Operazione “Volpe del deserto”, il sindaco di Lucca: “Sono sereno”

Operazione “Volpe del deserto”, il sindaco di Lucca: “Sono sereno”

LUCCA, 15 giugno – Il sindaco Mauro Favilla, raggiunto a Palazzo Santini, non si sbottona sulla bufera “Volpe del deserto”, che ha colpito il Comune di Lucca. L’ipotesi di un suo coinvolgimento diretto viene duramente smentita dal primo cittadino che dichiara: “Non credo che ci saranno ripercussioni sulla giunta e soprattutto nego di aver ricevuto avvisi di garanzia“.

Favilla annuncia di “non essere a conoscenza dei fatti che, per altro, riguardano questioni private di corruzione e non a livello di Comune“. Quello che è stato fatto , prosegue il sindaco, “non ha subito cambiamenti: è per questo che il Comune di Lucca non è coinvolto in questa situazione”.

“Ho sempre agito alla luce del sole – conclude Favilla -: affronto serenamente la situazione, della quale per altro non conosco i fatti.”

Ancora non si sa se verrà convocata una riunione speciale della giunta visto che “ancora non abbiamo chiesto i documenti ufficiali. I fatti, che erano già a conoscenza di molti, non sono ancora stati confermati da documenti ufficiali che ci giungeranno dalla Procura”.

32 commenti

Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

32 Commenti

  • Admin
    15 giugno 2011, 14:00

    Come non ci saranno ripercussioni sulla giunta??????? Ah favì, c’hai n’assessore ar GABBIO!!!!!!!

    RISPONDI
  • Admin
    15 giugno 2011, 14:04

    scusate… ma…
    o che foto meravigliosa avete messo?
    cos’è? il trono di paperon de’ paperoni? :DDD

    RISPONDI
  • Admin
    15 giugno 2011, 14:07

    Favilla annuncia di “non essere a conoscenza dei fatti che, per altro, riguardano questioni private di corruzione e non a livello di Comune”?!?! Uno è un assessore e uno è il dirigente comunale alla programmazione e pianificazione, con Valentini & C. parlavano dei giardini di casa propria?!?

    RISPONDI
  • Admin
    15 giugno 2011, 14:21

    Gli andata bene negli anni 90 che gli vada bene anche nel 2011? IL NOSTRO SINDACO NON C’ENTRA MAI, E’ SEMPRE PULITO?

    RISPONDI
  • Admin
    15 giugno 2011, 14:31

    @Lucia
    Mi sa che è la poltrona che gli ha regalato Valentini hehehehe

    RISPONDI
  • Admin
    15 giugno 2011, 14:31

    Ma come fatti privati? I permessi e le agevolazioni li rilascia il comune, o no?

    RISPONDI
  • Admin
    15 giugno 2011, 14:34

    non sapeva niente perchè dormiva… sapevatelo…

    RISPONDI
  • Admin
    15 giugno 2011, 14:34

    I casi sono tre:
    1) Favilla è coinvolto e cerca di resistere per salvare il salvabile.
    2) Favilla è un ingenuo e si è fidato di persone inaffidabili.
    3) Favilla è considerato dalla sua maggioranza un “utile idiota” da tenere in piedi per consentire le scorribande affaristiche sulla nostra città.
    In ogni caso Favilla dovrebbe dimettersi per una questione di dignità personale.
    Ma forse la parola DIGNITA’ è una parola desueta.
    C’è da aspettarsi la quarta discesa in pompa magna di Berlusconi su Lucca. Questa volta a differenza delle precedenti tre (3!) volte non più a sostegno di Favilla, ma per inveire contro le “toghe rosse” lucchesi che stanno guastando la festa nella città dalla quale doveva partire l’offensiva un nuovo modello di Toscana.
    POVERA ITALIA!
    E POVERA LUCCA!

    RISPONDI
  • Admin
    15 giugno 2011, 14:50

    QUESTIONI PRIVATE? MA IL SINDACO LO SA CHE CHIARI ERA ASSESSORE DELLA SUA GIUNTA E TANI UN FUNZIONARIO DEL SUO COMUNE? MA CHI GLIELI SCRIVE I COMUNICATI STAMPA? RIDICOLI!!!!!

    RISPONDI
  • Admin
    15 giugno 2011, 15:02

    Chiari si chiamava la ” volpe del deserto”?
    Propongo di chiamare Favilla lo “struzzo del deserto”
    Che ne dite?

