Del Carlo (Udc): “Perché la Regione Toscana ignora il Summer Festival di Lucca?”

Del Carlo (Udc): “Perché la Regione Toscana ignora il Summer Festival di Lucca?”

LUCCA, 23 giugno“Perché la Regione Toscana ignora il Summer Festival di Lucca, evento così rilevante dal punto di vista culturale e turistico?”. E’ quanto chiede il Capogruppo UDC Giuseppe Del Carlo che ha oggi presentato in Regione una interrogazione urgente sulla questione.

“Si tratta di una manifestazione – continua Del Carlo – che richiama ogni anno numerosi spettatori provenienti dall’Italia e dall’estero consapevoli di assistere a concerti di altissima qualità e che ha un’ importante ricaduta sul territorio provinciale e regionale. Sarebbe dunque opportuno che la regione contribuisse in modo consistente ridimensionando le risorse che destina ad iniziative culturali minori in altre città toscane. E’ anche vero che le disponibilità finanziarie per la cultura nei bilanci sono sempre più limitate, ma è il momento delle scelte e della necessità di premiare iniziative di qualità”.

Nell’interrogazione il capogruppo UDC chiede dunque al presidente Enrico Rossi di sapere quali sono i motivi per cui la Giunta regionale non ha mai previsto nessun finanziamento.

(Foto di Carlo Cianti per LoSchermo.it)

34 commenti

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

34 Commenti

  • Admin
    23 giugno 2011, 22:15

    Caro Del Carlo ma perché degli enti pubblici devono foraggiare un impresario privato? Dove sta scritto!?

    Io ne ho le tasche piene di aiuti pubblici a settori che non ne hanno assolutamente bisogno.

    Il comune di Lucca immagino che dia già suolo pubblico gratis. La Provincia idem…

    E’ l’ora di finirla con questa storia perché i miei soldi voglio che siano spesi meglio e se Enrico Rossi non dà una lira lo rivoto pure.

    RISPONDI
  • Admin
    24 giugno 2011, 08:53

    signor Del Carlo, mi vuol spiegare perchè la Regione dovrebbe dare dei soldi ad una organizzazione che si regge benissimo sulle sue risorse, tanto da insistere pedantemente ogni anno per riavere il Summer?
    Non è meglio investire in altre forme di cultura, ammesso che Lei conosca l’importanza di questa parola?
    La saluto, Mandatin.

    RISPONDI
  • Admin
    24 giugno 2011, 09:12

    Mi sembra una riflessione un po’ limitata…
    Perché non si pensa mai all’indotto che porta alla nostra città?
    Hai una vaga idea delle migliaia di persone che lavorano grazie a questa manifestazione? Per non parlare degli hotel… se non ricordo male l’80% (se non di più) del pubblico proviene da fuori Lucca…
    Hai mai visto quanti quotidiani, telegiornali, riviste, radio, programmi parlano del Lucca Summer Festival e della nostra città?
    Attaccare un privato che investe i propri soldi sul territorio dove vivo mi sembra assurdo.
    Comunque ho chiesto in Comune… paga il suolo pubblico!!!
    Non voto UDC ma sono d’accordo con Del Carlo… invece di sponsorizzare manifestazioni poco frequentate e scadenti dovrebbero interessarsi ad uno dei Festival più importanti d’Europa.
    Per la cronaca Umbria Jazz è quasi interamente finanziato dalla Regione.

    RISPONDI
  • Admin
    24 giugno 2011, 10:48

    Indotto qua, indotto là … io vorrei vedere dei numeri scritti e delle statistiche perché se ha senso, un intervento pubblico di sostegno, uno lo fa a una manifestazione in difficoltà, o a una che ha bisogno di uno startup, non a una che cammina da sola da anni. Lucca è piena da aprile a novembre ormai, certamente anche il Summerfestival fa la sua parte. Ma un intervento pubblico uno lo fa magari per aumentare l’indotto sul periodo morto novembre – marzo non dove va tutto già bene. Poi agli esercenti lucchesi mi sembra che non importi nulla visto che devono lavorare molto di più e questa immane iattura li rende profondamente nervosi…

    RISPONDI
  • Admin
    24 giugno 2011, 11:59

    Mi accodo agli altri commenti, intervento fuori da ogni ragionevolezza… Del Carlo dovrebbe impiegare meglio il suo tempo e le sue energie.

