel secondo conflitto mondiale e sulle torbiere di Torre del Lago.

    Siccome, invece, la gente è contraria, ecco che il pippone infinito scatta su Erbstein.

    L’unica sarebbe lasciarlo lì e non badarlo, ma io stesso ci sono ricascato, purtroppo.

    E’ uno dei mali della rete, purtroppo, divenuta sfogatoio per tutti i bastian contrari da barino.

    RISPONDI
  • Admin
    16 febbraio 2015, 10:24

    @ammonio

    lo striscione era dei fiorentini.
    (era facile da ricordare visto che ci s’è giocato una volta negli ultimi 50 anni)

    RISPONDI
  • Admin
    16 febbraio 2015, 12:31

    concordo con ammonio
    ricostruzione corretta
    e confermo che lo striscione era degli spezzini
    poi copiato un pò da tutti ma successivamente(tra cui gli empolesi,probabilmente anche i fiorentini)

    RISPONDI
  • Admin
    16 febbraio 2015, 13:40

    Concodo con Ammonio al 100%

    Stadio Porta Elisa non si puo prorio sentire!! chi non è di Lucca si chiede (come qualche anno fa un tifoso della Salernitana) cosa ci incastra con il calcio…..Elisa????
    Molto meglio magari “Stadio Fiondella\Vignini”

    RISPONDI
  • Admin
    16 febbraio 2015, 13:41

    intitoliamolo a roberto roberti

    RISPONDI
  • Admin
    16 febbraio 2015, 14:25

    Invece è bello Mapei Stadium….via signori…porta elisa è bello e storico. Punto.

    RISPONDI
  • Admin
    16 febbraio 2015, 14:45

    io lo intitolerei a Faouzi e a chi lo ha fatto venire a Lucca e sostenuto…

    Lucca ha una tradizione di “non intitolazioni”: l’aeroporto di tassignano, l’ospedale campo di marte, lo stadio porta elisa.. secondo me dovremmo continuare su questa strada.

    RISPONDI
  • Admin
    16 febbraio 2015, 15:10

    veramente lo stadio porta Elisa un nome ce lo avrebbe , da quando fu’ costruito.
    stadio littorio di Lucca.
    se non sapete….tacere.

    RISPONDI
  • Admin
    16 febbraio 2015, 17:06

    @bobo : “littorio” non è un nome, ma un aggettivo.

    RISPONDI
  • Admin
    16 febbraio 2015, 20:09

    Piuttosto a Della Santina che era il presidente della promozione in A.

    RISPONDI
  • Admin
    16 febbraio 2015, 20:21

    L’ aeroporto di Tassignano, invece, un bel nome ce l’ha ed è anche legato al grande pilota lucchese Enrico Squaglia.

    RISPONDI
  • Admin
    17 febbraio 2015, 03:45

    Ci riprovo….

    Allora, se si intitola lo stadio al signor X non si elimina Porta Elisa (che è certo storico).

    Non si elimina Porta Elisa perché:

    1. Porta Elisa non è il nome ufficiale e quindi non può essere tolto
    2. Perché Porta Elisa è una denominazione geografica. Dato che lo stadio non verrebbe spostato… Lo stadio vicino a Porta Elisa è e vicino a Porta Elisa resta.

    Quindi, correttamente si direbbe “Stadio Signor X – Porta Elisa”, come si dice Stadio Giuseppe Meazza – San Siro (a San Siro era e a San Siro resta); come si dice Stadio Ferraris di Marassi (A Marassi era e a Marassi resta).

    Visto che Porta Elisa non è eliminabile, il problema non è la difesa di Porta Elisa. Il problema è:

    1. E’ giusto intitolare lo stadio a qualcuno???
    2. Se è gusto a chi va intitolato?

    Penso che sarebbe giusto intitolare lo stadio a un personaggio dello sport lucchese e preferibilmente legato alla storia della LUCCHESE. Non mi piacciono infatti gli stadi intitolati a personaggi vari (Arechi, Garibaldi ..sa di pisano.., ecc.). Come ho detto preferirei Giuseppe Della Santina. Mi piacerebbero anche Erbstein, i fratelli Bonino e Olivieri. Credo che starebbe a chi amministra la città (lo stadio è comunale) decidere la cosa. Non se ne farà nulla perché hanno paura di decidere. Per me sbagliano. Infatti penso che molti tifosi della Lucchese avrebbero piacere nel veder ricordati i personaggi più importanti della storia della società. Infine l’obbiettivo è quello. Se non si intitola lo stadio si può fare altro. In Inghilterra per esempio non si usa intitolare gli stadi. Però ci sono stature e targhe in vari stadi all’entrata delle tribune.