    RISPONDI
  • Admin
    15 giugno 2011, 15:07

    Ragazzi, tutti in piazza se non si dimette.Il vento nuovo deve arrivare anche a Lucca.La giustizia farà il suo corso, ma fuori questa gente dalle istituzioni, fuori il puzzo dei compromessi e dentro onestà e trasparenza.

    RISPONDI
  • Admin
    15 giugno 2011, 15:09

    Aderite numerosi al nuovo gruppo di Facebook e alla manifestazione “DIMISSIONI SUBITO”!!!

    http://www.facebook.com/event.php?eid=223978074288389

    Tutti in piazza!

    RISPONDI
  • Admin
    15 giugno 2011, 16:11

    “NON CREDO CHE CI SARANNO RIPERCUSSIONI SULA GIUNTA”?!?!?!?
    Qui siamo al paradosso… Va a finire che Chiari l’ho nominato assessore io, che io gli ho dato deleghe a palate, che io l’ho difeso nelle centinaia di occasioni in cui si evidenziava la natura del personaggio, che era un mio collega insomma, uno che io vedevo tutti i santi giorni, uno con cui io parlavo e discutevo di stadi e parchi di sant’anna e posteggi e semafori intelligenti, e stai a vedere che ala fine salterà fuori che in realtà SONO IO, IL SINDACO e non Favilla…. mah!
    Vedrai caro Mauro che ripercussioni ci saranno, vedrai… porta pazienza!

    RISPONDI
  • Admin
    15 giugno 2011, 16:50

    e gli incarichi dati allo studio del figlio del favilla?

    anche quelli sono atti privati?

    RISPONDI
  • Admin
    15 giugno 2011, 18:05

    Quoto in toto Logan…o Maurino te ne devi anna’!!!!te ne devi anna’!!!!game over….

    RISPONDI
  • Admin
    15 giugno 2011, 18:26

    Favilla si sente sereno e mi fa piacere, ma come fa a dire che sono “questioni private di corruzione e non a livello di Comune”?
    Chiari non è forse un Assessore del Comune di Lucca? e l’Arch. Tani non è un Dirigente del Comune? Non stiamo parlando degli uscieri del palazzo Comunale!!! e mi scusino gli uscieri….
    Tra l’altro Chiari è uno di quegli Assessori voluti in Giunta proprio dal Sindaco senza indicazioni di partito e che ha sempre difeso a spada tratta anche in altre disavventure giudiziarie!!
    La giustizia farà il suo corso e se ci sono colpevoli pagheranno e anche se Favilla non ha commesso nulla di illecito è sicuramente il responsabile politico e dovrebbe trarne le conseguenze….

    RISPONDI
  • Admin
    15 giugno 2011, 18:28

    non credo pero’ che se ci saranno le dimmissioni del sindaco si andra’ al voto.ci sara’ un anno di commissariamento poi si rivotera’

    per farla breve in stile 2007.

    RISPONDI
  • Admin
    15 giugno 2011, 18:33

    Oh sindaco, una ripercussione sulla giunta credo ci sarà… se la convochi un l’aspettate Chiari che mi sa che ‘un ce la fa…

    RISPONDI
  • Admin
    15 giugno 2011, 19:56

    Se il sindaco Favila dichiara di essere SERENO, io, come mi dovrei sentire?

    RISPONDI
  • Admin
    15 giugno 2011, 20:43

    Io spero che stasera a cena, qualcuno a casa spieghi al Sindaco che i Suoi dipendenti, non gestivano il reparto di ginecologia Dell’ospedale di Cantu, ma il Comune del quale Favilla è Sindaco.
    Il suo assessore a nomina diretta, tanto che non era neanche in lista, il dirigente…ecc. Ma se ne renderà conto?

    RISPONDI
  • Admin
    16 giugno 2011, 05:36

    Quando Favilla dice che e’ una questione privata non sara’ che intende dire che il Comune ormai e’ di loro proprieta’ e ci fanno quello che vogliono?
    Scherzi a parte, ci troviamo di fronte a due alternative:
    1 – Favilla sapeva benissimo; o
    2 – Favilla e’ talmente inutile che non riesce a tenere a bada un suo assessore e un dirigente del Comune.
    E poi mica un assessore qualunque, mica uno che gli era stato imposto perche’ in quota a un partito, ma il suo piu’ vicino collaboratore.
    Ma poi la delega all’urbanistica se l’e’ tenuta per se proprio Favilla!
    Propongo di buttarli tutti nell’Ozzeri!

    RISPONDI
  • Admin
    16 giugno 2011, 07:04

    teste dei potenti, lingue biforcute, avidi maneggiatori del bene pubblico, professionisti prezzolati
    TREMATE!
    Monsier la Guilotine vi attende…
    Favilla per primo!

