Sei mesi d’arte e due eventi internazionali: il calendario espositivo di Pietrasanta

PIETRASANTA (Lucca), 30 gennaio – Sei mesi d’arte e due eventi internazionali. La giunta approva il calendario del primo semestre espositivo. L’assessorato alla Cultura mantiene intatta tutta la sua verve proponendo quindici mostre: pittura, scultura, fotografia.

“Come sempre c’è attenzione al territorio – spiega il sindaco Domenico Lombardi, ma non mancano aperture ai linguaggi internazionali”.

Michael Guttman omaggia la città (16 febbraio – 16 marzo) con un grande evento: ‘Artisti per la libertà’, una prima nazionale destinata a suscitare grande interesse. Saranno presentati frammenti del Muro di Berlino, nel venticinquesimo anniversario della caduta, interpretati dall’espressione artistica di alcuni dei più significativi artisti contemporanei: da Mimmo Paladino a Sol Lewitt.

L’altro evento internazionale sarà la mostra in progress dell’artista messicano Gustavo Aceves (22 marzo – 18 maggio) che con installazioni monumentali animerà il centro città.

Ma le proposte sono tante e per tutti i gusti. Confermata la dodicesima edizione di DonnaScultura (8 febbraio – 16 marzo) e confermata la sezione fotografica con ben tre momenti espositivi: “Uno x uno” (21 marzo – 20 aprile) e “Le donne fotografano le donne” (23 maggio – 1 giugno) in collaborazione con l’associazione “Obiettivo Pietrasanta” e una personale di Roberto Kusterle (26 aprile – 1 giugno) a cura del Gruppo Fotografico “Iperfocale”.

Pittura con Glauco Dal Pino (14 febbraio – 2 marzo) e Glauco di Sacco (15 febbraio – 16 marzo); ancora pittura con Valente Taddei (24 aprile – 11 maggio), autore del manifesto del Carnevale Pietrasantino 2014.

Il liceo artistico Stagio Stagi  (15 febbraio – 16 marzo) presenterà opere di pittura e scultura dei suoi allievi, mentre attesa è la personale di Enrico Franchi (21 marzo – 20 aprile), che con “Transumanza” affronterà il tema delle manipolazioni genetiche.

A ospitare le mostre saranno, come di consueto, il complesso di Sant’Agostino, Palazzo Panichi, piazza del Duomo e, new entry, l’atrio di Palazzo Moroni. 

“Il calendario 2014 è praticamente completo anche per il secondo semestre – conclude il sindaco –, ma considerando l’inserimento di grandi eventi come Anteprime o la Festa del Fatto Quotidiano, occorre definire alcune date”.

La redazione

@LoSchermo

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com