Lucca si candida a ospitare i campionati mondiali di Blood Bowls

LUCCA, 8 luglio – Non solo capitale del fumetto e del gioco di ruolo: Lucca potrebbe essere la città che ospiterà la coppa del mondo di ‘Blood Bowl, che si svolgerà nel 2015.  A darne notizia sono la Ludolega lucchese insieme al Comune di Lucca, Lucca Comics & Games e Lucca Fiere e congressi. A collaborare all’iniziativa anche la Camera di Commercio di Lucca, con il sostegno di Mediaus, Rag Factory, Greebo Games e Tecnospazio.

A presentare la candidatura della nostra città è stata proprio la Ludolega Lucchese, associazione molto attiva sul territorio, e Lucca ha vinto le “primarie” nazionali, proponendo una candidatura capace di mettere insieme le grandi strutture che offre con la passione dei singoli giocatori. Un caso esemplare di collaborazione e sinergia riconosciuto dal comitato italiano del gioco, che ha permesso a Lucca di aggiudicarsi l’onore di sfidare, a nome dell’Italia, altre città europee come Parigi o Copenaghen e capitali del divertimento come Las Vegas, per ospitare i mondiali del gioco.

Blood Bowl è un gioco da tavolo creato da Jervis Johnson come parodia fantastica del football, messo in commercio per la prima volta nel 1986 e ripubblicato costantemente in nuove edizioni, che conta milioni di appassionati in tutto il mondo. E’ ambientato in un universo fantastico popolato da guerrieri umani, elfi, orchi e troll. Fra le città in cui si svolge c’è quella di Luccini, nata unendo Lucca con Puccini. Per partecipare a questo importante evento è previsto che arriveranno a Lucca circa 200 squadre formate da 6 giocatori ciascuna, provenienti dai 5 continenti, oltre agli accompagnatori.

Si tratta di un’occasione importante – sottolinea il sindaco di Lucca Alessandro Tambellini –, anche di promozione turistica della città, visto che se riuscissimo a vincere questa sfida, a Lucca arriverebbero 1.300/1.500 persone in un periodo di bassa stagione, in novembre, dopo la manifestazione Lucca Comics & Games, con una ricaduta positiva economica per tutto il territorio. I giochi si svolgerebbero nel polo fieristico e le quadre soggiornerebbero a Lucca, con l’occasione di vivere la città”.

“La fiducia  e il gradimento del Convention bureau italiano del gioco – sottolinea Emanuele Vietina, vicedirettore di Lucca Comics & Games – è una testimonianza di come, quando il territorio riesce a fare rete, coinvolgendo anche le realtà culturali, si può concretizzare un vero potenziale organizzativo, capace di fare da irresistibile attrazione, con importanti risvolti turistico-economici”.

“Siamo fiduciosi che Lucca possa vincere questa sfida – aggiunge Nicola Giammattei, presidente della LudoLega lucchese -, voglio quindi ringraziare Lucca Comics & Games e il Comune per l’importante supporto. Il riconoscimento ottenuto viene a premiare l’attività ultra ventennale dell’associazione: Lucca, con il suo numeroso bacino di player di Blood Bowl era già una delle realtà principali di questo mondo; rappresentare l’Italia per ospitare i mondiali, ci rende orgogliosi e testimonia la qualità del percorso compiuto fino ad oggi”.

Ancora una volta, quindi, Lucca si pone all’attenzione internazionale quale capitale del gioco, inteso come importante momento di socializzazione e divertimento. Entro il 31 ottobre 2013 si formalizzerà la candidatura, mentre i mondiali si terranno dal 6 all’8 novembre 2015 con giocatori che arriveranno da tutto il mondo: Nord America, Sud Africa, Australia ed Europa. A convincere e a far scegliere Lucca come luogo ideale per ospitare questo importante evento il fatto che la città, sotto il profilo organizzativo abbia già dato ampia dimostrazione di capacità grazie proprio ai successi del Festival Lucca Comics & Games che nell’ultima edizione ha richiamato quasi 200 mila visitatori. Valore aggiunto sono state anche la ricchezza del patrimonio storico culturale, la capacità di essere a misura d’uomo, vivibile e facilmente raggiungibile tramite l’aeroporto di Galilei di Pisa.

La LudoLega Lucchese infatti sta operando sotto il profilo organizzativo affinché i giocatori e gli accompagnatori possano alloggiare sul territorio, giocare nel moderno e attrezzato polo fieristico capace di ospitare oltre 2mila postazioni attrezzate e soprattutto vivere la città con la preparazione di appositi eventi ed intrattenimenti, che diano anche spazio alle tipicità ed eccellenze del territorio.

Federica di Spilimbergo
@fedisp 

13 commenti

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

13 Commenti

  • Admin
    10 luglio 2013, 11:04

    pensavo che fosse una gara per donatori di sangue.

    RISPONDI
  • Admin
    11 luglio 2013, 00:34

    E’ un gioco da tavolo, che conta tantissimi appassionati e di cui nella nostra città c’è il più importante campionato dove vengono a giocare da mezza Toscana. C’è una Serie A e una Serie B. Speriamo davvero che la LudoLega Lucchese riesca a portare il campionato del mondo a Lucca!

    RISPONDI
  • Admin
    11 luglio 2013, 08:23

    Tipo la Lucchese, via.

    La serie A di Blood Bowls in 4 o 5 anni al massimo.

    RISPONDI
  • Admin
    11 luglio 2013, 10:21

    una bella notizia

    RISPONDI
  • Admin
    11 luglio 2013, 11:50

    200 squadre di 6 persone = 1.200 ospiti (senza contare gli accompagnatori)

    no, dico, scusate se è poco.

    RISPONDI
  • Admin
    11 luglio 2013, 12:52

    Un altro evento interessante che può essere ospitato dalla nostra città. In più 1500 persone a Novembre dovrebbero indurre a non guardare con troppa sufficienza alla cosa

    RISPONDI
  • Admin
    11 luglio 2013, 13:18

    Che spettacolo!! Speriamo di farcela!!! Sarebbe bello per la nostra realtà, passatemi il termine, “blood blowlistica” riuscire ad avere questo evento mondiale nella nostra città, già “Città del Fumetto”!

    RISPONDI
  • Admin
    12 luglio 2013, 01:47

    Ecco altro casino nella nostra bella lucca che ne uscirà devastata sporca ed offesa; basta con queste invasioni barbariche che servono solo a chi le organizza.
    STATE fuori dalle meravigliose mura e lasciateci in pace a noi poveracci che già tanti problemi abbiamo solo per entrare dalle porte o trovare un posto da residenti.

    RISPONDI
  • Admin
    12 luglio 2013, 08:48

    Mi sembra un ottima notizia, sono ragazzi che giocano, e non fanno male ad una mosca. Benvenuti a Lucca.

    RISPONDI
  • Admin
    12 luglio 2013, 10:03

    @alberto: dimmi che sei ironico, ti prego….

    RISPONDI
  • Admin
    12 luglio 2013, 10:07

    Oh Alberto, un son mia blecche blocche!!

    RISPONDI
  • Admin
    12 luglio 2013, 10:17

    qualcuno spieghi che è un gioco da tavolo…non una rissa nel fango eh

    RISPONDI
  • Admin
    12 luglio 2013, 12:01

    Per non rischiare di perdere il posto sotto casa io non esco mai di casa!

    E per evitare di rimanere contaminato da altre culture guardo solo canali locali come Noi Tv, quando non sto guardando la foto dell’anfiteatro sopra il camino ovviamente…

    RISPONDI

.

Newsletter