Capannori, la leghista Quilici sulla “questione cinese”: “Bene i controlli su clandestini e sfruttati, ma il Comune non chiuda gli occhi e faccia la sua parte”

CAPANNORI (Lucca), 11 dicembreIlaria Quilici, di Lega Nord Capannori, interviene sulla “questione cinese” a seguito dei controlli delle forze dell’ordine effettuati sul territorio per individuare realtà di sfruttamento della manodopera asiatica.

“Nella mattinata di oggi a seguito di un blitz di polizia da parte della squadra mobile della Questura di Lucca in un tomaificio situato nel comune di Capannori gestito da cinesi, che impiegavano lavoro di connazionali a condizioni di lavoro massacranti, erano presenti 3 cinesi clandestini”, esordisce il politico capannorese nella nota inviata alla stampa.

“Apprezziamo con favore questi interventi volti a garantire la sicurezza e a impedire il propagarsi dell’illegalità in cui i cinesi vivono e lavorano, fregandosene del rispetto delle regole, e dei doveri a cui gli italiani devono ogni giorno sottostare a causa della burocrazia. Ci indigna però che anche nel nostro comune si aprano gli occhi e si facciano i controlli soltanto dopo i fatti accaduti nel distretto pratese”, prosegue la nota di Ilaria Quilici.

E la referente della Lega Nord conclude: “Ci chiediamo a questo punto se il Comune di Capannori nell’ambito dei suoi compiti, anche al rilascio del nulla osta per l’apertura abbia mai fatto controlli su questa attività, verificando nel tempo la presenza delle condizioni di sicurezza e le attività svolte. Pretendiamo che da parte degli enti preposti, tra cui il Comune di Capannori per primo, vengano fatti controlli mirati così come avviene per le altre attività commerciali, oltre che per un principio di uguaglianza anche per la sicurezza delle persone che lavorano. Non vogliamo che si continui con l’atteggiamento del chiudere gli occhi, sottovalutando i pericoli per il quieto vivere”.

La redazione

@loschermo

Leggi anche:

Capannone adibito a calzaturificio a Marlia. Blitz della polizia: scoperti 13 cinesi di cui 3 clandestini

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com