Mungo regala il derby alla Pistoiese, la Lucchese perde 4 uomini per la gara di San Marino

LUCCA, 16 novembre – La Pistoiese si aggiudica il derby ribaltando il risultato, all’ uno a zero al 19′ firmato Lo Sicco, risponde Romeo al 35′, e nel finale gol capolavoro di Mungo che al 47′ regala i tre punti ai suoi. La Lucchese ridotta in 10 per mezz’ora a causa della scellerata espulsione di Risaliti, perde 4 uomini per la sfida con il San Marino: Vittiglio infortunato, Boilini e Calcagni che con la diffida si trovano squalificati e Risaliti ogi espulso e quindi squalificato. La pantera per mezz’ora aveva illuso i suoi sostenitori, andando in vantaggio e poi andando due volte vicina al gol del due a zero, poi gli arancioni hanno saputo reagire affidandosi al loro centravant Romeo che ha approfittato di un errore di Di Masi in uscita. Nel secondo tempo gli ospiti hanno provato sin da subito a vincere il match senza però riuscire mai a calciare in porta nemmeno con i padroni di casa ridotti in 10, ma il bunker rossonero al 48′ ha ceduto sotto la bordata dal limite dell’area di Mungo, un vero e proprio jolly pescato dal mazzo, che vale l’intera posta.

La Gara:

Pagliuca conferma per gran parte il blocco anti Pisa, ma manda in campo Lo Sicco al posto di Chianese, in avanti preferisce ancora Ferretti a Strizzolo dal primo minuto, mentre Lucarelli ordina i suoi in 4-2-3-1 con Piscitella, Falzerano e Coulibaly dietro al roccioso Romeo.

Inizia bene la Lucchese che al 4′ ha subito una bella occasione, la palla gira bene da sinistra verso destra dove Boilini calibra un cross perfetto per Raicevic che a centro area viene ostacolato da Piana forse con una strattonata, il montenegrino si lamenta con l’arbtro e arriva in ritardo all’appuntamento con il controcross di Nolè. Al 9′ Nolè calibra una lob in verticale con il contagiri, Raicevic di testa angola, ma trova il palo a salvare la porta di un pietrificato Pazzagli. Al 12′ Vittiglio si infortuna e 3 minuti dopo viene sostituito da Risaliti. Al 16′ è Lo Sicco con un pallonetto di testa su sponda area di Boilini a provare a sorprendere Pazzagli, ma senza fortuna. La Pistoiese in avanti cerca di portare fuori Calistri el asciare Romeo in uno contro uno con Espeche, mentre il velocissimo Piscitella è sempre raddoppiato da Boilini e Risaliti., mentre i rossoneri fanno girare bene la palla e sfruttano la stazza di Raicevic in avanti. Al 19′ arriva il vantaggio rossonero, Ferretti svaria a destra rientra sul sinistro e crossa una palla tagliata sul primo pallo dove Lo Sicco in solitaria si inserisce e di testa devia, Pazzagli tocca, ma non trattiene ed è gol. AL 29′ Nolè lancia in verticale Ferretti che da posizioni difficile trova di sinistro solo l’esterno della rete. Alla mezzora Calcagni rimedia un giallo, che gli costerà la squalifica con il San Marino. La Pistoiese reagisce subito e riese a schiacciare la Lucchese, va vicina al pari in due occasioni, al 31′ cross di Falzerano testa di Romeo sul secondo palo, ma Di Masi vola e con il pugno devia in corner. Al 33′ è ancora Romeo di testa su corner di Falzerano a mandare alto di un soffio sopra la traversa. A forza di spingere gli ospti trovano il pari al 35′ con Romeo bravo a sfruttare un errore di DI Masi che in uscita alta sullo stesso Romeo perde il pallone, l’attaccante a porta sguarnita non perdona. Al 43′ ancora Romeo pericoloso su cross basso di Falzerano con un destro in scivolata che trova pronto Di Masi.

In avvio di ripresa la prima brutta notizia è il giallo del diffidato Boilini che salterà San Marino. La Lucchese appare disordinata e poco lucida, Lucarelli prova ad approfittarne inserendo Tripoli per Coulibay, al 9′ Ferretti libera a destra Boilini che piazza una palla d’oro in mezzo all’area, ma Lo Sicco, ben inseritosi, cicca il pallone. Pagliuca al 10′ inserisce Degeri per Mingazzini dando gambe fresche in mezzo al campo. Lucarelli risponde togliendo il pericoloso Piscitella per Frascatore, passando a un 3-4-3 con Romeo largo a destra e Tripoli centroavanti. Subito Falzerano, (15’st) prova dal limite, ma la palla finisce a lato. La pantera soffre e appare in debito di fiato e gambe, mentre l’orso prova a far male con i nuovi entrati. Al 26′ su una brutta palla persa da Boilni, Risaliti stende da dietro Romeo e per il signor Mainardi è rosso diretto, Romeo è costretto ad uscire ed entra Mungo al 29′. Al 31′ Lo Sicco manda alle stelle una punizione e un minuto dopo Pagliuca lo toglie per Santeramo passando ad un 4-3-2. La Lucchese in 10 prova a difendersi, e ci riesce fino al 47′ quando dopo una punizione dal limite di Falserano ribattuta dalla barriera Mungo carica un destro in corsa che è un vero e proprio bolide diretto all’incrocio dei pali, Di Masi non può farci niente, ed è l’1 a 2. La Lucchese prova un disperato assalto finale, ma il tempo finisce e resta solo la sconfitta.

