Concorso letterario “La mafia e i nostri eroi quotidiani”. Nando Dalla Chiesa premierà i vincitori

ALTOPASCIO (Lucca), 28 febbraio –  L’organizzazione culturale I Magazzini del Grano, costituitasi lo scorso maggio ad Altopascio, organizza e promuove un premio letterario nell’ambito dell’evento “la mafia e i nostri eroi quotidiani”.

Il concorso è diviso in due sezioni, una per le classi terze medie e una per la 1,2,3, superiore e prevede la stesura di un elaborato che parta dalla celebre frase di Antonino Caponnetto: “la mafia teme la scuola più della giustizia, l’istruzione toglie erba sotto i piedi della cultura mafiosa.” 

I vincitori di ciascuna sezione riceveranno un premio di 250 euro che verrà consegnato loro direttamente da Nando Dalla Chiesa, presente ad Altopascio nella serata del 4 Aprile per un dibattito sul tema della legalità.

La scadenza è fissata per il 15 marzo e tutti gli interessati potranno consultare il bando e le modalità di invio al seguente indirizzo: 

www. magazzinidelgrano.wordpress.com/2014/02/19/premio-letterario/

L’iniziativa, patrocinata dalla Regione e dalla Provincia, rappresenta un importante momento di confronto su una tematica delicata che, soprattutto nel nostro territorio comunale, necessita del più ampio coinvolgimento possibile sia da parte della cittadinanza che degli studenti.L’atteggiamento, spesso tiepido, che ci ha accolto qui ad Altopascio nella condivisione dell’evento alle istituzioni, ci dimostra che parlare di lotta alla mafia e legalità genera inaspettate perplessità proprio laddove ci saremmo aspettati di trovare collaborazione e terreno fertile.

«Ad Altopascio – dice l’associazione -, è più importante che altrove. Ricordiamo che nel nostro Comune ha trovato riparo il superlatitante Michele Zagaria, che solo pochi mesi fa con un’importante operazione anti-mafia è stato tratto in arresto un boss della ‘ndrangheta calabrese. Numerose sono le inchieste che rivelano una preoccupante connessione tra Altopascio e le infiltrazioni mafiose in Toscana. Questi semplici dati, che allarmerebbero chiunque, passano spesso sotto silenzio e proprio per questo, abbiamo pensato di coinvolgere i ragazzi, i futuri cittadini altopascesi e non solo, in un progetto che li vedrà protagonisti sia nelle elaborazioni dei temi per il concorso che nella serata con Nando Dalla Chiesa. Il nostro è un auspicio ad aprire gli occhi. Malgrado le difficoltà e la reticenza di molti, questo è il momento giusto per esserci, per uscire dal torpore che spesso ci fa abituare alle cose peggiori e per dimostrare che, ciascuno di noi, può fare la differenza».

La Redazione
@LoSchermo

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com