Incremento della popolazione: botta e risposta tra Insieme per Altopascio e Pd

ALTOPASCIO (Lucca), 6 marzo – Come valutare l’incremento della popolazione in alcuni comuni della Piana come Altopascio e Capannori? E’ un dato da accogliere sempre positivamente – in quanto conseguenza di una buona amministrazione – o ci sono dei doverosi distinguo da fare?

Il Pd di Capannori identifica l’incremento degli abitanti – rilevato in circa mille unità nel 2013 – come il frutto di progetti ed investimenti che, nel corso degli anni, hanno aumentato l’attrattiva del territorio. Politiche ambientali all’avanguardia, interventi sugli edifici scolastici ed un coinvolgimento attivo della cittadinanza nelle scelte dell’amministrazione, hanno evidentemente dimostrato di fare la differenza in termini di migliore vivibilità all’interno del territorio.

Sulla stessa linea di pensiero è il centro-destra altopascese, un altro comune cresciuto notevolmente in termini di popolazione e proprio per questo, spesso al centro di critiche da parte del Pd di Altopascio, per l’incapacità di saper gestire tale incremento.

Approfittando dell’assist fornito dal Pd di Capannori, Insieme per Altopascio alza la testa, stigmatizzando le critiche degli avversari politici e ‘gongolando’ sull’apparente contrasto tra le due posizioni.

Purtroppo – si legge nel comunicato – il Pd di Altopascio non è quello di Capannori. Non a caso si trovano l’uno all’opposizione e l’altro in maggioranza. Infatti, mentre i democratici capannoresi fanno di tutto per esaltare le qualità della loro amministrazione e del loro territorio, quelli altopascesi cercano ogni volta di distorcere la realtà e denigrare Altopascio in ogni modo.

Purtroppo ad Altopascio abbiamo a che fare con un Pd negativo, che non aiuta lo sviluppo del paese in nessuna misura e, anzi, quando può cerca di attaccarlo. Un atteggiamento provinciale e infantile che è veramente un elemento negativo nella vita democratica del nostro territorio”.

La risposta del Pd di Altopascio, non si fa attendere, rivelando per l’ennesima volta l’inconciliabilità di due visioni diametralmente opposte.

Non c’è alcuna differenza tra il Pd di Capannori e quello di Altopascio – puntualizza il segretario Simone Bicocchi. L’unica differenza che realmente esiste ed è lampante è quella tra un Comune che amministra bene ed uno che è ben lontano dal raggiungimento di questo obiettivo.

L’aumento della popolazione è un dato da accogliere positivamente, là dove (e capannori ne è l’esempio) è accompagnato da un conseguente incremento dei servizi offerti. Nel caso di Altopascio invece – e ci dispiace che la maggioranza tardi a prenderne atto – abbiamo assistito negli anni ad una crescita irregolare, completamente priva di programmazione e di politiche all’altezza.

Ne sono una testimonianza – tanto per fare un esempio – le centinaia di immobili invenduti e costruiti disordinatamente sul territorio. Edifici già vecchi ancor prima di essere abitati che, oltre a svalutare notevolmente tutti gli immobili del territorio (data la carenza di domanda), di certo non rappresentano un bel biglietto da visita per il nostro comune, vittima di una cementificazione selvaggia e per questo assolutamente imparagonabile alla realtà capannorese”.

Ilaria Sorini
@LoSchermo

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com