La via Francigena, dall’Inghilterra all’Italia, in bici: tappa in provincia di Lucca per il “runner-reporter” francese Sylvain Bazin

CAMAIORE (Lucca), 19 novembre – Ha fatto tappa a Camaiore l’impresa di Sylvain Bazin, runner/reporter francese, che sta percorrendo in questi giorni l’intera via Francigena a piedi. Partito dalla località inglese di Canterbury il 15 ottobre, Bazin sta percorrendo l’antico cammino utilizzato dai pellegrini per raggiungere Roma. Ogni giorno una corsa di circa 1600 chilometri, per un totale di una quarantina di tappe attraverso Inghilterra, Francia, Svizzera e infine l’Italia.

Un modo moderno ed inedito per conoscere e raccontare la Via Francigena, sviluppato anche attraverso i nuovi media come blog e Facebook: ulteriore riconoscimento internazionale per uno dei ‘cammini’ più preziosi e storici Europa, un patrimonio da valorizzare e promuovere.

Camaiore è una delle tappe fondamentali della Toscana, come indicato dai diari dell’arcivescovo Sigerico, ‘fondatore’ del percorso della via Francigena nel 990 dopo Cristo. L’arrivo di Bazin è stato salutato calorosamente dall’assessore al Turismo e Commercio Carlo, Alberto Carrai.

“Per Camaiore una nuova occasione di visibilità e promozione, nel quadro dei progetti che la nostra Amministrazione ha per la preziosa Via Francigena – spiega Carrai –. Già lo scorso settembre abbiamo aderito al Palio Francigeno; grazie ad una importante e fattiva partnership con l’Unione Europea e la Regione Toscana creeremo anche momenti formativi e regole per l’accoglienza ai pellegrini da parte dei nostri operatori turistici. Senza contare la premiazione del primo Olio Francigeno che avverrà durante la nuova edizione di Prim’olio Primovino, tra pochi giorni nel nostro Comune”.

L’ASD Mandala Trail e il Tour Operator Mandala Tour, specializzati nell’organizzazione di eventi di trail-running a tappe, stanno affiancando Bazin nel tratto italiano della Via Francigena. L’ospitalità è stata a cura di Angelo Simone (Maratonando), e gli accompagnatori per la Versilia sono il preparatore atletico Giovanni Lazzari e Lorenzo Pancini.

L’intero racconto del ‘pellegrinaggio running’ si trova inoltre sul blog dello stesso Sylvain Bazin (http://sylvainbazin.blogspot.it), sul profilo Facebook di Mandala Trail (http://www.facebook.com/mandala.trail.running) e uscirà sulla rivista Soul Running.

La redazione

@LoSchermo

2 commenti

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

2 Commenti

  • Admin
    20 novembre 2013, 10:14

    Ogni giorno una corsa di circa 1600 chilometri…??????

    c’è qualcosa che non torna…

    RISPONDI
  • Admin
    20 novembre 2013, 15:47

    Ovviamente si tratta di un refuso.
    Ogni giorno percorre da 35 a 70 km, per un totale che in realtà arriva a 2200 km in 45 giorni.

    RISPONDI

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com