Matteo Tori (LiberAltopascio): “Marchetti, attacca il Pd Altopascese. Una risposta artificiosa strumentale e volutamente confusa”

ALTOPASCIO (Lucca), 19 novembre – “Ho usato sempre il fioretto per esprimere le mie critiche all’operato, del Sindaco Marchetti. E’ giunta l’ora di attaccare al chiodo il fioretto e di sfoderare la sciabola per rispondere al suo articolo del 16 novembre in cui attacca il Pd altopascese. Non che il Pd abbia bisogno di un difensore d’ufficio ma perché il Sindaco richiama un documento voluto e votato anche da LiberAltopascio. Il comunicato in questione contiene delle affermazioni inesatte, confuse, fantasiose e nelle parti finali anche false. Non è vero che la decisione di restare a Tarsu garantisce maggior attenzione alle fasce più deboli della popolazione e non è vero che è un principio che l’amministrazione di Altopascio segue da tempo. Basta ricordare la tassa/contributo di 100 euro mensili che fa pagare alle famiglie dei disabili per il trasporto nelle strutture pubbliche. Non è vero che la Tares, fra l’altro già introdotta ad Altopascio in occasione dell’approvazione del bilancio di previsione 2013, penalizza le famiglie più numerose. Il Sindaco Fantozzi di Montecarlo, appartenente anche lui al Pdl, ha dichiarato che “il nuovo piano Tares non aumenta il costo in bolletta della tassa sui rifiuti ferma da tre anni”. Le cose sono due o mente il Sindaco Marchetti o lo fa il suo vicino di casa Fantozzi. Prosegue dicendo che sarà introdotta la norma che equipara, di fatto, alla prima casa le seconde case concesse in comodato gratuito ai parenti di primo grado. Cosa c’entra questo con la tassa sui rifiuti? Questo, casomai, riguarda l’imposta che si paga sul possesso dei fabbricati e il Governo non ha ancora deciso la nuova tassa che sostituirà l’Imu. Parlano di introdurre un’unica imposta sui servizi comunali ma vivono uno stato di grande confusione.

Il Governo di larghe intese, Pd, Pdl e Scelta Civica in carica che avrebbe tagliato al Comune di Altopascio circa 562.000 di trasferimenti rispetto al 2012, non è il governo del Pd ma anche il suo. Ricordo che il Sindaco Marchetti è un’autorevole esponente del Pdl lucchese. L’affermazione finale che sarebbe stato lui insieme alla sua maggioranza a includere e condividere con l’opposizione un provvedimento per aiutare le famiglie di persone che hanno perso il lavoro è assolutamente e sfacciatamente falso. Il fondo anticrisi nasce da una mozione presentata congiuntamente dalle forze di minoranza rappresentate, in Consiglio Comunale, dalle liste di Liberaltopascio e Alternativa Democratica. Noi di LiberAltopascio, nati per cambiare il modo di far politica, pensiamo che la politica abbia toccato il fondo e che debba riprendere la via della verità oltre a quella della moralità per recuperare credibilità in modo da far riavvicinare la gente alle istituzioni”.

Il capogruppo di “LiberAltopascio”
Giovanni Matteo Tori

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com