Daniele Marchetti: “Lucca capoluogo? Il Pd abbia il coraggio della verità”

PORCARI (Lucca), 26 settembreBasta giochetti. Il Pd abbia il buon gusto e il coraggio di dire la verità ai lucchesi: per Lucca capoluogo c’e una sola possibilità, la soluzione a 5 province più la città metropolitana di Firenze. Le altre ipotesi sponsorizzate sia da Rossi (3 aree vaste più Arezzo – new entry – più la città metropolitana di Firenze) che di Cosimi, presidente dell’Anci Toscana (applicazione rigida del decreto Monti: ovvero maxi provincia con Prato, Pistoia, Lucca e Massa-Carrara) vedrebbero Lucca perdere il capoluogo e finire sotto il protettorato di Prato.

Questa è la realtà. Tutto il resto è demagogia, melina politica, commedia dell’assurdo. Ormai le posizioni sono chiare all’interno dello scenario politico regionale: chi sposa una delle soluzioni maturate in casa Pd decreta la sottomissione di Lucca a Prato. Chi ritiene, invece, che la nostra città meriti il mantenimento del capoluogo, non come capriccio campanilistico, ma come riconoscimento reale per una nobile e fiorente storia fondata sul valore della libertà di pensiero e d’impresa, non può che aderire con coraggio e determinazione alla proposta PdL condivisa, peraltro, dall’Unione delle Province toscane.

Tertium non datur. Continuare, come sta facendo il Pd negli incontri improduttivi (come quello di lunedì a Firenze a cui Tambellini, che avendo già sposato l’idea delle 3 aree vaste con l’affossamento di Lucca-capoluogo, ha coerentemente ritenuto di non partecipare) tanto per tentare di buttare fumo negli occhi, appare alquanto patetico e imbarazzante.

Si prenda il toro per le corna e si dica chiaramente che Lucca è in procinto di essere sacrificata sull’altare della “ragion di partito”: quello di Bersani ma anche quello – che si dice nuovo? – del boy scout Renzi.

Daniele Marchetti
Consigliere comunale Porcari

5 commenti

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

5 Commenti

  • Admin
    26 settembre 2012, 17:13

    Purtroppo ha ragione. La manfrina è durata anche troppo! La regione poteva scegliere di salvare il maggior numero di capoluoghi possibile lavorando sul probelma, Prato che è l’unico difficile da risolvere. Invece si è scelto di seguire un progetto inattuabile (tre aree vaste con Siena e Pisa capoluoghi), perdendo tempo e ottenendo zero. E’ inattuable perché Livorno, Grosseto, Prato, GIUSTAMENTE, non si piegheranno MAI. Perché è opportuno conservare più capoluoghi? Perché si conserveranno con essi più servizi, ad iniziare dalle questure (dopo tanti sproloqui sulla sicurezza…) e dai tribunali. Avere quattro o cinque capoluoghi non impedirebbe a Rossi di valorizzare le stramaleddette aree vaste… cioè di fare quello che già faceva quando c’erano 10 province. Però mantenere servizi dovrebbe essere un impegno per la Regione…CHE VERGOGNA!!! Aggiungo solo che Lucca, essendo nella posizione geografica in cui è, se avesse assunto un atteggiamento chiaro e netto contro l’area vasta e Pisa capoluogo avrebbe contribuito a sbloccare la situazione. Senza Lucca non si fa nessuna area vasta della costa. Lucca può scegliere di andare con Prato e Pistoia e quindi può far saltare il banco di Rossi. Se Lucca sceglie Prato trascina anche Massa e Carrara…quindi Lucca avrebbe le carte in mano per scegliere chi offre di più e soprattutto per determinare quello che andrà ad accadere. Peccato che Lucca, come al solito, abbia deciso di NON DECIDERE. Signor Sindaco, si rende conto che NON DECIDENDO Lei riduce il peso politico SUO e della città a ZERO?????!!!! Signor Sindaco ci ripensi….E’ tardi ma può ancora provare!

    RISPONDI
  • Admin
    26 settembre 2012, 17:35

    sono d’accordo con ammonio

    RISPONDI
  • Admin
    26 settembre 2012, 19:27

    Il PD con Tambellini in testa sta dimostrando di essere un branco di vigliacchi.
    Ci vediamo alle prossime politiche, ci sará da ridere…

    RISPONDI
  • Admin
    26 settembre 2012, 19:47

    Concordo con i tre interventi che precedono. E’ l’ora che Tambellini esca allo scoperto o dimissioni!

    RISPONDI
  • Admin
    26 settembre 2012, 23:11

    Ma avete preso nota che i comuni di Massa e di Carrara non hanno nessuna intenzione di essere infilati in una provincia con Lucca?
    Già Massa-Carrara è il fanalino di coda in Toscana, si dovrebbe unire a Lucca per fargli da spalla?
    Molto meglio andare con Pisa e Livorno.
    Università, aereoporto internazionale, porto industriale, cosa ci guadagnerebbe con Lucca?
    Noi c’abbiamo la storia e le mura.
    Ecco, chiudiamoci dentro, il nostro splendido isolamento.

    ps.
    Mi sa che anche i viareggini forse forse, preferiscono Pisa a Lucca ma a noi Lucchesi Veri che c’importa, quelli sono di là dal monte.

    RISPONDI

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com