Confesercenti Lucca: ‘No agli aumenti indiscriminati, sì al confronto sui problemi’

LUCCA, 26 ottobre – Un appello al Sindaco per uscire dalla fase dei provvedimenti frammentari su sosta, parcheggi, tariffe e mobilità e aprire un confronto su quali strategie per la città e per il suo futuro.

«Ancora una volta apprendiamo dalla stampa prossime novità su sosta e mobilità – dichiarano Enrico Ragghianti e Stefano De Ranieri, del coordinamento Centro storico della Confesercenti – con la revisione, naturalmente in aumento, delle tariffe della sosta all’esterno delle mura. Dopo i precedenti interventi sulla mobilità, si procede ancora per provvedimenti rispetto ai quali si fa fatica a percepire il disegno generale di mobilità e accessibilità della città e senza dar vita a un percorso di confronto. Nel mentre siamo ancora in attesa di capire se anche per quest’anno sarà possibile dar vita agli interventi di promozione della sosta nella fascia dopo le 18.30, e siamo ancora in attesa di capire come si intendono sostituire i posti auto che mancheranno per i lavori del Piuss».

«Ci spiace che proprio l’Amministrazione Tambellini abbia perso di vista in questa fase, presa dall’urgenza di dare risposte alle emergenze, a quelli che erano stati presentati come due capisaldi fondamentali del proprio operare: ovvero quello di inquadrare i provvedimenti in un disegno condiviso della città che vogliamo e quello di definire le scelte all’interno di un percorso di confronto e concertazione».

«Nell’esprimere tutte le nostre riserve ad una politica della sosta e della mobilità fondata sull’aumento dei costi, in un contesto economico recessivo, e in un quadro di sempre difficile accessibilità del nostro centro, rilanciamo tuttavia l’esigenza di aprire un confronto più ampio su temi quali la mobilità, l’accessibilità del centro, l’organizzazione della sosta, l’individuazione di nuove aree e opportunità di sosta, l’attivazione di politiche promozionali per incentivare l’accessibilità del centro in alcune fasce orarie, l’attivazione di servizi migliori di collegamento tra parcheggi esterni e centro, il mantenimento delle fasce gratuite nelle periferie della città. Per questo abbiamo inviato una specifica richiesta di incontro urgente al Sindaco e agli Assessori competenti affinché, al di là dei singoli provvedimenti, si apra un confronto su questo tema strategico. Solo in un quadro di certezze per il futuro, di condivisione del percorso, ha senso parlare anche di rimodulazione delle tariffe. Altrimenti ogni aumento, anche modesto, è prima di tutto incomprensibile e – di questi tempi – pure difficilmente tollerabile».

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com