    RISPONDI
  • Admin
    17 febbraio 2015, 09:47

    @BOBO
    mi sembra un’ottima idea: lo stadio diventa Stadio del Littorio, porta elisa, Porta Edda, viale castracani sarà viale Conte Galeazzo Ciano, e viale regina margherita il nuovo Viale Donna Rachele!
    (ganzo, sembra di essere a “fascisti su marte!”)

    @FILIPPO quello è il nome del vecchio campo militare. l’aeroporto, che io sappia, non ha preso tale denominazione

    RISPONDI
  • Admin
    17 febbraio 2015, 10:47

    Cara Sara,
    credo proprio che tu ai primi del 1993 non fossi allo stadio,
    altrimenti ricorderesti dove era esposto lo striscione con la viola.
    se non credi a me leggi qui

    http://www.blitzquotidiano.it/cronaca-italia/ulivieri-berlusconi-odio-no-ci-sta-solo-sui-coglioni-182937/

    RISPONDI
  • Admin
    17 febbraio 2015, 11:25

    caro memoria
    credo proprio che tu non abbia letto il mio commento
    infatti io ho solo detto che la prima volta che è stato fatto tale striscione è stato fatto dagli spezzini..
    poi se altri l’hanno copiato è un altro discorso(comunque lucchese fiorentina si è giocata ai primi del 1994)

    RISPONDI
  • Admin
    17 febbraio 2015, 12:15

    mi riferivo al campionato 1993 – 1994.
    Cmq gli spezzini a Lucca in C non lo hanno mai esposto,
    e in B non c’erano.
    Son proprio loro ad averlo copiato.
    Se poi non ci vuoi credere amen.

    RISPONDI
  • Admin
    17 febbraio 2015, 15:18

    ammonio sarebbe semplice,indire un referendum tra i tifosi con una lunga lista di nomi,ma la realta’ è perche’ intitolare lo stadio a qualcuno facendo torto ad altri,quindi è semplice,in italia lo stadio di lucca è conosciuto come lo stadio “porta elisa”,questo è e non è giusto cambiare nome,tanto meno farlo per scelte politiche,lo stadio sta’ bene cosi’,i politici è bene si occupino di ben altri problemi e se proprio si devono occupare del porta elisa si occupino di renderlo piu’ fruibile possibile,la polemica sul nome è polemica sterile,come voler sempre cercare una polemica forzata su tutto,piuttosto riempiamolo il porta elisa di gente che vuole bene alla lucchese.
    saluti e meno polemiche

    RISPONDI
  • Admin
    17 febbraio 2015, 15:29

    lo striscione in questione venne esposto da pratesi o empolesi la prima volta accetto scommesse. 🙂

    RISPONDI
  • Admin
    17 febbraio 2015, 15:37

    Ha ragione ilmemoria.
    Gli spezzini a Lucca han tirato fuori lo striscione
    “c’era una volta Lucca”,
    poi han perso la B e l’anno dopo ci siamo andati noi,
    alla faccia loro.

