La Lucchese non passa a Fidenza e la Correggese ne approfitta

LUCCA, 16 marzo – La Lucchese non va oltre lo 0 a 0 con il Fidenza ridotto in 10 uomini per oltre mezzora e complica così il discorso promozione visto che la capolista Correggese ha battuto per 2 a 0, doppietta di Gucci, il Camaiore portando a 4 i punti di vantaggio sui rossoneri.

Un assalto fallito al fortino bianconero, così si può descrivere il match disputato al “Ballotta” di Fidenza, la pantera non ha saputo trovare la zampata vincente per portare a casa i tre punti, nonostante i padroni di casa si siano dovuti difendere dal 12′ st in dieci uomini per l’espulsione (doppia ammonizione) di Bandaogo.

Chianese, Tarantino e Raicevic non hanno trovato la rete per sbloccare il risultato, forse ha influito nel bilancio della partita anche l’assenza di mister Guido Pagliuca in panchina, anche se Fracassi nel finale le ha provate tutte per vincere inserendo anche De Luca prima e Papini poi per concludere con cinque attaccanti in campo più Chianese.

Le occasioni comunque non sono mancate ai rossoneri che le hanno anche sprecate, come quella di De Luca al 32′ del secondo tempo. Ma andiamo con ordine, la Lucchese fin dall’inizio ha provato a passare, ad andare vicino al gol è stato due volte il solito Nolè: al 12′ su assist di Gialdini con un bel tiro neutralizzato da Artich, e al 21′ di testa su corner di Tarantino. Prima di lui però i padroni di casa avevano rischiato di segnare con Dal Porto che aveva approfittato di un errore della difesa rossonera, a cui ha rimediato Casapieri. Il Fidenza ha saputo poi tenere i ritmi bassi, e serrare i ranghi difensivi, senza concedere molto alla Lucchese che ha fatto tanto giropalla ma poche conclusioni. Nel secondo tempo i rossoneri sono scesi in campo molto determinati, e dopo 5′ Raicevic di testa ha sfiorato il vantaggio, sette minuti più tardi i padroni di casa sono rimasti in 10, ma i rossoneri hanno iniziato ad accusare una scarsa lucidità, giocando peggio del solito. Raicevic al 19′ ha fallito una ghiotta occasione, e poi al 22′ la Lucchese ha rischiato di capitolare sull’unica sortita offensiva del Fidenza, quando Tosetti a tu per tu con Casapieri si è visto negare la gioia del gol dal numero uno rossonero.
Fracassi gioca il tutto per tutto e manda in campo De Luca e poi Papini, prima ancora aveva inserito Caboni, ma le due occasioni da rete che scaturriscono vengono vanificate: la prima al 32′ proprio da De Luca che da posizione favorevole calcia fuori misura, la seconda nel finale porta la firma di Papini che in rovesciata non trova la porta difesa ottimamente da Artich.

Il Tabellino:
Fidenza – Lucchese: 0-0
Fidenza: Artich, Molinari, Messineo, Grillo, Bersanelli, Alessandrini, Legrenzi, Patrini, DelPorto, Bandaogo, Tosetti (35’st Degni). Capotosto, Dallaglio Delendati, Fiorentini) Allen: Montanini
Lucchese: Casapieri, Petrini, Azzolin (40’st Papini), Calistri, Espeche, Gialdini (27’st De Luca), Calcagni (11’st Caboni), Nolé, Raicevic, Tarantino, Chianese. (Sannino, Angeli, Biagini, Ghelardoni, Floris, Zinetti). Allen: Fracassi.
Arbitro: sig. Colosimo di Torino
AMmoniti: Bandaogo, De Luca, Caboni
Espulsi: 12’st Bandaogo per somma di ammonizioni
Recupero: 1 e 5

La Redazione
@loschermo

11 commenti

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

11 Commenti

  • Admin
    17 marzo 2014, 02:50

    Dopo sei vittorie consecutive un pareggio ci può stare. Se la Correggese le vince quasi tutte bisogna levarsi il cappello. Avevo previsto che il campionato si sarebbe chiuso entro marzo; ero stato pessimista. La Lucchese sta tenendo duro. La Correggese ha una media inglese seconda solo alla Juventus.

