Vittoria spettacolo di ArcAnthea Lucca che piega Omegna al PalaTagliate

LUCCA, 1 dicembre – Grande prestazione della Pallacanestro Lucca che torna a vincere in casa dopo le due giornate consecutive di arresto: Parente e compagni giocano compatti e non si lasciano mai intimidire dalla squadra ospite, chiudendo ogni quarto in vantaggio e regalando la partita perfetta ai propri tifosi. ArcAnthea che, con ii due punti, si riporta a ridosso delle migliori.

Fischio d’inizio alle 18 per Lucca- Omegna, partita che sulla carta si prospetta ricca di palpitazioni per il pubblico lucchese; il quintetto iniziale vede Deloach, Valenti, Banti, Parente e Conger, mentre Omegna schiera subito le sue punte di diamante, Shepherd e James, Borra, Farioli e Saccaggi. All’alzata, la palla è degli ospiti, ma il primo canestro arriva dopo 90’’ per mano del capitano biancorosso Parente. La squadra avversaria tenta subito di intimidire Lucca con tiri da fuori area e penetrazioni, ma nonostante qualche disattenzione, la difesa dell’ArcAnthea resiste, complice la buona prova di Rudy Valenti. Canestro e fallo per Conger, Lucca va a +7, finché una tripla di Parente a 2’20 dalla fine del quarto porta Lucca a +12 dagli avversari. Un altro canestro di Conger sul fischio finale e il primo quarto si chiude 24 a 13 per la squadra di casa. 

Il secondo quarto vede ancora Lucca prevalere con Parente che trascina i suoi andando in penetrazione. A metà del secondo quarto il coach di Omegna cambia il suo quintetto in campo per tentare di rientrare in gioco, ma un assist di Deloach per il capitano biancorosso porta Lucca sul +13. Un fallo di Valenti manda la squadra ospite in lunetta a realizzare, e di nuovo mette a segno due punti subito dopo portandosi a meno 9, incalzando Lucca e cercando di stringere con molta pressione in difesa. Il minuto di coach Mecacci serve a scuotere i suoi ragazzi che rientrano e, con Santarossa, ad un minuto dalla fine del quarto, mettono a segno una tripla; immediata la reazione dei biancoverdi che segnano sul suono della sirena chiudendo il secondo quarto con una differenza di 8 punti. 

Terzo quarto esplosivo per i biancorossi che rientrano dal break decisi a mettere più distanza possibile fra sé e la squadra ospite: Valenti è cacciatore sotto canestro e tutti i rimbalzi difensivi sono suoi (sette rimbalzi totali nella partita), realizza e Lucca si porta di nuovo a +13. Omegna corre e rincorre i biancorossi che chiudono bene in difesa e tamponano l’aggressività avversaria, nonostante la prestazione incisiva di Masciadri che mette in difficoltà Lucca. Il terzo quarto si chiude sul 65 a 48 per la formazione casalinga. 

L’ultimo periodo si riaccende con i punti dell’ottimo Valenti che segna i primi 7 del quarto portando Lucca a più 17; un pò di disattenzione porta la squadra di casa a fare quattro falli in un minuto, tanto che Omegna raggiunge di nuovo -13. Parente e compagni non mollano e rimangono in controllo, regalando spettacolo a tutti i presenti portandosi sul l’81- 64 con una schiacciata. La squadra ospite è ormai battuta e non reagisce più, lasciando che il match si concluda con il punteggio di 88-71. 

Guarda le foto.

Coach Mecacci: “Abbiamo giocato la partita perfetta, non tanto determinata dal punteggio a cui abbiamo lasciato Omegna, quanto per aver eseguito perfettamente ciò che volevamo, cosa che si è vista nella continuità del gioco e soprattutto della difesa. Tutti i ragazzi si sono subito attivati, a parte Valenti che ha un po’ faticato ad entrare in gioco, ma che è stato fondamentale dopo, uno di quelli che ha realizzato il break decisivo. Ci tengo però a sottolineare che Omegna ci ha messo in difficoltà solo con Masciadri fra terzo e quarto quarto, ma quando siamo passati alla difesa a zona, gli abbiamo tolto il giocatore che più ci faceva soffrire. Avevo detto ai miei giocatori che Omegna è una squadra con grande potenzialità, ti può mettere in difficoltà con tutti i giocatori e la nostra strategia è stata quella di arginare il loro miglior giocatore, che nonostante i 16 punti realizzati non è riuscito a trascinare la squadra: merito di questo è senz’altro della professionalità e dell’atteggiamento dei miei giocatori, che pur allenandosi in pochi sono riusciti a preparare la partita con grande intensità. Con oggi si chiude il primo terzo del campionato, dove Lucca ha cinque partite vinte e cinque perse e nonostante la squadra sia attaccata alle prime posizioni c’è ancora tantissimo da lavorare; dobbiamo certamente adattarci alle novità- sono solo tre settimane che lavoro con loro- che ci sono, ma oggi l’attacco è tornato e la difesa continua a piacermi sempre di più. Se questa continua a crescere così, ritroveremo certamente la brillantezza che ci caratterizza anche in attacco”. 

Il tabellino:

Arcanthea Lucca- Paffoni Omegna: 88-71 (24-13; 39-31; 65-48)

ARCANTHEA LUCCA: Deloach 14, Panzini, Sgobba ne, Valenti 19, Santarossa 8, Motta, Banti 7, Parente 19, Conger 21, Di Giacomo. All.: Mecacci 

PAFFONI OMEGNA: Lasagni ne, James 16, Borra 2, Farioli 4, Saccaggi 5, De Nicolao, Sheperd 23, Masciadri 13, Paci 2, Gurini 6.  All.: Di Lorenzo 

ARBITRI: Boscolo di Chioggia, Longobucco di Ciampino e Maffei di Preganziol

NOTE: Circa 1100 spettatori, fallo tecnico a Gurini al minuto 8e38 del terzo quarto.

Chiara Menicucci
@loschermo

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com