L’amore per Lucca celebrato da Beppe Calabretta. Appuntamento alla Ubik con Hannah, Andrea e le meraviglie della città

LUCCA, 10 ottobre“Calabretta è uno dei tanti scrittori calabresi che portano in sé il vissuto dell’emigrante e hanno un cuore spezzato in due, palpitante in due luoghi: il posto natìo e quello di adozione per necessità lavorative, di sopravvivenza, di dignità dell’esistenza. Beppe, questo suo cuore spezzato che scrive ce l’ha sia nel paesino calabro di Sant’Andrea Apostolo dello Jonio che nella deliziosa città di Lucca”.

Lasciamo che sia il collega Antonio Seracini, poeta e scrittore, a inquadrare l’uomo e l’autore protagonista dell’appuntamento letterario organizzato per le 18 alla libreria Ubik di via Fillungo. Beppe Calabretta è la classica eccezione che conferma la regola, quell’amaro adagio del “nemo profeta in patria”. Una doppia eccezione, visto che a riconoscere e a celebrare la sua penna delicata e sensibile sono tanto i calabresi, di cui condivide il sangue, quanto i lucchesi, che lo hanno adottato ormai quarant’anni fa e che venerdì potranno incontrarlo in occasione della presentazione del suo ultmo lbro: “Hannah e altri racconti”, edito da Bonaccorso.

Una raccolta di scritti, già pubblicati da quotidiani e periodici, che ripercorrono gli ultimi vent’anni di produzione letteraria di Calabretta e che, di lui, raccontano il sentire e il vedere oltre, svelandone creatività ed eclettismo. A confermarlo, la varietà dei temi trattati in questi 12 racconti: dall’amicizia al razzismo, dalla violenza alle donne all’amicizia, dal rapporto tra un ragazzino e la televisione a quello tra un padre e un figlio. Sullo sfondo, la costante e poetica celebrazione della città di Lucca, che Calabretta considera come sua nonostante il richiamo delle radici.

Ad aprire la raccolta, che venerdì sera verrà presentata dall’autore Luciano Luciani affiancato da Sandra Tedeschi, il racconto “Hannah” che dà il titolo alla pubblicazione e che, nel 1994, appena edito, è valso allo scrittore il primo premio del “Piccolo Viareggio”. Un testo delicato eppure vibrante di sentimenti: quello dell’amicizia che lega i due protagonisti, Hannah e Andrea, e quello dell’autore per la città di Lucca, come testimoniato da questo breve ma intenso estratto.

“…Quando il giorno arrivò, la portai in San Martino. Entrammo e subito l’accompagnai verso il transetto, a sinistra. È bellissima, disse, però l’avevo già vista. Guardala lo stesso, osserva i tratti delicati e gentili, osservali attentamente. Sembra che riposi, l’artista è stato bravissimo. È di Jacopo della Quercia, un maestro, però anche lei era bella. Lei chi? Ilaria, Ilaria del Carretto. Pensavo fosse il nome della scultura. No, era una donna vera, la seconda moglie del Signore di Lucca, Paolo Guinigi. Morì giovanissima, di parto, come tua madre…”.

L’ode a Lucca è un fil rouge che accompagna il lettore in un costante e melodioso richiamo alle sue bellezze e ai suoi monumenti. Una lunga dichiarazione d’amore che inizia, come la storia di Hannah e Andrea, fin dalla prima riga del racconto di apertura e che rende l’appuntamento organizzato da Gina Truglio alla sua Ubik, un appuntamento con Lucca più che con Calabretta.

“La statua dell’arcangelo San Michele vittorioso sul drago si stagliava netta in cima alla facciata. Pallida di una luce ancora tenue in quell’alba fredda di un dicembre di tanti anni fa mi parve un oltraggio. Ai lati i due angeli col loro perenne suonare gli olifanti senza mai morire come Orlando a Roncisvalle, erano una sfida. Una sfida al tempo. Più in basso i volti pietrificati di Garibaldi, Vitto­rio Emanuele II, Cavour, Napoleone III, Pio IX, mi parvero messi lì da una men­te ironica e bizzarra. E il vero e proprio bestiario scolpito sulle logge e sulle colonne intarsiate di marmo bianco e nero sembrava un’orgia. Un’orgia di vita e di passione. Ma tutto in fondo era irreale, sentimenti e magnifica facciata. Hannah se ne era andata”.

Silvia Senette
@silviasenette

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com