Nona edizione per Lucca Jazz Donna. Un “miracolo” in equilibrio tra risorse all’osso e artiste di altissimo livello

LUCCA, 4 agosto“Il jazz lo sentiamo come sottofondo nelle pubblicità, come colonna sonora nei film, però poi emerge il pop. Il jazz è musica di nicchia, lo sappiamo bene. Ma Lucca lo ama. Non a caso, in passato, il cartello “tutto esaurito” lo abbiamo sempre affisso”.

C’è un misto di orgoglio, fiducia e rammarico nelle parole con cui il presidente del circolo Lucca Jazz, Vittorio Barsotti, accompagna la presentazione della nona edizione del festival al femminile Lucca Jazz Donna, atteso in città tra il 12 e il 19 ottobre. Parole dal retrogusto agrodolce che racchiudono la soddisfazione per un cartellone di altissimo livello, la speranza che il pubblico ripaghi l’impegno presenziando numeroso alle serate della kermesse musicale, la consapevolezza che il budget sempre più risicato mette a dura prova la sopravvivenza dell’evento e l’amarezza di chi ha visto scemare gli sponsor privati, anche i più fedeli come Coop e Società Autostrade, piegati dalla pesante congiuntura economica.

“Basti pensare che eravamo partiti nel 2006 con quasi 70.000 euro a disposizione e ora si arriva a malapena a 40.000, che per un festival di jazz è nulla”, prosegue Barsotti. “L’Umbria Jazz Festival, per dire, costa due milioni e mezzo di euro. Non occorre arrivare a tanto, ma se si facesse una scelta di territorio raddoppiando il budget potremmo fare grandi cose. Il programma di quest’anno, comunque, è un vero miracolo: pur con risorse risicatissime potremo ospitare artisti internazionali di altissimo livello”.

Il complimento è tutto per il direttore artistico della manifestazione, Patrizia Landi, che oltre alle musiciste e alle cantanti, ha potuto contare su una rosa di donne anche nella complessa macchina organizzativa che, dietro le quinte, muove il festival femminile dalla segreteria alla comunicazione. Anche la locandina che già compare in città è l’abile scatto di una fotografa, Laura Casotti, “rubato” durante la scorsa edizione.

Un’edizione di successo, quella 2012, che ha imposto alla direzione artistica di lavorare sodo per superarsi in quella 2013. E non sarà difficile, visto che i sette concerti che animeranno le quattro serate – di cui due (l’inaugurazione del 12 e la lezione-concerto del 18) a ingresso gratuito – vedranno alternarsi nel teatro di San Girolamo nomi acclamati del calibro di Sarah Mckenzie, Laura Klain ed Ellie Young, talenti provenienti rispettivamente da Stati Uniti, Francia e Gran Bretagna, ma anche formazioni di artiste quali il Gershwin Quintet o il duo Casini-Tallini con il progetto “Bate Boca”.

Agli estimatori del genere non sfuggirà, nel ricco cartellone dettagliato sul sito www.luccajazzdonna.it, la partecipazione eccellente dell’ottuagenario Renato Sellani, stimatissimo pianista jazz e grande “accompagnatore” di voci femminili, protagonista con Stefania Scarinzi e Nico Gori della serata “Le emozioni delle voci” con il progetto “Sempre amore”.

Ma sono molti altri i nomi chiamati a emozionare il pubblico in questa nona edizione della kermesse jazzistica. Un programma apprezzato anche dal vicepresidente della Fondazione Banca del Monte di Lucca, Giuliano Nieri, che sottolinea come l’ente da lui rappresentato “ci ha creduto dalla prima edizione e continua a crederci”. Un plauso sincero e tutto “rosa” anche dall’assessore alla cultura del Comune di Lucca, Alda Fratello, e dalla collega alle pari opportunità della Provincia, Federica Maineri, che – riprendendo le premesse di Barsotti – ammettono come continuare a supportare il festival sia sempre più una scelta, in tempi di ristrettezze anche per le pubbliche amministrazioni. Ma entrambe concordano sull’importanza di sostenere un evento artistico “ben collaudato” che “apre all’internazionalità” e “dà un senso di fierezza a Lucca”, “valorizzando la città, la musica e la donna, in un momento in cui la realtà spesso contraddice la parità dei diritti”.

Silvia Senette

@silviasenette

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com