    La discussione sul nome è oziosa. Bisogna ripopolare lo stadio.
    La società si attivi. Organizzi dei pullman nella piana. Vada nelle scuole. regali biglietti. Abbassi i prezzi. Porti una pantera allo stadio.
    DEVE ESSERE UNA BOLGIA

    RISPONDI
  • Admin
    17 febbraio 2015, 18:03

    se non ricordo male e’ stato esposto negli anni 80
    .puo’ essere fossero pratesi.poi altri hanno copiato

    RISPONDI
  • Admin
    18 febbraio 2015, 00:50

    BOBO, se non si vuol far torto a nessuno si finisce per fare NULLA. E’ una abitudine tipicamente italiana. Come tifoso sarei molto felice se i grandi personaggi della storia della Lucchese venissero ricordati. Sia con l’intitolazione dello stadio, sia in altri modi. Infatti a nessuno andrebbero fatti torti, ma tutti andrebbero ricordati. Naturalmente solo a uno andrebbe l’intitolazione dello stadio. Ma non esiste solo l’intitolazione dello stadio. Quanto al nome Porta Elisa esso, come ho tentato, a questo punto penso inutilmente di spiegare RESTEREBBE. Come sono rimasti MARASSI e SAN SIRO. I politici devono occuparsi proprio di queste cose. Infatti la politica deve essere capace di fare delle scelte. Se la politica si arrende di fronte allo striscione contrario vuol dire che essa è DEBOLISSIMA. Infatti l’Italia ha politici debolissimi e i risultati di questo si vedono.

    RISPONDI
  • Admin
    18 febbraio 2015, 02:25

    Il ragionamento di Ammonio non fa una piega.
    Purtroppo la verità è che i curvaioli che hanno esposto lo striscione popolano lo stadio solo per fini politici: se fosse stato proposto di intitolare lo stadio a qualsiasi altro personaggio che non fosse stato Erbstein, non sarebbe nata alcuna polemica ed anzi, se fosse stato proposto di intitolarlo a Benito Mussolini, gli ultras sarebbero stati contenti matti.
    Pensiamo tutti al bene della Lucchese e lasciamo la politica fuori dallo stadio. Di politica si parla ovunque 24 ore su 24: sarebbe veramente rivoluzionario se riuscissimo a fare dello stadio un’oasi di divertimento puro, sano e passionale…E questo suona davvero come un paradosso, dal momento che per definizione lo stadio, comunque lo si chiami e/o intitoli, dovrebbe già essere di per sé un luogo di evasione…

    RISPONDI
  • Admin
    18 febbraio 2015, 09:21

    Noto che il sig. Ammonio ha una così alta considerazione di se stesso che non suolo indica come Lucca debba nominare il suo stadio,
    ma addirittura si lancia anche in giudizi sui nomi che anno nelle altre città !
    Sarebbe bene ogni tanto farsi un bagnetto d’umiltà,
    si eviterebbe di cadere nel ridicolo.

    RISPONDI
  • Admin
    18 febbraio 2015, 11:51

    I politici è bene pensino ad occuparsi di cose serie, allo stadio pensino i tifosi.
    Cmq non si capisce perché si debba parlare del nome dello stadio e non del fatto che è vuoto.
    Come è stato detto in un precedente intervento pensiamo a iniziative concrete.
    La PANTERA ALLO STADIO mi pare un’ottima idea.
    Così potremmo chiamarlo Pantera Stadium

    RISPONDI
  • Admin
    18 febbraio 2015, 13:14

    Perché nessuno dice che il nome proposto è un problema perché il personaggio in questione era ebreo ? di che avete paura, della verità ?

    RISPONDI
  • Admin
    18 febbraio 2015, 14:39

    polemica cosi’,tanto per polemizzare.
    io vado al porta elisa.
    ciao

    RISPONDI
  • Admin
    18 febbraio 2015, 14:44

    La prima cosa che dovrebbe fare la politica è pagare il biglietto quando entra allo stadio,al palazzetto e a qualsiasi altra manifestazione,poi a ruota altre mille cose,prima di occuparsi del nome di uno stadio

    RISPONDI
  • Admin
    18 febbraio 2015, 15:07

    Verissimo.
    una pantera allo stadio creerebbe entusiasmo, novità, attenzione, tutte cose di cui la vecchia pantera ha bisogno.
    Sarebbe un’iniziativa che magari potrebbero portare avanti gli amici del Lucca United e che guarderebbe finalmente al futuro,
    senza essere il solito ribiascicamento di vecchi slogan o di epopee ormai ingiallite dal tempo.

