Bambini e Andreuccetti (Pd): “Per il Piuss serve tempestività ed un confronto con la città e tutti i soggetti interessati”

LUCCA, 4 agosto – “Il Pd territoriale e il PD comunale sono impegnati in stretto rapporto con l’amministrazione comunale di Lucca e con i rappresentanti istituzionali per far sì che siano garantiti i finanziamenti e che gli interventi previsti nel Piuss di Lucca possano essere portati a termine.

Si tratta di un’occasione difficilmente riproponibile per il nostro territorio, un progetto a cui è legata la riqualificazione di una parte del centro storico, una grande opportunità di lavoro e di sviluppo che non possiamo perdere anche a fronte della crisi economica che stiamo attraversando.

In quest’ottica, a fronte dei ritardi e delle scadenze – a nostro avviso – è necessario che l’amministrazione comunale operi con la massima tempestività. Avvertiamo quindi l’esigenza che, a partire dal Consiglio comunale di domani – 5 agosto – dedicato a questo argomento, si faccia con chiarezza il punto sui problemi emersi e sulle possibili soluzioni.
Una volta chiarite le problematiche e fatti i dovuti approfondimenti sui singoli progetti, crediamo sia necessario riaprire il confronto con la città e con tutti i soggetti interessati“.

Patrizio Andreuccetti Segretario Pd Territoriale, Francesco Bambini Segretario Pd Unione Comunale Lucca

@loschermo

2 commenti

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

2 Commenti

  • Admin
    5 agosto 2014, 13:58

    ….la politica si accorge delle cose sempre il giorno dopo! E scopre anche (dopo) la necessità di coinvolgimento e partecipazione.
    Il programma PIUSS coinvolse la città nella fase del suo impianto a cavallo del 2008 e del 2009. Infatti serviva al Comune avere la sottoscrizione della società civile perché questo prescriveva il bando!!! Ottenuta tale sottoscrizione sui progetti di massima da diversi settori della società (commercianti, industriali, sindacati), ma non dalle associazioni ambientaliste, tutto si è svolto e sviluppato in segrete stanze anche quando i progetti (quasi tutti assurdi e irrealizzabili) cambiavano drasticamente.
    Dove era il PD in tutti questi anni 2009, 2010, 2011, 2012, 2013, 2014?

    RISPONDI
  • Admin
    5 agosto 2014, 18:36

    Caro Mannocci chiedilo a Tambellini e alla tua amica Mammini dove era il PD.

    RISPONDI

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com