Le cause di obesità e diabete, fra genetica e stili di vita (sbagliati)

LUCCA, 3 maggio – Patologie come il diabete di tipo 2, sono in aumento in tutto il mondo con una velocità allarmante. In un articolo pubblicato su Trends Cell Biol si sottolinea la funzione chiave dell’attività fisica e della nutrizione che, in quanto questi fattori legati allo stile di vita, possono modificare la programmazione genetica e la predisposizione all’obesità e al diabete di tipo 2 della singola persona.

Mentre alcuni eventi genetici sono fissi e immodificabili, altri sono altamente flessibili e influenzabili da fattori ambientali quali la dieta. E’ questa flessibilità che ci aiuta ad adattarci rapidamente alle variazioni ambientali entro una singola generazione o persino nel tempo di una vita.

Le risposte genetiche allo stress ambientale avrebbero conferito un vantaggio ai nostri antenati cacciatori e raccoglitori ma non in questo ambiente con elevate calorie a disposizione. Oltre ai fattori legati alle scorte nutrizionali, fattori ambientali quali il consumo di alcool e di tabacco, inquinanti e lo stress psicologico possono scatenare questa stessa risposta genetica adattativa che può portare ad obesità o diabete di tipo 2.

Perciò lo stile di vita e gli interventi legati alla dieta possono migliorare la salute e ridurre il rischio di patologie influenzando i meccanismi di flessibilità genetica. (Kirchner H et al. ‘Epigenetic flexibility in metabolic regulation: disease cause and prevention?’, Trends Cell Biol 2012 Dec 28)

Francesca Fanucchi, biologo nutrizionista, dottore di Ricerca in Biotecnologie molecolari

@Dr_Francesca_F

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com