La Cisl di Lucca interviene sul bilancio comunale

La Cisl di Lucca interviene sul bilancio comunale

LUCCA, 28 giugno “In questi giorni il consiglio comunale di Lucca è convocato in prima e seconda istanza per approvare il bilancio preventivo del 2011. Da parte loro le Organizzazioni Sindacali CGIL CISL UIL, unitamente ai sindacati dei pensionati esprimono la loro preoccupazione e dissenso sulle scelte relative alle politiche sociali dove, a fronte di un disagio sociale che si fa sempre più forte, prevalgono scelte che riducono l’insieme degli interventi a favore dei soggetti più bisognosi.

Già nell’incontri fatti abbiamo evidenziato la necessità, nonostante i forti tagli dei trasferimenti dello stato nei confronti dei comuni, di assumere la priorità di difendere e rafforzare l’insieme delle tutele a sostegno delle fasce più deboli dei pensionati e del mondo del lavoro. Purtroppo quanto illustrato dall’Assessore Pierami e dal Vicesindaco Monticelli vanno in senso contrario con tagli lineari alla spesa sociale; infatti si prevedono tagli su diversi capitoli di spesa che comportano minori interventi:

a sostegno dell’emergenza abitativa e alle famiglie,

nelle politiche rivolte alle persone e alle famiglie disagiate,

una riduzione sull’insieme dei capitoli di spesa rivolti alle persone anziane e una riduzione, da 80.000 a 70.000 del fondo costituito per la concessione di contributi al pagamento delle bollette dell’acqua e del gas ( dove il comune sta riconoscendo, in ritardo oggi i contributi relativi al 2009).

Inoltre non ad oggi non ci sono state risposte alla richiesta fatta in piattaforma e illustrata negli incontri di adeguare, sulla base dell’indice ISTAT, gli accesi delle fasce previste per l’esenzione al pagamento dell’addizionale comunale e per avere diritto di accesso ai contributi per il pagamento della Tia del gas e dell’acqua. Così come non è stata fatta chiarezza sul fondo anti crisi a sostegno di coloro che a causa della crisi sono stati collocati in cassa integrazione, in mobilità e licenziati.

Le Organizzazioni sindacali confederali di Cgil Cisl Uil e le relative federazioni dei pensionati si augurano che nella fase di approvazione del bilancio si inseriscono i correttivi necessari tendenti a mantenere e qualificare l’insieme degli dei contributi, prestazioni e servizi a sostegno delle persone e delle famiglie con maggiore disagio.

Si tratta di recuperare risorse, salvaguardando la spesa sociale anche attraverso una lotta seria, programmata ed efficace all’evasione fiscale. Questo, anche, definendo un accordo fra Comune di Lucca ed Agenzia delle Entrate regionale che consente di attivare strumentazioni efficaci nella lotta all’evasione, recuperando a favore del comune il 50%% dell’ammontare dell’evasione recuperata”.

– Cisl Lucca –

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com