    RISPONDI
  • Admin
    24 giugno 2011, 12:01

    A luglio ADESSO Lucca è piena, ma non lo era prima del Summer.

    Ma che discorso è diamo i soldi a chi è in difficoltà in ambito culturale… diamo i soldi a chi è in grado di gestirli e di non sperperarli o quantomeno non diamo soldi ma non ostacoliamo nemmeno… contribuiamo, come possibile, a far sì che gli imprenditori continuino ad investire nel nostro territorio e non che si stufino e se ne vadano altrove.

    RISPONDI
  • Admin
    24 giugno 2011, 12:07

    Francamente non comprendo Del Carlo. Il Summer Festival sta benissimo in piedi da solo. Perchè mai una manifestazione che è in attivo, organizzata da privati, dovrebbe beneficiare di aiuti pubblici?
    Bene fa la Regione a starne alla larga.
    Che gli enti pubblici si impegnino laddove il loro intervento è indispensabile come la gestione del Teatro del Giglio, per la promozione di Puccini e della musica classica, per favorire la creazione di spazi in cui organizzare musica, cultura, cinema, spettacolo. Poi gli eventi devono stare in piedi da soli.

    RISPONDI
  • Admin
    24 giugno 2011, 12:20

    Ci sono citta’ toscane dove la Regione sponsorizza anche la sagra del paese (non riesco a capire che “ritorno culturale” possa avere; culturale no ma di voti si) e qui stiamo parlando di una manifestazione che prevede la diretta Radio Rai !!!
    L’Heineken Jammin Festival secondo voi e’ patrocinata dalla Regione Veneto ?? Siiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii
    C’e’ un politico di questa città che prova a chiedere qualcosa per la città (e che sicuramente non riceverà) e i lucchesi come al solito “son boni solo a criticare”. Poi l’anno prossimo sparisce la Lucchese, magari sparisce anche il Summer Festival si va tutti a divertirci al cinema… ah no non ci sono nemmeno quelli !!

    RISPONDI
  • Admin
    24 giugno 2011, 12:31

    non metto in discussione il valore culturale delle varie iniziative né le clientele della regione Toscana ne delle altre regioni, dico una cosa che vale per tutti: se qualcuno prende soldi pubblici, poiché sono anche soldi miei, non chiedo, PRETENDO che i bilanci di queste manifestazioni siano PUBBLICI e consultabili a tutti. Mi sembra una regola di civiltà. In Italia c’è pieno di imprenditori in tutti i settori che non rischiano del loro, ma rischiano i soldi degli altri e questo non è fare impresa. Viva il Summerfestival!

    RISPONDI
  • Admin
    24 giugno 2011, 12:56

    Io non voglio difendere nessuno però preferisco che il Comune e la Provincia aiutino la crescita di un Festival importante piuttosto che buttino via i soldi con il Teatro del Giglio che non riesce nemmeno a raggiungere un pareggio… prima di finanziare il Teatro dovrebbero forse metterci persone capaci, non credi?
    Per quanto riguarda la Fondazione Puccini… no comment dopo la conf stampa dell’altro giorno.

