Sel Lucca aderisce alla manifestazione della Cgil

LUCCA, 16 ottobre “La realtà economica e sociale del nostro Paese è segnata da una profonda crisi e da una virulenta offensiva del governo e Confindustria contro il mondo del lavoro, gli studenti, i pensionati.

Oggi siamo in presenza di una disoccupazione record al 12%; lavoro precario senza diritti per i giovani; 800.000 esodati senza lavoro e senza pensione; possibilità di licenziare chi ha un lavoro fisso anche senza un giusto motivo; possibilità di non applicare i contratti di lavoro nazionali; una sempre maggiore difficoltà delle famiglie ad arrivare a fine mese; una recessione che sembra priva di sbocchi; un apparato industriale che si sta ridimensionando e che (senza cambiamenti) porterà al collasso il sistema delle imprese.

Il governo Monti anziché imprimere al Paese una svolta attraverso un piano di politica industriale fatta di innovazione, investimenti finalizzati alla crescita qualificata, privilegiando compatibilità ambientali e risparmio energetico, anziché creare nuova buona occupazione per i giovani… sta effettuando una nuova manovra economica di 11,6 miliardi di euro continuando a colpire i cittadini, con tagli alla sanità, ai servizi sociali, con l’aumento dell’IVA e dei prezzi, perseguendo la strada della recessione senza fine.

Noi di SEL crediamo che sia necessario una profonda svolta delle politiche del governo !

E’ necessario un preciso ruolo dello stato fondato su un progetto industriale mirato, al fine di evitare il collasso strutturale del sistema economico e sociale ; difendere i diritti a partire dal ripristino dell’art. 18; difendere la valenza dei contratti nazionali abolendo l’art. 8; ripristinare la democrazia nei luoghi di lavoro; un salario minimo garantito , per sconfiggere la recessione; interventi straordinari per l’occupazione giovanile e femminile.

Per questi Motivi aderiamo con forza alla manifestazione indetta dalla CGIL a Roma per sabato 20 ottobre , in attesa dello sciopero generale, convinti della necessità di fare sentire la voce degli operai, dei precari, dei pensionati, dei tecnici, dei ricercatori, dei disoccupati, di tutta la popolazione”.

Tania Lari
Sel – Federazione Provinciale Lucca

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com