Virtus Lucca: a Milano l’ultima occasione per la A Oro

LUCCA, 26 luglio – Serve una grande prestazione del gruppo Virtus Lucca, domenica 28 luglio, all’Arena Gianni Brera di Milano per i campionati italiani Assoluti, in diretta su Rai Sport Satellite ed in diretta streaming su fidal.it, per l’acquisizione di punti utili per il raggiungimento della massima serie dell’atletica leggera per società in Italia.

Il conteggio finale, per la A Oro, verrà effettuato il 31 luglio, ma la Virtus Cassa di Risparmio di Lucca porta con sé un bottino già storico (a oggi e per la prima volta la società ha superato i 16 mila punti), nonostante il grave infortunio che ha colpito Giacomo Puccini escludendolo di fatto per l’intera stagione e quindi un contributo in termini di punteggio che è venuto a mancare nel momento caldo della stagione.

Proprio Puccini in quel di Milano non potrà difendere lo storico titolo italiano assoluto di lancio del giavellotto e dunque in primis toccherà al mitico quartetto della staffetta 4×100, alle 21.10, lottare con le unghie e con i denti per cercare di tornare ancora una volta, la seconda consecutiva, su uno dei gradini del podio dopo il bronzo centrato nel 2012. Stesso quartetto composto da Marcell Jacobs Lamont, Vezio Bianchi, Marco Rizzo e Alessandro Orsi che cercherà un impresa da leggenda anche se ripetersi ad altissimi livelli non è mai scontato ne semplice.

Virtus Cassa di Risparmio di Lucca che testimonia la sua Leadership come club in senso generale con la presenza come detto anche della staffetta del miglio dove ancora incerta è la composizione definitiva del quartetto con sicuro del posto Alessandro Orsi mentre gli altri tre posti saranno a disposizione tra Francesco Niccoli, Andrea Amato, Andrea Giolitto e Marco Ribolzi una concorrenza di altissimo livello ed ci si attendono importanti scenari e prestazioni di rilievo almeno in grado di migliorare il recente stagionale di 3’18”54 ottenuto allo stadio Ridolfi di Firenze.

In gara individuale da non perdere le imprese di Alessandro Orsi che, forte del primato personale stagionale di 47”59, andrà alla ricerca di una finale sui mt.400 pur difficile, presentandosi con il 13° tempo di iscrizione in una gara che vedrà il via l’intero quartetto italiano medaglia di bronzo ai recenti campionati europei under 23.

Non poteva certo mancare Marcell Jacobs Lamont, fresco reduce dalla finale ai campionati europei juniores di Rieti con il brillante 7.45 in qualificazione e una finale ad otto mancata per soli sette centimetri e un grande rammarico per un primo salto nullo di pochissimo ma lunghissimo. L’atleta seguito da Gianni Lombardi cercherà di difendersi al meglio e centrare una finale che sembra alla sua portata ad onorare ancora di più l’ingresso in Fiamme Oro causa più unico che raro in Italia data anche l’estrema giovinezza dello stesso.

Non sarà purtroppo al via per un calo di condizione accusato nell’ultimo periodo Giuseppe Marchiselli sui 10 chilometri di marcia, mentre al femminile da seguire nel salto triplo la prova di Martina Da San Biagio che lo scorso anno fu capace di agguantare la finale. Nel decathlon uomini reduce dall’infortunio e dalla prova non certo brillante in Coppa Europa a Tallin pur condizionato da uno stop di oltre due mesi per infortunio muscolare da seguire Marco Ribolzi in crescendo di condizione che vorrà puntare ad una prestazione di prestigio.

La redazione

@LoSchermo 

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com