    RISPONDI
  • Admin
    24 giugno 2011, 13:25

    Chi finanzia Umbria Jazz: la REGIONE UMBRIA.
    Chi si è preso Arezzo (poi Livorno) Wave? La Puglia. Infatti da quest’anno Italia Wave Love Festival si svolgerà in Puglia con il contributo della… REGIONE PUGLIA.
    Chi finanzia L’Heineken? La REGIONE VENETO.
    Chi finanzia il Festival Internazionale del Film di Roma? La REGIONE LAZIO.
    Chi finanzia la Fiera del Libro? La REGIONE PIEMONTE.
    Chi finanzia il Lucca Summer Festival???

    RISPONDI
  • Admin
    24 giugno 2011, 14:32

    Ma possibile che un politico non abbia di meglio a cui pensare???!!!

    RISPONDI
  • Admin
    24 giugno 2011, 14:38

    per piacere, fate attenzione “patrocinato” non vuol dire “finanziato” non spariamole grosse (in particolare sull’Heineken : De Luca finanziato dalla Regione Veneto???ahahah) Ragazzi, non parlate di quello che non sapete!
    Io sono a favore del Summer nel senso che è una manifestazione importante con un cartellone interessante e critico chi spesso cerca di mettere i bastoni fra le ruote protestando per la chiusura della piazza, fastidi pressocchè inesistenti e altre stupidaggini del genere … ma di qui a dire che deve essere finanziato dalla Regione! Via, Del Carlo s’è guadagnato 2 biglietti omaggio per Liza Minnelli!

    RISPONDI
  • Admin
    24 giugno 2011, 15:03

    … Ahhhhh lo dico io … Secondo te perché livenation ha spostato il Jammin da Imola per portarlo in un posto sfigato nel Comune di Venezia…??? Per avere il patrocinio… ? Informati bene.

    RISPONDI
  • Admin
    24 giugno 2011, 15:59

    Del Carlo s’è ammalato della “sindrome del Lazzareschi”. Ovvero, se non mette becco polemicamente et giornalmente su un fatto o un evento QUALSIASI accaduti in lucchesia non è contento!

    Tristi e inutili come la birra senz’alcool.

    RISPONDI
  • Admin
    24 giugno 2011, 17:07

    Forse Del Carlo voleva un paio di biglietti omaggio per ogni concerto??? Però se la regione non dà contributi al Summer Festival sarà difficile avere biglietti omaggio.Nel caso l’interessati possono sempre andare ad comprarli al botteghino.

    RISPONDI
  • Admin
    24 giugno 2011, 17:50

    @Fede, ma guarda che Umbria Jazz, Festival Internazionale del Film di Roma e Fiera del Libro sono proprio gestiti da enti pubblici tramite delle fondazioni specifiche.
    Mi sa che hai proprio sbagliato esempi…

    RISPONDI
  • Admin
    25 giugno 2011, 09:12

    Ma Mandatin non perde occasione per infilati dappertutto…stamani anche nell ospedale di Barga
    … Che c’è? Avrà pauravche lo fanno fuori i suoi?

    RISPONDI
  • Admin
    25 giugno 2011, 09:42

    CARO GIUSEPPE, NON SAPEVI COSA SCRIVERE ED HAI TIRATO IN BALLO IL SUMMER FESTIVAL……PERCHè NON FAI BATTAGLIE PIù IMPORTANTI IN REGIONE……PENSA ALLA SANITà…..PENSA ALLA VIABILOITà….PENSA AI CONSORZI DI BONIFICA…..

    RISPONDI
  • Admin
    25 giugno 2011, 12:16

    con tutti i tagli che la Regione,la Provincia e il Comune stanno facendo ai servizi essenziali alla cittadinanza,non ritengo assolutamente opportuna qualsiasi sovvenzione da parte di suddetti Enti a una manifestazione come quella del Summer Festival.Oltretutto ai cittadini che vi vogliono partecipare non è data alcuna agevolazione(biglietti gratis o a prezzi “popolari”),anzi i prezzi dei biglietti sono piuttosto alti:che resti un evento “privato”. PENSINO PIUTTOSTO A GARANTIRE CIO’ CHE E’ DI PRIMARIA IMPORTANZA!

