Il Coordinamento per la difesa del trasporto pubblico esprime soddisfazione per la decisione in Regione

LUCCA, 13 luglio – “Il Coordinamento per la difesa del trasporto pubblico della Provincia di Lucca esprime soddisfazione per la decisione assunta ieri dall’assessore regionale ai trasporti Ceccarelli nel corso dell’incontro che si è svolto ieri In Regione e che ha visto la partecipazione dei comitati dei pendolari dell’area lucchese e pistoiese, della Regione, di Trenitalia e di RFI.Il mantenimento delle 7 stazioni lungo la linea Viareggio – Lucca – Firenze è un primo importantissimo risultato raggiunto grazie agli sforzi dei mesi passati e all’azione congiunta con gli altri comitati. Adesso la nostra battaglia si concentrerà sul miglioramento del servizio e sugli investimenti infrastrutturali necessari per uscire dallo stato ottocentesco nel quale versano le linee ferroviarie della nostra provincia: solo con il secondo binario sarà possibile garantire un servizio efficiente, sicuro, diffuso e al tempo stesso veloce tra i due comuni principali del nostro territorio, Lucca e Viareggio, e tra Lucca e il resto della Regione.Per raggiungere questo obbiettivo è necessaria la massima mobilitazione dei Comuni e della Provincia: in un momento di risorse scarse è dalle scelte che il Comune di Viareggio,  il Comune di Lucca, il Comune di Capannori, la Provincia di Lucca e gli altri Comuni interessati che misureremo la volontà dei nostri amministratori di uscire dall’era dell’asfalto e della mobilità privata e di mantenere gli impegni in merito al trasporto pubblico su rotaia. Non ci accontenteremo più delle parole, vogliamo i fatti: se il raddoppio del binario è una vera priorità per i nostri amministratori si rimbocchino le mani per trovare le risorse e i finanziamenti e per metterlo al primo posto nei piani di sviluppo provinciali, senza più tentennamenti e ambiguità. Si sono trovati i soldi per la terza corsia dell’autostrada, per gli assi viari e per il ponte sul Serchio? Bene, si trovino immediatamente anche per un raddoppio atteso da 30 anni e promesso in tutte le campagne elettorali comunali, provinciali e regionali, oppure si sospendano gli interventi sulla viabilità stradale e s’investa su quella pubblica. Noi non faremo sconti a nessuno.
Il Coordinamento per la difesa del trasporto pubblico
La Redazione
@LoSchermo 

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com