Lucchese, sul sintetico di Gallipoli lo scontro clou della giornata di C1

Lucchese, sul sintetico di Gallipoli lo scontro clou della giornata di C1

GALLIPOLI (Lecce) – Non sono ancora stati sciolti gli ultimi dubbi sulla formazione rossonera che sul terreno dell’ “Antonio Bianco” di Gallipoli affronterà la quotata formazione pugliese. Con le due squadre rispettivamente a due e tre punti dalla capolista, lo scontro è importantissimo in chiave playoff ma anche nell’ottica della promozione diretta. Un centinaio i tifosi rossoneri che faranno duemila chilometri per seguire la squadra.

La formazione del Gallipoli nella gara di andata al "Porta Elisa"

Nessuno forse si sarebbe aspettato pochi mesi fa che la Lucchese sarebbe arrivata in questo campionato a giocare una partita che avrebbe rivestito importanza anche in chiave promozione diretta.

Invece sul difficilissimo terreno sintetico di Gallipoli, qualora i rossoneri dovessero riuscire ad ottenere l’intera posta in palio si troverebbero in piena e concreta corsa per la vittoria finale del torneo.

Non è forse giusto comunque caricare di troppi significati la partita che, considerando che i playoff per il momento sono e rimangono il realistico obiettivo della Lucchese, è importante (come lo saranno tutte fino alla fine) ma non fondamentale.

A dare ancor più fascino allo scontro lo score delle due formazioni: il Gallipoli in casa, forse anche avvantaggiato dal campo in sintetico di prima generazione, è uno schiacciasassi. Non perde dallo scorso campionato e finora ha ottenuto la bellezza di 10 vittorie 2 pareggi, 32 punti totali con 27 reti segnate, una media di oltre 2 a partita. Dal canto suo la Lucchese in trasferta ha conquistato 17 punti segnando 15 reti, solo il Perugia ha fatto meglio (segnando meno, però). I numeri preannunciano uno scontro pirotecnico.

Nel Gallipoli saranno in campo gli ex Correa e Di Gennaro, mentre l’altro ex col dente avvelenato, Monticciolo, sarà squalificato al pari di Lo Monaco e Vastola.

Tutti a disposizione tranne l’infortunato Morello gli uomini di Braglia (squalificato, in panchina andrà il secondo Isetto). I dubbi di formazione riguardano la difesa, con i ballottaggi CangiNocentini sul centro-destra e BonattiChiarini al centro e il centrocampo, col solito ballottaggio tra Bono e Briano.

Peccato che lo scontro finora più importante del campionato rossonero si consumi a mille chilometri di distanza; saranno appena un centinaio i tifosi al seguito della squadra. Pochi in senso assoluto, tanti se si considerano le difficoltà della trasferta (chi non andrà in aereo dovrà sorbirsi un viaggio di almeno dodici ore).

All’andata la Lucchese si impose per 2 – 1 con reti di Cipolla e Briano (splendida la sua realizzazione). Per il Gallipoli andò a segno Lo Monaco.

Domenica 24 febbraio – Gallipoli, stadio “Antonio Bianco”, inizio ore 14,30

Gallipoli: Rossi; Antonioli, Suriano, Molinari, Paschetta; Russo, Mele, Cimarelli, Correa; Di Gennaro, Ginestra. All. Bonetti.

Lucchese: Gazzoli; Nocentini, Bonatti, Guidi; Scalise, Bono, De Simone, Renzetti; Bertolini, Giglio, Masini. All. Isetto

Arbitro: Candussio di Cervignano del Friuli

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com