    RISPONDI
  • Admin
    26 giugno 2011, 09:00

    Del Carlo denuncia una “ennesima” discriminazione nei confronti della città di Lucca da parte della Regione Toscana “generosa” invece verso altre città toscane (chissà perché?). In tale contesto si preoccupa e s’impegna per una ripartizione più equa dei finanziamenti regionali richiedendo un impegno a favore di una iniziativa lucchese “rilevante dal punto di vista culturale e turistico” come il Summer Festival di Lucca. Un cittadino lucchese di buon senso dovrebbe essergli grato!!

    RISPONDI
  • Admin
    26 giugno 2011, 11:53

    ….Un cittadino lucchese di buon senso dovrebbe essergli grato!!!
    pienamente in accordo con quanto scritto da attivista di centro.

    RISPONDI
  • Admin
    26 giugno 2011, 16:06

    Troppo forte legge Mandatin e le sue truppe camme late. Grazie LoSchermo per questi momenti di ilarità gratuiti.
    Ps
    Per il Consigliere Del Carlo detto Mandatin, per cortesia potrebbe fare una interpellanza per verniciare le Mura. Un mi garbino mica così rossicce…propongo un bullette, magari chiaro.

    RISPONDI
  • Admin
    27 giugno 2011, 08:51

    “Risus abundat in ore stultorum”.

    RISPONDI
  • Admin
    27 giugno 2011, 10:13

    Ridentem dicere verum: quid vetat?

    RISPONDI
  • Admin
    27 giugno 2011, 10:19

    GIANGI… Appunto… più finanziamento di così… Eventi fatti con soldi pubblici al 100%!!!E ci scndalizziamo se viene chiesto un contributo alla Regione???
    Francamente non capisco il tuo intervento.

    RISPONDI
  • Admin
    27 giugno 2011, 10:20

    Castigat ridendo mores.

    RISPONDI
  • Admin
    27 giugno 2011, 10:42

    I fatti!!

    RISPONDI
  • Admin
    27 giugno 2011, 11:08

    Cara Baudone,
    si parla di sgravi fiscali per aiutare il coinvolgimento di privati nella cultura… si parla di investire nella cultura perché in Italia con la cultura “si mangia”!!!
    Si dice sia INDISPENSABILE tutto ciò…

    Nel resto del mondo se hanno un sassolino preistorico o il festival folk ci investono per creare un intorno che porti gente e quindi soldi…”facciamo girare l’economia”.

    E noi ci stupiamo se qualcuno chiede che il Festival musicale della NOSTRA città, uno dei più grandi ed importanti d’Europa, conosciuto in tutto il mondo venga quantomeno riconosciuto dalla Regione??? Assurdo!!!

    E come dice il Ministro del Mibac «la politica ha bisogno della cultura e la cultura ha bisogno della politica».

    Ed infine Le cito la Costituzione. Art. 9 – La Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica. […].

    Può bastare?

    RISPONDI
  • Admin
    27 giugno 2011, 14:05

    Mi chiedo: ma la richiesta è stata fatta alla Regione?
    Ed ha risposto di no?
    Io non ne ho mai sentito parlare, ma ci sta che gli uffici/assessorati preposti abbiano fatto tale richiesta e la gente non lo sappia.

    Mi auguro che qualcuno abbia fatto una bella presentazione (o meglio un dossierino) sull’evento formulando una richiesta precisa.
    Qualcuno lo sa? Magari Del Carlo? Come ha motivato la Regione un eventuale rifiuto?

    Perchè sarebbe un po’ buffo pensare che la Regione (o qualunque altra istituzione) si offra volontaria per sostenere questo o quello.

