Atletica Virtus bene ai regionali dei campionati allievi su pista

Atletica Virtus bene ai regionali dei campionati allievi su pista

PISA, 14 maggio – Ottimi risultati per i giovani atleti della Virtus Cassa di Risparmio di Lucca, nella fase regionale dei campionati di società su pista allievi, in programma lo scorso weekend al camposcuola Cino Cini di Pisa. Per Dodon miglior prestazione italiana del 2012.

Un grande Marcel Dodon nei mt. 110 ostacoli con 14”19, che significa miglior prestazione italiana 2012 e nuovo record personale abbattuto di otto decimi. Il giovanissimo ragazzo proveniente dall’Atletica Monsummanese e nell’ambito del rapporto di collaborazione che va avanti oramai da diversi anni con il sodalizio della Valdinievole del presidente Piero Vanelli oggi seguito dalla professoressa Carla Lunghi e Bruno Bianchi ha davvero stupito tutti. Una prestazione veramente fantastica per il giovane talento che da due mesi, subito dopo gli italiani indoor di Ancona, giunge quotidianamente a Lucca con sacrifici importanti a livello personale e scolastici. Un progresso davvero importante frutto della collaborazione e del reciproco rispetto tra le due società e gli staff tecnici volto a poter far emergere le importanti qualità di chi si avvicina all’atletica leggera.

Non solo Marcel Dodon ma anche importanti segnali di un intero movimento che testimonia l’attenzione continua della Virtus Cassa di Risparmio di Lucca verso il settore giovanile. Proprio l’amalgama di squadra si è vista nella staffetta 4×100 dove Marcel Dodon, Marella Iacopo, Matteo Bianchini ed Alessio Gravina hanno conquistato la vittoria, ma soprattutto il minimo di partecipazione ai Campionati Italiani Individuali che si disputeranno ad ottobre allo stadio Ridolfi di Firenze aggiudicandosi la gara con il tempo di 44”64.

Un’iniezione di fiducia davvero importante soprattutto per Alessio Gravina che era reduce da oltre sei mesi di ripetuti stop per problemi fisici dopo l’exploit della scorsa stagione, dove al primo anno di categoria, era riuscito ad atterrare a 6mt e 73cm nel salto in lungo ed ancora una giusta gratificazione per Matteo Bianchini e Iacopo Marella oltretutto il primo protagonista anche nei mt.100 con la conquista della medaglia di bronzo a suon di primato personale con 11”58 mentre Marella 5° nei mt.200 con 23”55 alle spalle del compagno di squadra ed allenamenti.

Non solo il quartetto della staffetta e le grandi prestazioni di Marcel Dodon, ma importanti segnali sono arrivati anche dal salto in alto maschile dove Alessandro Cappuccio mostra continui segnali di progresso e sale fino a 1mt e 79cm che gli vale il quarto posto e nuovo record personale ed ancora argento sui mt.3000 per Bokov Georgiy con 9’30”58 in volata sul portacolori della Firenze Marathon. Nel lancio del disco buona prova di Giacomo Monticelli così come nei mt.100 maschili per Dario Bardi.

In ambito femminile, in maglia Libertas Runners Livorno, positive prestazioni per Beatrice Monacci e Irene Cantieri nei mt.100 rispettivamente con 13”66  e 13”67 con le stesse buone interpreti anche delle doppia distanza. Sui mt.1500 buon 9° posto di Alessandra Ghilardi che invece termina al 15° posto i mt.800 . Vittoria e nuovo record personale per Francesca Bonuccelli nel salto in alto dove valica l’asticella posta a 1mt 67cm. Una prestazione davvero importante per la giovane atleta barghigiana seguita da Luigi Cosimini, che è riuscita a superare un momento di crisi dopo l’exploit dell’argento ai tricolori cadette di due anni orsono. Sfortunata prova nel salto in lungo femminile dove Sara Bergamaschi chiude al 9° posto rimanendo fuori dalla finale per due soli centimetri mentre nel getto del peso medaglia di bronzo per Gaia Cosimini al primo anno di categoria che con l’attrezzo da 3 chilogrammi giunge a 12mt e 00 cm e stessa medaglia anche nel lancio del disco.

Arriva dagli USA la notizia che l´inarrestabile Silva del Fava ha ritoccato ancora il suo record personale sui 5000, coprendo la distanza, nell´ambito del famoso meeting Penn Relays che si svolge a Philadelphia, in 16´46″07. Da Brescia infine, al meeting città di Brescia in notturna, esordio stagionale outdoor nel lungo per Marcel Jacobs Lamont che atterra a 7mt e 25cm.

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com