Marcucci (Pd) chiede spiegazioni sulla sicurezza del trasporto merci

ROMA, 7 giugno – “Sulla strage di Viareggio, la giustizia sta facendo il suo corso e con l’incidente probatorio di oggi è stato fatto un altro passo avanti. Mi chiedo invece dove sia il governo, come mai il ministro Matteoli non abbia ancora deciso di intervenire in Parlamento per spiegare al paese perchè  non sono ancora stati assunti provvedimenti per rendere più sicuro il trasporto di merci pericolose?”.

Lo scrive in una nota il senatore Andrea Marcucci (Pd) in merito alle dichiarazioni rilasciate oggi a Viareggio dall’l’ingegner Franco Branciamore (Leggi l’intera dichiarazione cliccando qua), presidente della commissione ministeriale di investigazione sugli incidenti ferroviari, secondo il quale nulla sarebbe cambiato dal 29 giugno 2009  nelle procedure di controllo del materiale rotabile immatricolato all’estero.

“Da mesi chiediamo misure concrete sulla manutenzione dei carri cisterna e di conoscere quali iniziative sono state adottate in sede europea per armonizzare le leggi comunitarie–  dice il senatore -, ma fino ad ora le risposte del governo sono state evasive. Le novità che giungono da Viareggio, l’ammissione che sul transito dei treni merci nulla è cambiato, impongono al governo ed al ministro Matteoli di non perdere altro tempo e di riferire urgentemente in Parlamento”.


Inserisci il tuo commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. compila tutti i campi obbligatori*

Se pubblichi stai dando il consenso alle regole di base , ai termini del servizio e alla normativa sulla privacy
Annulla

.

Newsletter


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com