    RISPONDI
  • Admin
    27 giugno 2011, 15:07

    la d’alessandro e galli paga per il suolo pubblico, ha un contratto con il comune per la piazza…è un imprenditore che fa il propio lavoro, organizza eventi!! perchè dovrebbe avere dei finanziamenti dalla regione??? paga per la piazza così come i palazzetti dello sport per gli eventi d’inverno. il comune paga la d’alessandro e galli perchè organizzi l’evento a lucca così gli esercenti ci guadagnano (hotel, ristoranti..) e mi sembra giusto! è un investimento anche per il comune il summer festival!!!

    l’arezzo wave ora in puglia è pagato dalla regione puglia, non c’è un imprenditore che organizza, ma è la regione puglia che organizza l’evento.

    gli investimenti pubblici ci vogliono quando è un ENTE PUBBLICO CHE ORGANIZZA L’EVENTO!!!

    RISPONDI
  • Admin
    28 giugno 2011, 00:37

    @Fede: Non capisci il mio intervento perchè non hai ben chiara la differenza tra “finanziamento” ed “organizzazione” diretta dello stesso.

    Inoltre, se il tuo desiderio è che il Summer Festival venga organizzato direttamente ed esclusivamente dalla Regione (“venti fatti con soldi pubblici al 100%”) allora hai un po’ di confusione in testa visto che con il tuo precedente commento hai citato un po’ degli uni e un po’ degli altri credendo che tutti fossero in parte finanziati da soldi pubblici.
    Può esserti utile un giro su Google.

    RISPONDI
  • Admin
    28 giugno 2011, 09:53

    Mi permetto una analisi.

    – certamente il Summer festival ha una notevole ricaduta economica-commerciale sulla città

    – il Summer festival ha un l’impatto ambientale, relativo soprattutto all’inquinamento acustico, che è notevole ma comunque ampiamente tollerabile per il tempo limitato degli eventi

    – forzata è la definizione di evento culturale, comunque sicuramente di notevole attrattiva ed interesse

    – estremamente oneroso è il costo di partecipazione all’evento, intorno ad €40-50 per i posti in piedi e d’altra parte limitato è il numero di posti disponibili, quindi non è da considerarsi evento “per tutti”

    – l’evento è economicamente autosostenibile ed autosostenuto da privati

    Mi domando quindi perché andrebbe finanziato, per la ricaduta nella città?

    Per favorire la ricaduta ritengo sufficienti agevolazioni, facilitazioni, non finanziamenti.

    Se invece il finanziamento fosse finalizzato a ridurre il prezzo dei biglietti o comunque ad incrementare il numero dei partecipanti, allora troverei il finanziamento più utile ed opportuno.

    Piuttosto riguardo al Summer festival noto che questo è un evento della Provincia di Lucca non del Comune e ciò mi fa pensare riguardo alla diversa attenzione dei diversi enti alla stessa Città.

    RISPONDI
  • Admin
    28 giugno 2011, 09:55

    Mi permetto una analisi.

    – certamente il Summer festival ha una notevole ricaduta economica-commerciale sulla città.

    – il Summer festival ha un l’impatto ambientale, relativo soprattutto all’inquinamento acustico, che è notevole ma comunque ampiamente tollerabile per il tempo limitato degli eventi.

    – forzata è la definizione di evento culturale, comunque sicuramente di notevole attrattiva ed interesse.

    – estremamente oneroso è il costo di partecipazione all’evento, intorno ad €40-50 per i posti in piedi e d’altra parte limitato è il numero di posti disponibili, quindi non è da considerarsi evento “per tutti”

    – l’evento è economicamente autosostenibile ed autosostenuto da privati.

    Mi domando quindi perché andrebbe finanziato, per la ricaduta nella città?

    Per favorire la ricaduta ritengo sufficienti agevolazioni, facilitazioni, non finanziamenti.

    Se invece il finanziamento fosse finalizzato a ridurre il prezzo dei biglietti o comunque ad incrementare il numero dei partecipanti, allora troverei il finanziamento più utile ed opportuno.

    RISPONDI

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com