Altri due acquisti per la Lucchese, martedì l’incontro decisivo per un gradito ritorno in squadra

Altri due acquisti per la Lucchese, martedì l’incontro decisivo per un gradito ritorno in squadra

LUCCA – Altri due acquisti e un probabile gradito e importante ritorno per la Lucchese. Il direttore sportivo Daniele Deoma ha perfezionato gli ingaggi del difensore Aleksander Lici e dell’attaccante Andrea Vignali. Martedì mattina ci sarà l’incontro decisivo per riportare in rossonero il centrocampista Matteo Nolè.

 

 

Lici è nato a Pequini, in Albania, il 10 ottobre 1994. Alto 1.75 per 72 chili, ha iniziato la carriera nel Forcoli in D (13 presenze nella stagione 2013-2014), quindi è passato al Ponsacco con il quale ha vinto subito il campionato di Eccellenza. Nella formazione pisana ha giocato per sei stagioni collezionando 161 gettoni di presenza e mettendo a segno anche 4 gol. 

 

 

<<E’ un calciatore che sa infiammare la piazza – dice il ds Deoma – perché in campo dà tutto se stesso, lotta su ogni pallone, non si arrende mai. Si tratta di un elemento di assoluto affidamento che può giocare in tutti i ruoli della difesa e all’occorrenza anche come esterno alto a centrocampo. E’ rimasto impressionato dal Porta Elisa e ha dimostrato una straordinaria voglia di far bene con la maglia della Lucchese. Ci siamo assicurati una pedina fondamentale>>.

 

 

Vignali è nato a Massa il 13 giugno 1991, è alto 1.70 e pesa 65 chili. Nel 2010-2011 ha giocato 5 partite in Serie B con il Sassuolo, quindi è passato al Mantova (C2, 4 gare) per poi firmare con la Massese: con i bianconeri ha disputato due stagioni in Serie D (59 presenze e 12 reti). Nel 2014-2015 è stato al Ponsacco (Serie D, 33 gare e 5 gol), mentre nella stagione successiva è stato al Parma (Serie D, 5 presenze e 1 rete): al mercato invernale la cessione al Jolly Montemurlo con cui ha collezionato 18 presenze. Ancora Massese nel 2016-2017 (Serie D, 10 gare), poi Mezzolara (Serie D, 14 partite e 3 gol) e infine due stagioni in D al Real Forte Querceta condite da 64 presenze e 10 reti.

E’ il classico giocatore che sa mandare a rete i compagni.

 

 

<<Sono un esterno offensivo, rapido e fantasioso – spiega il neo rossonero -. Calcio di destro e sono particolarmente portato a fare gli assist. La Lucchese? Sono felicissimo di essere qui e ringrazio la società che ha avuto fiducia in me. Sono convinto che otterremo i risultati sperati>>.

 

 

Martedì mattina al Porta Elisa ci sarà poi l’incontro tra Deoma e Nolè per scrivere la parola fine alla trattativa, che è decisamente ben avviata. Il centrocampista, infatti, ha dato piena disponibilità per tornare a vestire la maglia della Lucchese, che ha indossato dal 2013 al 2018 totalizzando 149 gettoni di presenza e realizzando 16 reti. Nella scorsa stagione era al Ghiviborgo. 

Adesso Nolè si trova a Coverciano con la selezione dei disoccupati: martedì mattina il faccia a faccia per trovare l’accordo economico e mettere nero su bianco. Deoma è ottimista sulla positiva riuscita dell’operazione che permetterebbe di avere a Lucca un giocatore di grande valore, sia umano che professionale. Nolè ha esperienza, carattere, qualità e determinazione. E’ un calciatore che nella sua carriera non ha mai fallito un colpo ed è amatissimo dalla tifoseria.

 Il 4 maggio 2014 nella storica sfida in casa della Correggese fu proprio Nolè a fornire, al 47′ del secondo tempo, con un preciso cross dalla sinistra l’assist per Pecchioli, che segnò di testa e regalò la promozione in Lega Pro alla Lucchese. 

I giocatori rossoneri si raduneranno martedì alle 16 al Porta Elisa e alle 17 scen

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com