    RISPONDI
  • Admin
    16 giugno 2011, 08:56

    se in Comune prendevano le mazzette per l’edilizia privata bisognerebbe domandarlo a tutti i tecnici professionisti del settore che avevan continuamente contatti con l’ ufficio concessioni edilizie?
    I soldi delle tangenti non credo che li tengano tutti sotto il mattone?

    RISPONDI
  • Admin
    16 giugno 2011, 10:23

    @ Lucia (e Alessandro): brava! è la poltrona di Paperone che troneggia in quel bidone che è il Museo del Fumetto! Sul quale ci sarebbe moooolto da dire….

    @ Pierino Diavoloni: “Lo Struzzo del Deserto”. Forte, anzi fortissimo!

    @ Logan: dopo queste ammissioni, non ti resta che dare le dimissioni e andarti a costituire ^__^
    Così Favilla può ricominciare ad amministrare con serenità e le consuete sagacia, solerzia, lucidità e disinteresse.

    Infine, nel suo candore, il sindaco intende dire che la questione è privata perchè le mazzette non le ha intascate il Comune di Lucca (che le avrebbe ovviamente impiegate a favore della città) ma da persone che se le sono messe in tasca privatamente.
    Come non dargli ragione!

    RISPONDI
  • Admin
    16 giugno 2011, 12:48

    Quello cui si assiste è la solita e vile condanna mediatica di tutto e di tutti.
    Sarebbe ragionevole (ma di ragionevolezza vedo che ce n’è poca) aspettare il termine dell’iter giudiziario per puntare il dito contro questo o quello.
    Adesso è indispensabile abbassare i toni e consentire così un lavoro qualitativamente migliore della magistratura nel rispetto delle persone (nessuno è colpevole finchè non viene condannato in via definitiva).
    Se poi viene fuori che sono tutti colpevoli “muoia Sanson con tutti i filistei”.
    Se, in caso contrario (come purtroppo è già successo), emergerà che sono state danneggiate delle persone innocenti solo per loschi motivi politici, chi finora ha predicato dal pulpito dovrà tacere per il resto della sua vita e, se del caso, pagarne il giusto scotto.
    Attenzione a non esagerare. Grazie.

    RISPONDI
  • Admin
    16 giugno 2011, 13:45

    Oh Max, le hai lette le intercettazioni? no dico, le hai lette!?!?!? Nel caso, rileggile… ci mancava che dicessere frasi in codice tipo “la pasta è cotta, il maiale è nel forno, la torta è tagliata” e via dicendo…

    RISPONDI
  • Admin
    16 giugno 2011, 14:26

    Max, con tutto il rispetto, mi sembra il solito repertorio del garantista della domenica (che tra l’altro viaggia a due velocità: quella in cui l’accusato è, per esempio, un politico, e quella in cui l’accusato è, sempre per esempio, un immigrato sospettato, che ne so, di aver rapito una Yara qualunque, salvo poi non entrarci nulla: lì vanno bene le manifestazioni anti-immigrato e nessuno disse “aspettiamo a condannare mediaticamente”…ma è un altro discorso). Nessuna gogna, ma credo che ci sia una responsabilità penale – per la quale è necessario certamente attendere anche un eventuale pronuncia della Corte di Cassazione – è una separata responsabilità politica, che non necessariamente coincidono.

    RISPONDI
  • Admin
    16 giugno 2011, 15:22

    che poi mi chiedo, il sindaco, che parla di “affari privati”, cosa pensava che si facessero uno stadio o un multisala in giardino? e che giardino c’hanno Chiari, Tani e il resto della banda???

    RISPONDI
  • Admin
    16 giugno 2011, 23:49

    Io sono un capo
    e come capo ho la responsabilita’ di tutto quello che fanno i miei subalterni, per quanto indipendenti siano.
    Io ho sono un capo
    e se chi sta sotto di me commette uno sbaglio ed io non me ne accorgo, sono responsabile in prima istanza dello sbaglio commesso
    Io sono un capo e se fossi Favilla prima mi dimetterei, poi mi nasconderei e infine mi vergognerei…