    RISPONDI
  • Admin
    18 febbraio 2015, 15:22

    Ormai noi vecchietti si vive di ricordi e chi non ricorda due terzi posti e un secondo Serie C vera anni 70…Lo so non c’era altro ma si giocava solo di Domenica e lo stadio pieno come allora scordatevelo e grazie anche a Macalli…

    RISPONDI
  • Admin
    18 febbraio 2015, 18:52

    filippo come al solito vuol politicizzare ogni cosa, da NON tifoso qual e’ , dovrebbe sapere che gia’ anni fa il problema si era posto e non sul grande erbestein, bensi’ su aldo Olivieri, al quale si era detto intitolare il porta elisa e gia’ allora ci furon dubbi da parte dei tifosi, che ricordiamolo sono i soli ad aver voce in capitolo su tale questione, la politica o peggio ancora il credo religioso non c’entrava e non c’entra niente, l’hai fatta fuori dal vaso come del resto ogni tuo intervento.

    RISPONDI
  • Admin
    18 febbraio 2015, 20:15

    Concordo con Filippo.
    E’ un problema se dico che non mi sento rappresentato da uno che si chiama Erbstein?
    Allora meglio la storica denominazione “Stadio del Littorio”, alla faccia di tutti i moralismi e buonismi

    RISPONDI
  • Admin
    19 febbraio 2015, 02:35

    STRAMONIO, intanto non indico ma PROPONGO. Se potessi indicare lo stadio sarebbe intitolato da almeno trent’anni. Per fortuna non esiste la dittatura e nessuno può indicare. Si può proporre e qualcuno (il Consiglio Comunale) può decidere…poi spesso il Consiglio decide di non decidere… Mi guardo bene dal dare giudizi sui nomi scelti altrove. Rispetto le scelte di tutti, da chi ha designato degli eroi storici o di guerra (Garibaldi, Francesco Baracca, ecc.) a chi ha onorato sportivi non calciatori (Brilli Peri, Natale Palli, ecc.). Ho solo detto che PER ME è più opportuno intitolare gli stadi di calcio alle vecchie glorie del calcio. La battuta su Pisa, essendo io tifoso della lucchese, me la sono concessa.

    STATEN ISLAND 1905, non so se Lei sia tifoso della Lucchese. Se per caso lo è non vedo come non possa sentirsi rappresentato da uno dei più grandi personaggi che la Lucchese abbia avuto la fortuna e l’onore di annoverare tra i suoi tesserati. A meno che. A meno che Lei non sia antisemita. Se è antisemita la invito a ripensarci. L’antisemitismo è una vera boiata e ha fatto danni enormi all’Europa. Se Della Santina, in nome di questa boiata, non avesse chiamato Erbstein come allenatore avrebbe rinunciato a far felici migliaia di sportivi. Per fortuna Erbstein poté lavorare a Lucca per quasi dieci anni.

    RISPONDI
  • Admin
    19 febbraio 2015, 09:16

    PANTERA ALLO STADIO OGNI DOMENICA PRIMA DELLA PARTITA.
    E PANTERA STADIUM.
    Il resto è frittura

    RISPONDI
  • Admin
    19 febbraio 2015, 10:01

    @marco : ma dove vivi ? i tifosi lucchesi sono orgogliosamente politicizzati e non perdono occasione di rivendicarlo ogni volta che ne hanno la possibilità.

    RISPONDI
  • Admin
    19 febbraio 2015, 11:32

    Scusate ma se non ha mai avuto una intitolazione ufficiale non la possono fare adesso? Il consiglio comunale si riunisce e ufficializza “Porta Elisa” come nome ufficiale dello stadio

    RISPONDI
  • Admin
    19 febbraio 2015, 14:30

    Credo che nessuno sano di mente pensi che se lo stadio cambia nome questo porti entusiasmo o aumenti il drappello sempre più sparuto di spettatori sugli spalti.
    Quindi la cosa da fare è una sola
    PORTARE UNA PANTERA ALLO STADIO
    che faccia il giro del campo prima della partita.
    Questo triplicherebbe di colpo il numero di quanti si assiepano sulle gradinate e darebbe alla Lucchese quella ribalta nazionale di cui ha bisogno.
    Tutto il resto è noia

