Fazzi: «No al parchegio a Castiglione di Garfagnana»

Fazzi: «No al parchegio a Castiglione di Garfagnana»

LUCCA – «Sospendere ogni decisione e ripartire da zero»: non ci sono mezzi termini nell’intervento dell’ex sindaco di Lucca Pietro Fazzi consigliere provinciale per la lista “Liberi e Responsabili”, contro la costruzione del nuovo parcheggio di Castiglione Garfagnana.

Si tratta infatti di un’opera la cui realizzazione sta scatenando gli animi delle persone. Castiglione è un vero e proprio gioiello e il parcheggio, secondo l’opinione di molti, sarebbe uno scempio ambientale.

Quello che in generale non si capisce è perché non si continui a intervenire in una zona come quella dove c’è già un parcheggio preesistente, anziché rovinare una zona come quella indicata.

Fazzi tuona: «Il sindaco annulli il provvedimento e si metta alla testa di un nuovo percorso. Non c’è differenza tra quanto avviene a Castiglione di Garfagnana e la lunga e per molti aspetti tribolata vicenda della tutela e della valorizzazione delle Mura di Lucca. In essa, gli apporti della politica, dell’associazionismo culturale (dal Ciscu a Italia Nostra), delle Istituzioni locali e non – a partire dalla Soprintendenza, allora Pisana, e in essa a funzionari lungimiranti e aperti come l’ing. Francesco Cecati – sono stati tutti essenziali alla maturazione di una diffusa consapevolezza dell’indiscutibile valore pubblico del monumento. Una maturazione che ha avuto conseguenze estremamente concrete: la progressiva e decisa liberazione degli spazi circostanti da ogni presenza o uso impropri e la restituzione degli spalti – recuperati e restaurati – al verde e ad una nuova funzione di cornice del manufatto; la liberazione della passeggiata dal traffico veicolare; il suo restauro e la programmazione di una manutenzione accurata».

Fazzi prosegue il suo intervento spiegando come anche per Castiglione le mura dovrebbero essere valorizzate ancora di più come risorsa per il turismo: «Questo può avvenire se tutti, e sottolineo tutti si sentiranno corresponsabili in un cammino di crescita della consapevolezza del valore di un bene che la storia ha consegnato a questa generazione».

Per Fazzi non ci sono altre possibilità: «Il sindaco e l’Amministrazione devono sospendere ogni decisione e ripartire da zero alla ricerca di soluzioni alternative. Nessuno, credo, può onestamente tirarsi indietro: tantomeno il Sindaco e l’Amministrazione. Al contrario, siano loro a sospendere ogni decisione affrettata e a chiamare a raccolta tutti per verificare da zero la necessità e le modalità di un intervento che potrebbe finire ingloriosamente allo stesso modo dei progetti dei parcheggi che si volevano realizzare attorno alle Mura di Lucca. Sono sicuro che non mancherebbero le soluzioni alternative».

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com