    RISPONDI
  • Admin
    17 giugno 2011, 09:53

    Ebbene il Sindaco delegava ir Chiari ASSESSORE AI GRANDI PROGETTI … STADIO MERCATO DEL CARMINE… (tra poco lo metteva anche al PIUSS) perché la “vorpe del deserto” ci voleva sempre come un fidato scudiero.. (perché hanno fatto affari insieme…..)
    Intanto ir Funzionario all’Urbanistica e Consigliere dell’Ordine degli Architetti di Lucca produceva documenti con dati falsi per agevolare la Società Immobiliare amica ….
    (l’Ordine Architetti che sospende chi non paga la quota annuale sta a guardare e non sospende ir Tani)
    Ir Presidente del Tribunale che non sa cosa intrallazza suo figlio.
    Lucca è in mano da anni a personaggi che hanno praticato corruzione, truffe ed ogni tipo di “vorpata” il tutto passando sopra ai cittadini – gonzi da intrattenere parlandogli di rotonde, piazzette riqualificabili e amenità varie.
    Ringraziamo chi ha permesso che fosse alzato questo tombino e godiamoci la puzza.. questa è la fogna della nostra città…
    Ringraziamo il Prefetto per la saggezza di togliere da Assessore la Vorpe.
    Facciamo in modo che questo sistema sia disattivato e non sia possibile rivedere di nuovo le vorpi in giro con la solita arroganza.

    RISPONDI
  • Admin
    17 giugno 2011, 14:02

    @La faina.
    Bravo, esatta sintesi dei sentimenti e dello stato d’animo di tutti i lucchesi. tanta tristezza e sopratutto un senso di infinta rabbia per il dispregio che queste persone, incaricate di un pubblico servizio, di gestire la pubblica amministrazione, il bene pubblico, hanno mostrato .
    Un tradimento.
    Se fossimo in tempo di guerra ci sarebbe da fucilarli alla schiena per aver tradito la cosa pubblica, il nostro essere civico di appartenenza ad una comunità. Vergogna.
    E tutti d’accordo, sia chiaro. Al di là delle miserabili corse a proclamarsi difensori di niente….erano tutti silenziosamente ( più o meno..qualcuno le consulenze le accettava…) d’accordo. Miserabili. Il sistema si è rotto perché è imploso dal dentro, c’è voluto Angelini, per tutti i motivi più o meno condivisibili, a farlo saltare. Gli esposti li presenta il suo gruppo, dettagliati e esaustivi tanto che la Procura li fa suoi e apre l’inchiesta che porta a questo disastro.
    E gli altri ? La famosa opposizione, il famigerato Ta-ta?
    E’ rimasto fermo in stazione? deve capire da quale binario partire? adesso son tutti li , addirittura alla conferenza stampa, ( squallido) a dire che era 10 anni che lo dicevano ( ma a chi? ), e che in Fillungo il mantra lo ripetevano anche in canto d’Arco… Ma via,,, fatela finita. … tanto squallore non compensa la vergogna di questa inchiesta; abbiamo bisogno di facce nuove, oneste e non cattive. Capaci di impegnarsi per risolvere i problemi di questa splendida città, non di cavalcare i momenti topici, che prima o poi passano, ma lasciano i problemi come erano prima.
    ps:
    belle le intercettazioni di oggi, speriamo continuino. La mattina è un gusto leggerle, prendendo il caffè, poi incontrare certi figuri e vederli abbassare gli occhi…

    RISPONDI
  • Admin
    17 giugno 2011, 15:01

    Qualcuno mi puo’ illuminare perchè sono ignorante su questa cosa.Il prefetto(che ringrazio con tutto il cuore per aver revocato Chiari)cosa che ribadisco un qualunque sindaco avrebbe fatto nella immediatezza dell’arresto senza dover aspettare l’intervento del Prefetto..non puo’ anche dismettere il sindaco?c’è una qualche normativa che lo consenta?….e vorrei fare una domanda a Dinelli e a Forza Lucca che ai tempi delle diatribe interne del Pdl prima della spartizione poltrone erano tanto solerti a scrivere su questo sito; IO VI CHIEDO DINELLI, vi rendete conto che DOVETE STACCARE LA SPINA A QUESTA GENTE A QUESTO SINDACO???e non mi venite a dire che gli indagati fino al 3°grado di giudizio sono innocenti e bla bla…qui si tratta di evidenti ed incofutabili RESPONSABILILTA’ POLITICHE DIRETTE DEL SINDACO!!!la volpe del deserto l’ha nominata(poichè non eletta)tutelata e difesa il signor Favilla e dunque caro Dinelli se avete un briciol ancorchè minimo di rispetto per la città dovete sfiduciare il sindaco.PUNTO E BASTA.O volete ancora restare sordi alle richieste di una popolazione intera?ricordatevi che in ogni caso fra un anno si va alle elezioni e noi non dimenticheremo questi giorni e chi ha lasciato a galla questo individuo.

    RISPONDI

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com