Ciaspolata in notturna al rifugio ‘Giovanni Santi’

BARGA, 22 Febbraio – Sabato 23 Febbraio il rifugio alpino ‘Giovanni Santi’ de La Vetricia, 1345m, fraz. Renaio, organizza una ciaspolata in notturna, con partenza alle ore 18 per raggiungere il bivacco de La Caciaia, 1600m ca, posto sotto la cima del Monte Omo. L’escursione è aperta a tutti, inclusi sci-alpinisti e snowborber.

Un altra iniziativa ideata dai gestori Naik ed Elisabetta, dopo la giornata di sicurezza in montagna dello scorso sabato, che ha visto i partecipanti prendere dimestichezza con l’utilizzo di arva, pala e sonda. Questa volta i partecipanti che affronteranno l’escursione notturna troveranno al bivacco un piccolo, ma ben fornito ristoro, con vin-brulé ed altre bevande calde per riscaldarsi.

La serata di luna piena come quella di sabato prossimo risulta ideale per un’escursione in notturna, in caso le previsioni meteorologiche mettessero neve, l’escursione verrà comunque fatta in quanto il percorso all’interno del bosco è comunque segnalato e sicuro.

E’ necessaria una lampada frontale, chi fosse sprovvisto può acquistarla direttamente al rifugio.

Dopo il ristoro al bivacco de La Caciaia i partecipanti affronteranno la discesa verso il rifugio, dove alle 21 si potrà cenare con l’ottima cucina casalinga di Naik ed Elisabetta.

Per chi vuole inoltre è possibile anche pernottare al rifugio, nel caso si consiglia di chiamare per prenotare al:3490674853 oppure su facebook: Rifugio Giovanni Santi.

Per raggiungere il rifugio Giovanni Santi bisogna arrivare nel centro di Barga (Giardino) ed imboccare la strada in salita, Viale Cesare Biondi (o Canteo) e proseguire sulla strada principale per 10km, sino a giungere alla frazione di Renaio (1000m). Dopo di che, per i più temerari, e sempre che siano attrezzati con un buon fuoristrada ed a patto, inoltre, che la strada sia pulita (nelle settimane scorse delle slavine avevano interrotto il passaggio) in 3km si giunge al rifugio. Comunque il consiglio che da il gestore del rifugio a tutti coloro che vorranno partecipare è di lasciare le auto al parcheggio di Renaio e proseguire a piedi o con gli sci, ed in circa 30 minuti sarete in tutta calma al rifugio.

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com