    RISPONDI
  • Admin
    18 marzo 2014, 09:29

    A me della media in glese importa un fico secco: mica siamo ad un convegno su Archimede !
    Qui c’è da vincere il campionato e per il secondo anno di fila pare non ci si riesca.
    In più lo stadio è deserto e la società neanche riesce a mettere al sicuro i trattorini.
    A fine anno ci vorrà la ramazza

    RISPONDI
  • Admin
    19 marzo 2014, 21:38

    @PIAZZA PULITA
    Non sono d’accordo su quello scrive sul campionato della Lucchese che trovo molto valido.
    Se fosse stata inserta nel girone della Pistoiese,mi creda,avrebbe 20 punti di vantaggio sulla seconda,tale è la differenza tecnica tra i due campionati.
    Quindi valuti le cose serenamente da sportivo e vedrà che le apparirà una Lucchese da rivalutare in senso positivo e non da ramazza!

    RISPONDI
  • Admin
    20 marzo 2014, 00:11

    #Sportivo della provincia accanto

    già, del resto cosa è possible fare contro una squadra titolata e con una storia come la Correggese?

    RISPONDI
  • Admin
    20 marzo 2014, 09:19

    Senta,
    ad agosto dicevano tutti il girone nostro era scarso e che la società aveva fatto un grande lavoro a brigare per esservi inserita, data l’assenza di rivali serie quali, appunto, la pistoiese.
    Non si possono mescolare i totani coi tordelli.
    La Lucchese questi campionati deve vincerli.
    Punto.

    RISPONDI
  • Admin
    20 marzo 2014, 12:10

    Quando la Lucchese vince nessun commento.
    Quando perde o pareggia, i soliti pavidi escono dalla grotta e cominciano a sparare sentenze.
    Che tristezza.
    Ah già: siamo a Lucca.

    RISPONDI
  • Admin
    20 marzo 2014, 15:09

    Mi pare addirittura lapalissiano che la società NON voglia salire, su.

    RISPONDI
  • Admin
    20 marzo 2014, 15:15

    siamo alla frutta la lucchese inizia bene poi cade negli abisso

    RISPONDI
  • Admin
    21 marzo 2014, 03:58

    La Lucchese è stata certo contenta in estate di evitare i gironi con Piacenza, Pro Piacenza, Pistoiese ed Arezzo. Peccato che la CORREGGESE si stia dimostrando società forte e CONVINTA DI VINCERE. Oggettivamente (e qui il tifoso della Pistoiese ha ragione) la Correggese è osso più duro di Arezzo e Pistoiese (che ho visto giocare due volte in televisione).

    Caro PIAZZA PULITA, qui non si tratta di totani o acciughe (il Livorno è in serie A e il Viareggio in C). si tratta di prendere atto della realtà. Dire DEVE è facile. VINCERE è difficile perché ci sono anche gli AVVERSARI. Comunque sia chiaro che piazza pulita questa volta vorrebbe dire terza categoria. Preferisco la piazza sporca….

    COTOLETTO, la Lucchese vuole vincere e se non vincerà sul campo farà il diavolo a quattro per farsi ripescare. Comunque vediamo anche le ultime 7 partite prima di sputar l’ultima sentenza.

    RISPONDI
  • Admin
    21 marzo 2014, 10:40

    @AMMONIO

    l’anno scorso la lucchese avuto la possiblità di salire di categoria (simil ripescata) ma l’ha rifiutata. mancavano soldi

    cosa ti fa pensare che quest’anno sarà diverso? il costo di iscrizione / gestione di una squadra di serie C (C1, di fatto) è enormemente maggiore di quello di una squadra di D

    RISPONDI
  • Admin
    21 marzo 2014, 10:52

    Oh Ammonio,
    son anni che non si può toccare la società altrimenti “si fallisce” si diceva una volta, e poi siam falliti.
    “si fallisce e si sparisce” si diceva la volta dopo e siam falliti di nuovo e non spariti.
    Finiscila di leggere Grandi e guarda la realtà: Bacci fa ridere i polli.
    Non è andato neanche a Firenze a ritirare la Coppa, forse neanche sapeva che s’era vinta…
    Il suo calcio è a dimensione di Rignano, non certo di un club professionistico, basta vedere la vicenda trattorini.
    Onore a Sindaco e, soprattutto, agli impareggiabili tifosi del Lucca United, grazie ai quali la Lucchese vivrà sempre

    RISPONDI

.

Newsletter