    RISPONDI
  • Admin
    19 febbraio 2015, 15:29

    non ci vuole certo un genio per dirimere la questione nome stadio…ci penseranno sicuramente gli amici del LUCCA UNITED ad indire un referendum in cui ognuno sara’ libero di esprimere la propria preferenza, sicuramente i GUARDIANI sapranno gestire al meglio la cosa. Per quanto riguarda quell’invasato che continua a chiedere una pantera allo stadio ,gli faccio notare che il buon MISTER PANTERA sta gia’ assolvendo egregiamente a questo suo desiderio

    RISPONDI
  • Admin
    19 febbraio 2015, 16:34

    Potremmo anche intitolarlo “Stadio Valori dell’Antifascismo e della Resistenza” (un po’ come lo “Azzurri d’Italia” di Bergamo), oppure anche “Stadio Comunale Gustavo Zagrebelsky”, giusto per fare contenti i salotti buoni.

    Taglio del nastro, naturalmente, affidato alla Vietina, o a qualcuno della Scuola della Pace (se esiste ancora).

    RISPONDI
  • Admin
    19 febbraio 2015, 16:56

    A chi piace il revival perchè non prendere in considerazione Stadio Castracani ,oppure in epoca più recente,Stadio Scorza a cui fu intitolata la prima formazione del Montecatini calcio quando era in provincia di Lucca.

    RISPONDI
  • Admin
    19 febbraio 2015, 17:12

    @filippo: la tifoseria non e’ solo quella della curva che sara’ anche politicizzata, ma anche a gran parte della tifoseria di gradinata e tribuna non va bene di cambiare il nome allo stadio, specie se aproporlo e ‘ gente che allo stadio ci viene solo per fini politici e quella si’ e’ politicizzazione.

    RISPONDI
  • Admin
    19 febbraio 2015, 20:17

    Concordo con aladino: referendum tra i tifosi per il nome dello stadio,
    e poi si passi a parlare delle cose serie,
    come il PROGETTO PANTERA

    RISPONDI
  • Admin
    19 febbraio 2015, 22:03

    Ormai, viviamo in un clima di egemonia culturale che mette i brividi: non si accontentano più di nulla, non gli basta vincere, vogliono stravincere, devono soffocare tutto, assimilare qualsiasi pensiero a loro non affine.

    Non puoi più dire nulla che ti assaltano, perfino Arrigo Sacchi è stato assaltato per aver detto una cosa sacrosanta, un’ovvietà.

    Ora, perfino sullo stadio vogliono mettere le mani, ancora un po’ e inizieranno a dirti che nome devi mettere ai figlioli.

    RISPONDI
  • Admin
    20 febbraio 2015, 01:44

    MARCO, mi importa una pippa se a proporlo è chi viene al campo per motivi politici. I casi sono due. O il nome proposto merita l’intitolazione oppure no. Qui si sta cercando di far diventare Erbstein un “motivo politico”. Cazzo, si starà rivoltando nella tomba! Erbstein è stato un uomo di grande valore. Questo resta. Alla faccia dei motivi politici. Questo lo dico anche a DON BAIRO. Vi da noia Erbstein perché era “ebreo” (tra virgolette in quanto non era un ebreo praticante e aveva battezzato come cattoliche le figlie)???? Se vi da noia perché era ebreo sostenete una tesi idiota e farebbe bene il Consiglio Comunale ad intitolargli lo stadio in due minuti e all’unanimità. Vi da noia perché lo hanno proposto gli ammiratori di Zagrebelsky??? Quindi rinunciate a coltivare la memoria di un uomo di valore perché il suo nome è proposto da persone con idee diverse dalle vostre??? Bella meschineria.
    LUCAN almeno dice una cosa logica. Se al popolo piace tanto “Porta Elisa”, si abbia il coraggio di ufficializzare il nome. Allo stato attuale il nome ufficiale è solo “Stadio Comunale”.