Il Tabellino:

Lucchese – Pistoiese: 1-2

Marcatori: 19′ Lo Sicco, 35′ Romeo, 47’st Mungo

Lucchese: (4-3-1-2): Di Masi; Vittiglio (15′ Risaliti), Espeche, Calistri, Calcagni; Boilini, Mingazzini (10’st Degeri), Nolè; Lo Sicco (25’st Santini); Raicevic, Ferretti (Casapieri, Santeramo, Chianese, Strizzolo) Allen: Pagliuca

Pistoiese: (4-2-3-1) Pazzagli; Pasini, Piana, Di Bari, Falasco; Calvano, Vassallo; Falzerano, Coulibaly (7’st Tripoli), Piscitella (12’st Frascatore), Romeo (29’st Mungo) (Olczak, Celiento, Golubovic, Saric) Allen: Lucarelli

Arbitro: sig. Marco Mainardi di Bergamo

Ammoniti: Falasco, Calcagni, Calistri, Romeo, Boilini, Risaliti, Calvano

Espulsi: Risaliti al 26’st

Corner: 0 a 9

Recupero: 2 e 5

Spettatori: 1866 (509 abbonati)

Francesco Matteucci

@loschermo

Bacci furioso: “Brutta pantera, ne parleremo nel cda” e poi su Pagliuca: “Nessuno è sposato con la Lucchese”

Galli: “Mi confronterò con squadra e presidente, questa sconfitta è immeritata”

Pagliuca: “Mi sento in discussione” Lucarelli: “Reazione ignorante e vittoria meritata”

Le Pagelle di Lucchese Pistoiese, arancioni reattivi, rossoneri spauriti

8 commenti

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

8 Commenti

  • Admin
    17 novembre 2014, 02:03

    Che agonia infinita…

    RISPONDI
  • Admin
    17 novembre 2014, 09:51

    chi è che diceva che la pantera rialza la testa? gufi impallinati?

    RISPONDI
  • Admin
    17 novembre 2014, 10:01

    Posso dirlo?

    Stavolta mi fa davvero sfogo!

    Alla faccia del signor “WLF” e della sua puerile difesa della “lucchesità”, mentre il piazzale della stazione sembra Nairobi, e la ggggente continua imperterrita a votare Tambellini.

    Ma l’importante è baloccarsi dietro alla Lucchese e alla “tessera”.

    Vai vai, siete sodi.

    RISPONDI
  • Admin
    17 novembre 2014, 11:51

    Lucchese bella sola per mezzora, serve uno psicologo più che un allenatore

    RISPONDI
  • Admin
    17 novembre 2014, 12:43

    Signor Cotoletto,
    il disfattismo purtroppo è stato depenalizzato, sennò vedrebbe. Che significa che la gente continua a votare imperterrita Tambellini? Con l’aiuto di Dio e un po’ di buona fortuna presto il sole tornerà a splendere su Lucca. Vedrà vedrà…

    RISPONDI
  • Admin
    17 novembre 2014, 14:12

    @ COTOLETTO

    Non avevamo dubbi che “stavolta” ti facesse sfogo…Oddio: anche le altre volte mi sembra che tanto male non ci sei rimasto…
    Un consiglione: se qui ci stai tanto male,perché non te ne vai da Lucca…sempre che tu sia di Lucca…

    RISPONDI
  • Admin
    17 novembre 2014, 15:58

    Ah ecco, bravo Gibbo.

    Parte la fase 2, il “piano B”.

    Dopo i “gufi”, tra un po’ arriveremo ai “pisani”

    Ma quanto sarete sodi, voi guerrieri-anti-tessera?

    Avete visto un bel mondo vai: ma guarda te se si devono impegnare le risorse dello stato e chiudere le vie, per 400 sodi.

    RISPONDI
  • Admin
    17 novembre 2014, 19:28

    @ COTOLETTO (IL GUFO PISANO)

    Cotoletto guarda che io sono PRO-TESSERA, per vivere in maniera sana e passionale lo stadio sia in casa che in trasferta e sono assolutamente contrario alla politica negli stadi (il “no alla tessera” è solo uno motivo in più per protestare contro il sistema e soprattutto è usato come grimaldello per far entrare e far rimanere la politica nelle curve)!
    Mi fai ridere perché generalizzi troppo le questioni: mica tutti vanno allo stadio per fare casino e/o per fare politica, quindi di cosa stai parlando?!
    Non ci arrivi proprio a capire che la maggior parte dei tifosi della Lucchese vanno allo stadio per la passione che li lega alla squadra della propria città e anzi, per farlo, subiscono loro in primis dei disagi legati all’acquisto del biglietto, al prefiltraggio, ecc. ecc. (comunque ti faccio notare che lo Stato tante risorse non le investe, se non per una camionetta della polizia e due vigili urbani…se abitavi a Milano, ieri sera per Italia-Croazia che facevi? Ti sparavi?!)?!
    A noi VERI TIFOSI dà solamente fastidio il tuo godere a prescindere per le sconfitte della squadra di quella che è anche la tua città, a maggior ragione perché sei uno che alla fine la Lucchese la segue (diverso sarebbe se tu fossi il cittadino medio che non è interessato al calcio e che quindi avverte come disagio insormontabile la chiusura di due strade intorno allo stadio, cosa che peraltro è sempre avvenuta): per questo l’appellativo di gufo o di pisano ti calza a pennello!!!

    RISPONDI

.

Newsletter