Lucchese: ancora un pari col Gubbio

LUCCA, 17 gennaio – Sesto pareggio in otto gare per la Lucchese di Galderisi che non riesce ad andare oltre l’1 a 1 con il Gubbio, anzi ad andare in vantaggio per primi erano stati gli eugubini con Regolanti, autore di un bel gol al 27′,  ma poi grazie ad un rigore generoso concesso dal signor Maggioni i lucchesi hanno trovato il pari dal dischetto con Forte (al 42′). Nella ripresa per gli ospiti Loviso ha colpito un palo, e poi a salvare il risultato ci ha pensato Iannarilli al 14′ su colpo di testa di Forte. I rossoneri hanno giocato una buona partita creando molte occasioni e lasciando agli ospiti soltanto le briciole, ma anche con il nuovo modulo ( oggi Galderisi schierava unn 4-4-2 con Forte e Raicevic in avanti) la porta avversaria sembra un obiettivo lontano dalla portata degli attaccanti rossoneri che non hanno saputo concretizzare la mole di cross arrivati da Chianese e Ferretti.

La gara:

Galderisi cambia ancora alla ricerca del maggior peso in attacco e schiera Forte e Raicevic contemporaneamente, e consegna la maglia di esterno sinistro a Chianese, arretrando Lo Sicco in cabina di regia a fianco di Degeri in un 4-4-2. Acori scioglie i due dubbi, schierando Lasicki in difesa e Casiraghi in mediana, e incarica Guerri di disturbare Degeri in fase di impostazione in un 4-2-3-1 che diventa spesso e volentieri un 4-1-4-1.

La Lucchese parte bene e nei primi 15 minuti si presenta più volte in area avversaria senza però impegnare mai Iannarrilli. Il gioco rossonero si sviluppa sopratutto sugli esterni con Ferretti e Chianese, mentre in mezzo al campo la posizione di disturbo di Guerri impedisce a Degeri il solito giro palla. AL 27′ alla prima sortita degli ospiti Regolanti colpisce: aggancia una palla vagante e di controbalzo dal limite calcia di destro, il pallone schiacciato a terra rimbalza si infila accanto al palo alla destra di Di Masi sorpreso. IL primo tiro in porta della Lucchese arriva al minuto 30: Chianese lancia Nolè in fascia che centra bene per Raicevic, il montenegrino controlla al limite dell’area piccola e calcia in diagonale di sinistro, la conclusione è debole e l’occasione sprecata.
Al 39′ da una nuova sovrapposizione sulla sinistra di Nolè parte il cross, Ferretti dalla parte opposta prova la conclusione ma Iannarilli in due tempi para. AL 42′ la Lucchese trova il pari grazie al rigore di Forte, il penalty era stata conquistato da Raicevic, messo giù in area al termine di una azione insistita anche se il fallo commesso da Luciani è molto discutibile.

Al rientro in campo Acori schiera DOmini per Mancosu, proprio il nuovo entrato al terzo prova subito da fuori con il tiro a giro che per poco non sorprende Di Masi. Risponde Lo SIcco da calcia piazzato al 9′, la palla però termina a lato. Poi al 12′ tocca a Loviso andare vicino al gol su punizione, la conclusione del bravo numero 5 ospite trova però il palo più lontano a respingere con Di Masi battuto. La pantera non si spaventa e continua a spingere esterni e al 14′ su cross di Ferretti, Racicevic non ci arriva sul primo palo, sul secondo c’è Forte che di testa devia debolmente e Iannarilli salva compiendo un vero e proprio miracolo. Ferretti spreca una bella occasione al 19′ quando Forte lo libera al tiro al termine di una bella percussione di Raicevic, ma l’esterno destro rossonero invece di calciare cincischia e poi butta via il pallone malamente.  Il Gubbio sembra non essere in partita, ma la Lucchese non riesce a trovare la via del gol, e allora al 27′ Galderisi toglie Ferretti per Santini dando forze fresche all’attacco, Chianese va a destra e Santini a sinistra. Al 34′ Galderisi toglie anche Chianese per Ferrante e subito prova a lasciare il segno con un gran tiro da fuori a scendere che impegna Iannarilli in un non facile intervento. AL 38′ è Santini a impegnare da fuori area Iannarrili, con un bel tiro di destro in diagonale, che velenosamente rimbalza poco prima dell’intervento in tuffo decisivo del portiere. Acori corre ai ripari e toglie Casiraghi per Galuppo. Al 42′ CAlcagni dalla destra trova la testa di Raicevic che devia a lato. Acori nel finale da spazio a Cais per Marchionni, ma nei tre di recupero non accade più niente.

Il Tabellino:

Lucchese-Gubbio: 1-1
Marcatori: 27′ Regolanti; 42′ Forte (rig.)
LUcchese: (4-4-2): Di Masi; Calcagni, Espeche, Risaliti, Nolè; Feretti (27’st Santini), Degeri (43’st Pizza), Lo Sicco, Chianese (34’st Ferrante); Forte, Raicevic. (Pazzagli, Dejori, Santeramo, Strizzolo) Allen: Galderisi
Gubbio: (4-2-3-1); Iannarilli, Luciani, Manganelli, Lasicki, D’Anna; Guerri, Loviso; Mancosu (1’st Domini), Casiraghi (40’st Galuppo), Marchionni (46’st Cais); Regolanti. (Citti, Rosato, Esposito, Vettraino) Allen: Acori
Arbitro: sig. Lorenzo Maggioni di Lecco
Ammoniti: Loviso, Luciani, Espeche, Lasikic, Risaliti
Corner: 1 a 2
Recupero: 1 e 3
Spettatori: 1335

Francesco Matteucci
@loschermo

1 commento

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

1 Commento

  • Admin
    18 gennaio 2015, 01:36

    Sono esattamente, nelle ultime 11 partite, 1 sconfitta (a tempo scaduto), 7 pareggi e 3 vittorie. Il che vuol dire 16 punti in 11 partite.

    Spero verrà recuperato Santini, perché p uno che potrebbe fare qualche gol.

    RISPONDI

.

Newsletter