    RISPONDI
  • Admin
    20 febbraio 2015, 11:45

    è semplice ammonio, non c’è bisogno di intitolare lo stadio a nessuno, quando gioca la lucchese in casa la gente va’ al porta Elisa a vederla.
    invece c’è da rendere a norma i servizi igienici, dotare i vari settori di bar, sistemare l’impianto di illuminazione, vigilare e punire chi rompe o sporca, e nel 2015 dotare tutti i settori di adeguata copertura…..visto che giustamente i problemi della cittadinanza son altri, lasciamo almeno andare gli sportivi dove vogliono andare, nel loro vecchio e caro porta Elisa….no ?

    RISPONDI
  • Admin
    20 febbraio 2015, 16:15

    mi da’ noia e molto che si voglia forzare a mettere nome allo stadio, quando nell’iimaginario collettivo e’ porta elisa. si puo’ ancora in italia essere contrari a qualcosa ? come ?? non e’ importante il fatto che persone mai viste allostadio se non quando ci sono elezioni, mettan becco sul nome da dare a uno stadio? io dico che e’ MOLTO importante, che questa cosa venga decisa dai tifosi, quindi SI’ ad eventuale referendum come democrazia vuole. un biglietto staccato varra’ un voto. ( biglietto staccato e non omaggio eh ? )

    RISPONDI
  • Admin
    20 febbraio 2015, 16:18

    Questo dibattito serve ad una cosa sola: spiega come mai lo stadio sia vuoto.
    Interventi su interventi basati a parlarsi addosso tra i membri delle varie parrocchiette, intervallati dai soliti sciabigotti politicizzati che non solo neanche cosa sia la Politica visto quando son nati era finita e fino ad oggi non han letto un libro.
    In tutto questo deserto mentale interviene una sola idea nuova, brillante, intelligente e di rottura totale,
    che potrebbe far rinascere dalle ceneri la gloriosa pantera e nessun ne parla.
    Amen

    RISPONDI
  • Admin
    21 febbraio 2015, 14:35

    @LoSchermo: Non capisco perchè non abbate pubblicato il mio commento che non offendeva assolutamente nessuno, o meglio forse capuisco che a voi piace avere più fazioni in lotta che si battibeccano piuttosto che avere commenti che cercano di essere imparziali e riappacificatori… CONGRATULAZIONI PER LA SERIETA’…

    RISPONDI
  • La redazione
    Admin
    21 febbraio 2015, 17:38

    @marco il suo commento diffamava in modo pesante ed evidente il giornalista che ha proposto l’intitolazione dello stadio. E’ vero che non veniva fatto nome e cognome, ma essendo un dato di dominio pubblico ed un riferimento univoco, si è ritenuto opportuno per tutelare lei e noi di cancellare il contenuto.

    Non è la prima volta che ci troviamo costretti a cancellare commenti anche molto interessanti per la facilità con cui, inconsapevoli dei rischi, molti commentatori si lasciano andare a offese inopportune che niente aggiungerebbero al punto di vista espresso.

    Può reinserire il suo commento senza ingiurie nei confronti di nessuno, vedrà che sarà approvato.

    RISPONDI
  • Admin
    21 febbraio 2015, 18:36

    @LoSchermo: Capisco la vostra motivazione e la rispetto, ma in questo caso non la condivido perchè dire che qualcuno sia pronto sempre e comunque a dileggiare ed apostrofare politicamente e pubblicamente i tifosi con titoloni sensazionalistici ad apertura indagini salvo poi non pubblicare mai le smentite quando le indagini vengono archiviate o si giunge a sentenza di assoluzione non mi sembra si tratti di diffamazione bensì di esternazione della realtà dei fatti.
    Ovviamente nessun tifoso querelerà perchè il tempo ‘condizionale’ quanti ne salva dalle querele…

    RISPONDI
  • Admin
    21 febbraio 2015, 19:19

    sono un ..altro marco, vorrei dire, visti i 51 commenti: se fosse un termometro dell’amore che c’e’ verso la lucchese direi che e’ un termometro rotto, infatti domenicalmente ( in serie c, contro la spal) 1500 persone zuppe d’acqua (uno e’ chi scrive), il resto tanti commenti poche presenze. tifosi si’ ma della polemichese.

    RISPONDI
  • Admin
    22 febbraio 2015, 08:47

    Ve lo dio il nome dello stadio:
    il mortorio

    RISPONDI

.

Newsletter