Le ‘aperture sonore dei Violacida: on line gratis la loro musica

Le ‘aperture sonore dei Violacida: on line gratis la loro musica

LUCCA, 6 marzo – I Violacida li conoscevo soltanto per i commenti alla loro recente partecipazione al “Rock Contest” di Controradio (il concorso per band emergenti più importante d’Italia), in cui hanno conquistato la serata finale con unanimi apprezzamenti e entusiastici giudizi dei conduttori della radio. Ho da qualche giorno in macchina il loro primo lavoro, un Ep con quattro pezzi intitolato “Siamo tutti poveracci”. E devo dire che non riesco a smettere di ascoltarlo.

Il cd è ben prodotto e molto ben registrato. Ma soprattutto, quando si finisce di sentirlo, le canzoni continuano a frullare per la testa per molto tempo. Buon segno…

I brani sono abbastanza diversi fra loro, ma hanno in comune (tre su quattro) le belle aperture sonore che esplodono in mezzo alle strofe. E che – a mio parere – sono i momenti migliori del disco. Le doti vocali del cantante invece si esaltano ne “Il lavoro”, il pezzo più immediato e punkeggiante del cd, che mi ricorda i migliori Skiantos.

Ma il pregio maggiore dei Violacida è che non sono un gruppo “di genere”. E forse adesso sono gli unici della nostra città che hanno la voglia di mettersi in gioco e di farsi apprezzare da un pubblico più vasto. Il cd è sacaricabile gratuitamente dal loro sito violacida.com (bella mossa!). Per quanto mi riguarda, spero finalmente di riuscire a vederli dal vivo. E aspetto il nuovo disco a cui so che stanno lavorando.

In bocca al lupo!

redhotchilibeppe@nullgmail.com

6 commenti

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

6 Commenti

  • Admin
    10 marzo 2012, 09:22

    mica vi conoscevo…
    andro’ a scaricare!

    RISPONDI
  • Admin
    10 marzo 2012, 13:30

    gli ho sentiti al tube e devo dire che sono veramente forti! avanti così..

    RISPONDI
  • Admin
    10 marzo 2012, 20:23

    giovani di lucca che punkeggiano e che mettono canzoni scaricabili gratuitamente. ma dove eravate finora?

    RISPONDI
  • Admin
    12 marzo 2012, 16:40

    siccome vi ho scaricati davvero, vi dico che:
    1) “siamo tutti poveracci” non mi piace. questi azzardi vanno bene quando si cresce. ma molto.
    2) “lei come le altre” va già meglio, anche se vi do un consiglio: smettetela di ascoltare vasco brondi (se mai l’avete fatto). si sente anche l’influenza dei marlene kuntz
    3) “il lavoro” è il miglior pezzo dei quattro contenuti nell’ep. anche se quel “giorno” strascicato ha il sapore fin troppo lucchese. ma questa è una inutile chiosa. ah, dimenticavo: su certi passaggi c’è l’influenza degli afeterhours, altro che skiantos…
    4) “Lia” , e rieccoci coi marlene kuntz. ora non ditemi che non li ascoltate. starei solo un po’ più attento alla ritmica della chitarra.

    ora una domanda ce l’ho io: ma quanti anni avete?

    RISPONDI
  • Admin
    12 marzo 2012, 18:10

    bravi!! da oggi vi seguo….le canzoni mi garbano. spero di vedervi dal vivo in qualche locale.

    RISPONDI
  • Admin
    21 marzo 2012, 07:54

    Bravi davvero, certo non perfetti e in crescita, ma bravi! Ancora non vi ho visti live, ma vedrò di rimediare, spero non mi deludiate. Quanto all'”azzardo” della title track, se anche fosse un azzardo(secondo me semplicemente pezzo ben riuscito, quanto “il lavoro”) meglio così, non lascia comunque indifferenti. Piùche marlene kuntz avrei citato i verdena specialmente su Lia, probabilmente la meno originale e (non me ne vogliano) adolescenziale e noiosetta.
    A presto, spero, dal vivo!

    RISPONDI

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com